LINK 2018: le parole sono importanti

AD2I9262

Prosegue a Trieste Link 2018.

Contribuire alla creazione di una raccolta di consigli, punti di vista, esempi riguardanti lo stile con cui un giornalista può (e dovrebbe) stare in rete e, in questo modo, portare l’attenzione su un tema tanto delicato quanto attuale: l’utilizzo delle parole in rete.

E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa paroleinformazione promossa dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale Stampa Italiana, Parole O_Stili, e presentata oggi a Link 2018, il Festival del buon giornalismo del Premio Luchetta.

“Virtuale è reale” recita il primo principio del Manifesto della comunicazione non ostile: ovvero, in rete scrivo solo le cose che ho il coraggio di affermare di persona. Perché – secondo punto – si è ciò che si comunica e “le parole sono un ponte”. Anche per questo – per comprendere – “prima di parlare bisogna ascoltare”.

Come hanno spiegato stamane a Link la fondatrice di Parole O_Stili Rosy Russo, insieme al presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia Cristiano Degano al presidente dell’Assostampa FVG Carlo Muscatello e al Direttore della sede Ansa FVG Francesco De Filippo, i giornalisti di tutti i media italiani sono invitati a partecipare commentando uno dei dieci principi del Manifesto in 280 caratteri, lo spazio di un tweet, e offrendo così un contributo professionale e allo stesso tempo personale.

Una parte dei commenti formerà un ebook che verrà diffuso attraverso i social network. I contributi successivi saranno ospitati in rete, in una pagina dedicata.

L’idea è di produrre uno strumento agile e utile per le nuove leve che credono nel giornalismo, per quanti intendono lavorare con le parole, per quanti sono semplicemente interessati al tema.

Il 7 giugno a Trieste, in occasione della seconda edizione di Parole O_Stili, verranno presentati i primi 100 contributi. Partecipare è semplice, basta inviare un’email a stampa@paroleostili.it e, a partire dal 7 giugno, il proprio tweet utilizzando l’hashtag #paroleinformazione

Parole O_Stili è un progetto di sensibilizzazione contro l’ostilità delle parole, online e offline, per arginare le pratiche e i linguaggi negativi.

Le parole sono importanti, hanno un potere enorme.

Troppo spesso sono utilizzate in modo improprio, offensivo, sleale, impreciso, maleducato, diseducativo e spesso inconsapevole delle conseguenze.

Annunci

Swing e boogie woogie al Cafè Rossetti con Stefano Franco e i Flampet Horns

Venerdì 9 marzo 2018 dalle ore 22.00 al Cafè Rossetti – 

franco

Venerdì 9 marzo 2018 riprende Swingin’ Friday, l’appuntamento fisso con lo swing e il boogie woogie al Cafè Rossetti di Largo Gaber 2 (Viale XX Settembre) a Trieste. Stefano Franco e i Flampet Horns (Flavio Davanzo, tromba e Maurizio Cepparo, trombone) ritornano come ogni venerdì nel rinnovato Cafè Rossetti, nuova gestione a cura della Società Cooperativa Sociale Torrenuvola.

Ingresso libero.

Stefano Franco e i Flampet Horns scandiranno il ritmo della serata a base di swing, boogie, shuffle, rock&roll fatti a mano, come una volta…

Aperiswing dalle 19.30 alle 20.30 e dalle 21.00 parte la band al completo….

Ottima cucina, ottima musica !!!

Evento facebook: https://www.facebook.com/events/561756324191517/

I Flampet Horns di Stefano Franco

I Flampet Horns di Stefano Franco sono solisti regionali di livello assoluto. In questa formazione la tromba, il trombone tenore e il sax contralto ricoprono esattamente le necessità polifoniche, rendendo gli arrangiamenti completi dal punto di vista sonoro e timbrico. I Flampet Horns si destreggiano tra accompagnamenti, assoli e i famosi “specials” posti all’interno delle canzoni jazz quasi a ricreare le atmosfere delle Big band.

Stefano Franco, noto pianista jazz e honky-tonk piano, non ha bisogno di presentazioni. Dal potente pianismo ritmico, tiene il groove usando magistralmente un hi-hat amplificato al piede destro e una mano sinistra assolutamente incalzante. E’ il Direttore artistico del nuovo Cafè Rossetti.

Flavio Davanzo è particolarmente conosciuto e apprezzato a livello nazionale. Ha suonato con Toni Scott, Kenny Wheeler e John Taylor l e la sua lunga e proficua collaborazione con Giancarlo Schiaffini è sfociata in 4 anni di dischi e concerti in Italia e all’estero. Da 2 anni insegna tromba jazz al Conservatorio di Udine. Al suo attivo vanta una trentina di incisioni come turnista e alle spalle ha una lunga attività di arrangiatore presso il teatro Miela di Trieste

Maurizio Cepparo, trombonista jazz udinese dal suono inconfondibile che ricorda molto le sonorità di J.J. Johnson, si esibisce da anni insieme ai più importanti musicisti della regione, cimentandosi con successo in vari contesti e generi musicali.

 

Fuoco ai fornelli: nel week end Trieste diventa capitale del gusto

locandina

di Eva Trinca

 

Dal 24 al 27 novembre al Salone degli Incanti di Trieste (ex Pescheria) 

Fuoco ai fornelli o come direbbe qualcuno…. affilate i coltelli ( e di coltelli ce ne saranno tanti al lavoro…. e magari qualcuno ne volerà pure…) ma come detto tutto è oramai pronto per la gustosissima prima edizione di TERGESTE. GLI INCANTI DEL GUSTO che vede in programma a Trieste dal 24 al 27 novembre nella splendida e suggestiva cornice di Santa Maria del Guato già ex Pescheria Centrale oggi ribattezzato Salone degli Incanti, un calendario ricco di appuntamenti tra cui il primo Concorso di Cucina Internazionale “Città di Trieste”, il concorso per le scuole alberghiere “Mady Fast”, vari show cooking quotidiani, una fiera alimentare dedicata ai prodotti del territorio locale, nazionale ed internazionale, un’area ristorante e una interessante serie di incontri dedicati al mondo dell’alimentazione.
“Tergeste. Gli Incanti del Gusto” è organizzato dall’Associazione Cuochi Trieste, Mainardi Food, in coorganizzazione con l’Assessorato al Commercio e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e con il patrocinio della Federazione Italiana Cuochi.

Dopo il grande successo di “Cena sotto le stelle” organizzata qualche mese fa in Piazza dell’Unità d’Italia, l’Associazione Cuochi presieduta da Luca Gioiello ha voluto condividere con Trieste un altro importante appuntamento al fine di fondere realtà e istituzioni della città alla professionalità dei cuochi iscritti, per dare così vita all’espressione di un lavoro portato avanti con passione e dedizione.

Numerose e importanti le realtà aziendali che hanno deciso di collaborare all’evento a partire da Eduardo Mainardi, patron di Mainardi Food che ha sostenuto fortemente il progetto e si è reso parte attiva nella sua realizzazione fino ad AFA Arredamenti, Bindi, Concessionario De Bona e tanti altri.

Oltre alla parte espositiva, alle postazioni dedicate alle esibizioni dei cuochi e all’auditorium dove avranno luogo gli interventi di esperti del settore, sarà installato un ristorante di circa 80 coperti che sarà aperto dal 24 al 26 novembre e proporrà dei menù ad hoc per l’evento dai costi contenuti, utilizzando prevalentemente i prodotti forniti dagli espositori stessi.

Novità assoluta per Trieste l’internazionalità del Concorso di Cucina “Città di Trieste – Trofeo Cuoco dell’Anno” che vedrà l’attribuzione del titolo al miglior cuoco in gara per un’idea sempre più concreta di Trieste come città europea e alla pari con altre grandi città italiane e straniere e poi, come da tradizione, la nomina del  miglior cuoco di Trieste per il 2017.

Spazio naturalmente anche agli studenti delle scuole alberghiere del Friuli Venezia Giulia con il concorso di cucina a loro dedicato: il futuro dei giovani cuochi rappresenta un valore fondamentale e la linfa stessa dell’Associazione.

Anche in questa occasione ci sarà il consueto spazio dedicato alla solidarietà: il costo dei biglietti pari a 3,00 euro sarà devoluto ad alcune realtà attive sul territorio ed è stato raggiunto un accordo con la SIAE che rinuncerà ai diritti per poter sostenere anch’essa il progetto.

Emozione d’Autore seguirà in diretta gli appuntamenti della manifestazione dal punto informativo del Salone degli Incanti dove potrete trovare, oltre alla musica di Radio City Trieste, anche materiale informativo sulla città e sull’enogastronomia locale e regionale gentilmente fornito da PromoTurismoFVG.

Il Salone degli Incanti si trova in Riva Nazario Sauro n. 1 e l’orario di apertura sarà dalle 09.00 alle 20.00.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

VENERDI’

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.30 Incontro con la stampa
Ore 11.00 Inaugurazione
Ore 11.00 Inizio concorso “ Mady Fast “ per le scuole alberghiere
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 15.00 Premiazioni concorso “ Mady Fast “ scuole alberghiere
Ore 20.00 Chiusura fiera

SABATO

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.00 Show cooking
Ore 11.00 Show cooking
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 16.00 Show cooking
Ore 17.00 Show cooking
Ore 18.00 Show cooking
Ore 19.00 Show cooking
Ore 20.00 Chiusura fiera

DOMENICA

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.00 Show cooking
Ore 11.00 Show cooking
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 16.00 Show cooking
Ore 17.00 Show cooking
Ore 18.00 Show cooking
Ore 19.00 Show cooking
Ore 20.00 Chiusura fiera

LUNEDI’

Ore 07.00 Apertura fiera per i concorrenti del concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 07.30 Incontro concorrenti con la giuria
Ore 08.00 Inizio concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 17.00 Chiusura concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 18.00 Premiazioni concorso “Città di Trieste“
Ore 20.00 Chiusura fiera

(il programma potrebbe subire delle variazioni)

PROGRAMMA INCONTRI ALL’AUDITORIUM DEL SALONE DEGLI INCANTI

SABATO

Introduzione agli interventi di Paola De Cassan, Discover Trieste e Marco Vitrotti, Blando Radio Show

10.00
Dr. Luciano Rizzo – Medico esperto di nutrizione
Mangiare è una necessità, mangiare bene è un’arte

10.30
Paola De Cassan – Social Media Manager di Discover Trieste
Discover Trieste: una fava tira l’altra
Un viaggio Enogastronomico sul web e sui social, perché il turismo si fa di pancia

11.00
Eduardo Mainardi – Founder di Mainardi Food
Massimiliano Degenhardt – Medico
Alimentarsi con prodotti di qualità – Alcune proprietà delle carni del suino nero cinta Senese

12.00
Furio Baldassi – Giornalista
Trieste. Piaceri e sapori

12.30
Antonio De Paolo – Amministratore Eataly Trieste
Lo sbarco di Eataly a Trieste

15.00
Stefano Ban – Titolare di BF lab
Claudia Bandera – Docente Haccp
Norme e rischi nella manipolazione di cibi e bevande

15.30
Ottone Paticchio – Imprenditore
Dal produttore al consumatore nel mondo

16.00
Patrizia Orlando – Tea trader e chef specializzata in spezie
Le spezie sono pura magia

16.30
Francesca Sarocchi – Blogger di MissMess.it
L’importanza e le emozioni del cibo di una travel blogger

17.00
Massimo Raimondi – Presidente SerraHub coop.
Luca Gennari – cofounder SerraHub
Dario Parisini – Presidente consorsio Interland e coop. Querciambiente
Dalla terra alla tavola, la filiera corta che collega la città di Trieste al retroterra rurale – SerraHub con Orti di Massimiliano

17.30
Amelia Gomiero – Chef pasticciera
Chocolatemakers

DOMENICA

Introduzione agli interventi di Marco Vitrotti, Blando Radio Show

10.00
Fiorella Macor – Fotografa e foodblogger
Food Photography da smartphone

11.30
Lions Club. Intervengono Jadranka Cavcic, Dario Angiolini, Cinzia Cosimi, Ugo Lupattelli, Lidia Strain e Nadia Brogi
Lions: per una sana alimentazione

12.00
Beatrice Donda – Foodblogger
Ginger expectation – pasticceria 2.0

12.30
Andrea Patroncino – Coordinatore Associazione Italiana Celiachia FVG
La celiachia da criticità a risorsa

15.00
Dott.ssa Fabiana Romanutti – Direttore del mensile qbquantobasta
Per saperne quantobasta: comunicazione e divulgazione, un mensile di carta

15.30
Chiara De Maria e Martina Ceci – fondatrici di Mailing Bakery
Mailing Bakery, piacere di conoscerci

16.00
Linda Simeone – Founder de Le vie delle Foto
Filippo Vidiz – Consulente Coffee marketing FE&l
Le vie delle Foto: l’arte a portata di caffè

16.30
Cristian Bacci e Ornella Macor – Mujaveg
Menu veg: un’opportunità per il futuro

17.00
Davor Podbevšek – Founder di BarbaSale
Barba Sale, l’arte del gusto

17.30
Giuliana Capponi – Leadership Ambassador Evergreen Life Products
Dal sogno alla Meta… ci vorrebbe una ricetta!

18.00
Dr. Dario Padovan – Biologo nutrizionista
Consigli alimentari su internet: rischi e pericoli

(il programma potrebbe subire delle variazioni)

 

 

 

 

Simone Di Luca si racconta “on air”a Put Your Feet Up su Radio City Trieste

 

Venerdì 17 marzo alle ore 14.30 -su http://www.radiocitytrieste.it

16938996_1358702487499056_1101628211939757952_n

Put Your Feet Up ospita questa settimana un grande amico: Simone Di Luca che vi regalerà 90 minuti di pura emozione in musica scelta rigorosamente da lui sull’unica web radio del ♥ Radio City Trieste (www.radiocitytrieste.it)

Un ospite speciale per una lunga chiacchierata insieme.
Parleremo di musica e fotografia, grandi eventi e concerti, ma viaggeremo “on air” anche nell’arte e nei luoghi della nostra bella Italia.
Non mancate! vi aspetto per raccontarvi Simone Di Luca, un personaggio molto carismatico e versatile che sarà in studio con me.
Un caleidoscopio di interessi che vi verranno svelati in un pomeriggio dedicato a lui e che faranno da anteprima ad un grandissimo appuntamento della sera: il concerto di Ligabue a Trieste.
Colonna sonora della trasmissione una speciale playlist scelta da lui  e quindi una vera sorpresa sia per me che per voi ascoltatori. Quello che vi garantisco è che sarà musica d’autore!
Ci potrete seguire dal computer di casa vostra in versione rigorosamente “Put Your Feet Up”, dai vostri cellulari e tablet ed anche attraverso il nuovissimo Facebook Player con il quale potete ascoltare la Radio DIRETTAMENTE da Facebook e quindi dalle Pagina Facebook: https://www.facebook.com/RadiocityTS/

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/1534052966836233/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi è la Giornata Mondiale della Radio

wrd_banner_squares_enPer chi come me ama infinitamente la radio, è impossibile non celebrare questa giornata. E voglio farlo con un messaggio importante tratto proprio dal sito ufficiale:

Message from United Nations Secretary-General Ban Ki-moon

Ricordatelo sempre… la radio unisce… la radio è vita!