DA AdriaPAN AD AdrionPAN. VERSO LA CREAZIONE DI UN NETWORK TRA ADRIATICO E IONIO

Sabato 10 marzo 2018 dalle ore 10.00 – Auditorium Salone degli Incanti – Trieste
Titolo+sott
Nell’ambito della mostra “Nel mare dell’Intimità. L’archeologia subacquea racconta l’Adriatico” Sabato 10 marzo 2018 dalle ore 10.00 all’Auditorium del Salone degli Incanti di Trieste si terrà “DA AdriaPAN AD AdrionPAN. VERSO LA CREAZIONE DI UN NETWORK TRA ADRIATICO E IONIO”.
Miramare e Torre del Cerrano, in Abruzzo: cos’hanno in comune queste due località apparentemente distanti? Per prima cosa il mare Adriatico e seconda che è proprio da queste due località che nel 2009 ha preso avvio AdriaPAN, il Network delle Aree Protette costiere e marine del Mar Adriatico, costituito ad oggi da oltre quaranta (40) aree protette di tutti i paesi bagnati dall’Adriatico e cinquantotto (58) organizzazioni associate (istituzioni, NGO, Imprese, etc.). Queste, insieme alle aree protette dello Ionio, si riuniranno proprio a Trieste, al Salone degli Incanti, sabato 10 marzo a partire dalle ore 10, cogliendo come punto di convergenza proprio la mostra “Nel mare dell’Intimità. L’Archeologia subacquea racconta l’Adriatico” che come sottolinea Fabio Vallorola, del coordinamento AdriaPan, “continua ad essere per chi gravita nel mondo marino un polo attrattivo per lo spessore degli argomenti trattati”.
Un incontro, quello triestino, la cui apertura sarà affidata a Mitja Bricelj, Segretario del Ministero dell’Ambiente della Repubblica di Slovenia e coordinatore del tavolo ambiente per EUSAIR TSG 3, la realtà che si occupa in Europa di strategia marina dell’area Adriatica-Ionica. A seguire Rita Auriemma, Ente Regionale Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia – ERPAC e curatrice della mostra “Nel mare dell’intimità” L’obiettivo dell’iniziativa sarà quello di avviare un tavolo di discussione per estendere la rete già esistente anche alle aree protette della costa ionica, potenzialmente raddoppiando l’estensione del Network e permettendo così di allinearsi alle politiche strategiche di EUSAIR.
Il convegno è aperto al pubblico e a tutti gli interessati e si svolgerà in lingua italiana. Centrale sarà la tavola rotonda “Adriatico e Ionio, la rete dei siti archeologici delle aree protette: realtà, progetti e potenzialità” che permetterà di confrontarsi sul patrimonio disponibile nelle aree protette per coinvolgere i gestori delle stesse in un unico partenariato volto a sviluppare progetti da candidare a finanziamenti internazionali ed europei per la ricerca, tutela e valorizzazione dei beni storico archeologici presenti nella gran parte di tali aree.
Il dibattito vedrà la partecipazione di Maurizio Spoto, Area Marina Protetta Miramare, Marko Starman, Comune di Izola (Slovenia), Sergio Trevisani della Riserva Nat. Sentina-San Benedetto, Roberto Di Giandomenico dell’Area Marina Protetta di Torre del Cerrano, Sandro Ciccolella, Area Marina Protetta di Torre Guaceto, Filippo Invernizzi, Parco Naturale Reg. Monte Conero e dalla Croazia Sandro Dujmović, del Parco Nazionale delle Brioni e Valentina Bracanov, del Parco Nazionale delle Incoronate. Introduce e modera i lavori Fabio Vallarola, coordinamento AdriaPAN. Saranno loro a illustrare ciò che la storia ha lasciato nel nostro mare.
PROSEGUONO INTANTO LE INIZIATIVE SPECIALI
RELATIVE ALLA MOSTRA “NEL MARE DELL’INTIMITA'”
Sub—01
Per tutto il mese di marzo
PRENDITI UNA PAUSA
Per tutto il mese dal martedì al venerdì se visiti la mostra a ora di pranzo (dalle ore 12 alle 14) potrai entrare con il biglietto ridotto.
Giovedì 8 marzo – ore 9_17
FESTEGGIAMO LE DONNE
Un piccolo regalo a tutte le donne con l’ingresso gratuito alla mostra per tutta la giornata.
Venerdì 9 marzo ore 16.30 e 18
SOLO PER INSEGNANTI – VISITA GUIDATA E INGRESSO GRATUITO
Per approfondire la conoscenza dei contenuti della mostra e illustrare tutte le attività didattiche venerdì 9 marzo alle ore 16.30 gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie di I grado e alle ore 18.00 gli insegnanti delle scuole secondarie di II grado sono invitati a una visita guidata gratuita con l’archeologa Leda Foschini (ingresso alla mostra gratuito) a cura dell’Immaginario scientifico di Trieste. Prenotazione consigliata, non obbligatoria.
Da martedì 13 marzo
ESTENSIONE DELL’ORARIO DI APERTURA
Da martedì 13 marzo la mostra prolungherà l’orario di apertura infrasettimanale fino alle ore 19.00 (ultimo ingresso alle 18.30).
VISITE PER IL PUBBLICO
Ogni sabato e domenica alle ore 11 al Salone degli Incanti visita guidata gratuita a cura dell’Immaginario Scientifico. Accesso senza prenotazione e fino a esaurimento dei posti disponibili.

EVENTI COLLATERALI

Venerdì 9 marzo – Ore 20.30

Teatro Miela – Concerto/spettacolo
IL MILIONE OVVERO IL LIBRO DELLE MERAVIGLIE
La Reverdie e David Riondino. Seguendo le tracce di Marco Polo, l’ensemble di musica medievale La Reverdie allestisce un programma su “il Milione”, contrapponendo agli strumenti medievali il kamancheh persiano e il tabla indiano. La narrazione di questo straordinario viaggio è affidata alla voce di David Riondino >> Ingresso gratuito per chi possiede il biglietto della mostra. Info: http://www.miela.it
Giovedì 15 marzo – Ore 18.00
Salone degli Incanti Conferenza
IL RELITTO DI SVETI PAVAO
Con Carlo Beltrame (Università Ca’ Foscari Venezia) e Igor Miholijek (Croatian Conservation Institute).
L’Università Ca’ Foscari di Venezia e l’Istituto di Conservazione Croato di Zagabria hanno collaborato allo scavo e alla documentazione di un relitto di nave veneziana naufragato sullo scoglio di San Paolo, presso l’isola di Mljet/ Meleda, alla fine del XVI secolo. Si tratta di un’imbarcazione da carico, affondata alla fine del XVI secolo, presumibilmente appartenente a un mercante veneziano, che trasportava lussuosi servizi dA tavola delle officine ottomane di Iznik.

Orari
martedì-venerdì | 9-17
sabato, domenica e festivi | 10-19
chiuso il lunedì

Aperture straordinarie
2 aprile 2018 | 10-19
25 aprile 2018 | 10-19
1° maggio 2018 | 10-19

Contatti
info@nelmaredellintimita.it
Tel. +39 040 3226862
(negli orari di apertura della mostra)

Annunci

A Trieste Ospitalità a Confronto 2018: dal B&B all’Hotel 5 stelle le prime colazioni con i prodotti del territorio

 

ospitalità a confronto fb

di Eva Trinca

 

Qual è il momento più importante della giornata quando siete in vacanza oppure in viaggio per lavoro? Sicuramente è quello della colazione, quando da soli o in compagnia o magari circondati dal vociare allegro di bambini programmate con cura la vostra giornata.

Per la seconda edizione dell’appuntamento “Ospitalità a Confronto”, abbiamo pensato di portarvi con noi in un sogno fantastico.

LA PRIMA EDIZIONE

La prima potremmo definirla sicuramente un’edizione “sobria”: frutto di una coorganizzazione tra l’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Promoturismo FVG e l’Associazione regionale B&B e Case Vacanze del Friuli Venezia Giulia ed in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Udine e su progetto dello studio Emozione d’Autore di Trieste, “Ospitalità a Confronto” nasce appunto quale momento di “confronto” per gli operatori del Friuli Venezia Giulia raffrontati ad altre realtà sia nazionali che internazionali.

Tenutasi nella splendida cornice di Villa Manin di Passariano, ha avuto come partner l’Ente per il Turismo Sloveno, come relatori Sergio Bolzonello vicepresidente della Regione FVG, Aljoša Ota Direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo per l’Italia, Andrea Zannini docente del Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale Università degli Studi di Udine, Ondina Giacomin Presidente Abbav – Associazione B&B, affittacamere ed appartamenti del Veneto, Stefania Angeli Presidente Associazione B&B di Qualità del Trentino e Antonio Bravo della Direzione centrale attività produttive, turismo e cooperazione – Servizio turismo ed ha visto la presenza di un centinaio tra operatori e studenti del settore turistico.

OSPITALITA’ A CONFRONTO 2018

ospitalità a confronto flyer

L’edizione 2018 di “Ospitalità a Confronto” si terrà a Trieste ed andrà a colpire un momento particolare dell’incontro di un turista con la struttura che lo ospita: LA PRIMA COLAZIONE.
E questo verrà fatto a 360° confrontando l’offerta proposta dai B&B agli hotel 5 stelle, dalle case vacanza alle malghe, dagli agriturismi ai rifugi, dagli affittacamere agli alberghi diffusi ma soprattutto mettendo in evidenza un fattore fondamentale: l’utilizzo nelle prime colazioni dei prodotti tipici del territorio.

 

UN VIAGGIO FANTASTICO

Come anticipato, quest’anno abbiamo pensato di portarvi con noi in un sogno fantastico.

Allora chiudete gli occhi e, immaginando una carta dell’Italia, volgete lo sguardo sul Mare Adriatico.

Ora, lasciandovi trasportare da un po’ di quella fantasia che quando si viaggia non guasta mai, trasformate il Mare Adriatico in una bella pacioccona tazza da caffellatte con il suo bel piatto.

Ovviamente la vostra tazza è appoggiata ad un tavolo allestito per la colazione.

E questo tavolo vi offre ogni ben di Dio (si dice così vero?!?!?) dal dolce al salato alla frutta! Ce n’è veramente per tutti i gusti!

Se c’è una cosa che amo fare quando sono in vacanza mentre faccio colazione è giocherellare con la tazza con cui sto bevendo il caffè.

E mentre la tengo tra le due mani facendo mentalmente il programma della giornata, la giro leggermente di qua e di là.

Movimenti quasi impercettibili… ma ricordiamoci per chi si fosse distratto che la nostra tazza è sempre il nostro Mare Adriatico attorniato da tutti i territori che lo circondano, dalla Puglia alle Marche al Friuli Venezia Giulia alla Slovenia alla Croazia, solo per citarne alcuni.

E allora, se la nostra tazza volge alla Puglia, la nostra finestra sulle colazioni si aprirà sugli agrumeti e sui frutteti, tra spremute di arance e limoni profumatissimi e frutta fresca appena raccolta.

Se diamo un’occhiata alle Marche invece non possiamo non lasciarci tentare dai biscotti con olio extravergine di oliva e cannella mentre in Friuli Venezia Giulia la finestra si apre su marmellate di ogni tipo con un’ospite fissa: la torta Sacher che grazie alle influenze austriache non manca mai.

La nostra bella tazza di caffè non si lascia intimidire nemmeno quando volge lo sguardo alla Slovenia e alla Croazia dove colazioni alquanto caloriche attendono gli ospiti per far vivere loro emozioni indescrivibili.

Per la promozione turistica però, veicolo fondamentale di tutti questi gustosi e golosi incontri, è sicuramente la tipicità del prodotto del territorio che viene proposto ai propri ospiti.

Questo è il viaggio che abbiamo pensato di proporvi quest’anno.

Il nostro viaggio alla ricerca delle “colazioni con i prodotti tipici del territorio dal B&B all’Hotel 5 stelle” quest’anno toccherà la Puglia, le Marche, il Friuli Venezia Giulia, la Slovenia e la Croazia.

Ma non è detto che durante il nostro viaggio qualcuno decida di aggregarsi…

 

PER INFORMAZIONI
Emozione d’Autore di Eva Trinca
evatrinca@live.it – cell. 328 0831957