Capriccio: al via l’11^ edizione del Piccolo Opera Festival FVG

Villa Manin Guerresco

Dal 5 al 13 luglio 2018 – 

Musica classica e concerti, grande Lirica, divertissement in musica e l’Opera in versione “da salotto”, con importanti collaborazioni artistiche internazionali, disseminati nelle più incantevoli dimore storiche del Friuli Venezia Giulia: tutto questo per l’undicesima edizione del “Piccolo Opera Festival FVG”, la ricca e inedita kermesse firmata dalla direzione artistica del baritono Gabriele Ribis che anche quest’anno unisce sapientemente suggestive location, raffinate proposte artistiche, visite guidate e degustazioni a tema.

“Capriccio” è il titolo di questa undicesima edizione del festival che apre ufficialmente domani, giovedì 5 luglio a Villa Manin Guerresco di Clauiano (UD) alle 21.00 con due operine di grande impatto: La cantata del caffè di J.S.Bach e La Dirindina di Domenico Scarlatti. Si tratta di una produzione d’opera in versione “da salotto” realizzata in collaborazione con Opera Studio School di Bologna che prevede due intermezzi barocchi: una sorta di carosello con scenette divertenti e spesso di spiccata quotidianità.
Mariana Vald+®s

Un inedito abbinamento quello de La cantata del caffè (titolo originale: Kaffeekantate) di Johann Sebastian Bach e La Dirindina di Domenico Scarlatti dato dal tema del capriccio delle due protagoniste femminili. Liesgen, interpretata dal soprano messicano Mariana Valdés nel primo caso, incapricciata del caffè e Dirindina nel secondo, che si “incapriccia” per la carriera da cantante, con la voce del mezzosoprano giapponese Mae Hayashi.

 

Mae Hayashi

La regia è firmata da Bruno Praticò e la direzione musicale da Eddi De Nadai. Alle 19.00 è prevista una visita guidata alla Villa. Si replica il 13 luglio a Palazzo Altan di San Vito al Tagliamento.

Attesa per venerdì 6 luglio a Villa Pace di Tapogliano (in provincia di Udine) il concerto “Salotto Rossini”, un evento per ricordare i 150 anni della morte del “Cigno di Pesaro” avvenuta a Passy (Parigi, Francia) il 13 novembre 1868. Ospite d’onore il baritono Bruno Praticò, premio Rossini d’Oro per le sue straordinarie interpretazioni dei personaggi buffi rossiniani: ulteriore, grande protagonista lo chef stellato Emanuele Scarello che nell’occasione preparerà un menu speciale per i 150 anni della morte di Rossini.

Scarello2

A Villa Pace sarà, infatti, ricreata quell’atmosfera conviviale in cui Musica e Gastronomia si sposavano in piena armonia di note e sapori.

Scarello

Protagonisti i cantanti dell’Opera Studio School di Bologna, direttore Eddi De Nadai.

Proseguono intanto le prove al Teatro Nazionale Croato di Fiume della grande produzione internazionale di quest’anno: debutta il 10 e 12 luglio nella splendida cornice del Castello di Spessa la co-produzione con tra il teatro croato e la Fondazione Punto Arte di Amsterdam, “Le nozze di Figaro”. Protagonista nel ruolo di Figaro il basso pordenonese Abramo Rosalen che approda al festival dopo le recenti esibizioni al Teatro alla Scala di Milano. Una Contessa da non perdere sarà poi Diana Mian: nativa della provincia di Gorizia questa splendida soprano, che si è perfezionata nel repertorio cameristico con il Trio di Trieste, vanta un nutrito carnet di riconoscimenti internazionali. Da Amsterdam arrivano la regista Eva Buchmann e il direttore Jan Willem De Vriend (direttore principale della Het Residentie Orkest de L’Aia e Orquestra Simfonica de Barcelone i Nacional Catalunya). Nell’intervallo lungo dell’opera (50 minuti) sarà possibile partecipare a una cena a tema dell’opera stessa (menu di ispirazione spagnola). Prima dello spettacolo visita alle cantine del Castello con degustazione enologica.

Per info e prenotazioni 366.4218001 e biglietteria@piccolofestival.org

Qui il programma completo

http://www.piccolofestival.org

 

Annunci

Sapori Pro Loco 2018: gli appuntamenti del secondo week end

29792363_1611910202219461_4180124625033756672_n

Venerdì 18, Sabato 19 e Domenica 20 maggio 2018 a Villa Manin di Passariano – 

Dopo il successo del primo fine settimana, prosegue a Villa Manin di Passariano la 17^ edizione di Sapori Pro Loco.

Questo il programma completo delle tre giornate.

VENERDÌ 18 MAGGIO

18:00
APERTURA STAND

18:00
PARCO DI VILLA MANIN
PASSEGGIATA CON GUIDA NATURALISTICA NEL SECOLARE PARCO DI VILLA MANIN
A cura di AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche FVG (appuntamento presso Infopoint Area festeggiamenti; partecipazione libera, prenotazione via mail a info@guidanaturalistica.it)

18:30
SPAZIO INCONTRI
DEGUSTARE LE BIRRE ARTIGIANALI DEL FVG
A cura dell’Associazione Artigiani Birrari FVG (prenotazione presso Infopoint Area festeggiamenti)

21:00
AREA FESTEGGIAMENTI
Sotto le Stelle di Villa Manin
Con il telescopio alla scoperta dei pianeti e dei satelliti… sopra Sapori Pro Loco
A cura di CAST – Circolo Astrofili di Talmassons (In caso di maltempo l’appuntamento è spostato a Sabato 19 maggio)

21:30
AREA SPETTACOLI
Radio Zastava
Musicisti con un corredo genetico italiano, friulano, sloveno, austriaco, serbobosniaco che coniugano la profonda conoscenza della musica dell’Est Europa con una diversità di background musicali, dal rock al punk, dallo swing alla libera improvvisazione, dal reggae alle più disparate pulsioni elettroniche In collaborazione con Radio Onde Furlane

 

SABATO 19 MAGGIO

10:00
APERTURA STAND
In diretta con Radio Onde Furlane: interviste e incontri per vivere on air Sapori Pro Loco 2018

11:00
SPAZIO INCONTRI
DEGUSTARE IL VINO – BREVE CORSO DI APPROCCIO AL VINO
A cura di ERSA FVG in collaborazione con Associazione Italiana Sommelier FVG (prenotazione presso Infopoint Area festeggiamenti)

15:30
SPAZIO INCONTRI
DEGUSTARE LE BIRRE ARTIGIANALI DEL FVG
A cura dell’Associazione Artigiani Birrari FVG (prenotazione presso Infopoint Area festeggiamenti)

17:30
SPAZIO INCONTRI
Presentazione dei libri:
IL NON PROFIT IN FRIULI, OGGI
Di Carlo Baldassi con focus sul non profit e sul volontariato in generale
SU LA TESTA. APPUNTI SUL FUTURO DEL FRIULI. E DEI FRIULANI
Diversi nomi del panorama culturale friulano offrono importanti spunti per una visione del futuro del Friuli Venezia Giulia
In collaborazione con il settimanale IL FRIULI

18:30
SPAZIO INCONTRI
Presentazione del Festival
CONOSCENZA IN FESTA – 4^ edizione
(Udine, 27-30 giugno 2018)
Un festival sul valore della ricerca, della conoscenza, della formazione superiore per l’innovazione
A cura dell’Università degli Studi di Udine in collaborazione con la Fondazione Friuli, il MIUR e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane

21:30
AREA SPETTACOLI
Doro Gjat – Data Evento
Ultima data di un minitour che vede l’artista friulano presentare il suo nuovo disco “Orizzonti verticali”… in esclusiva per Sapori Pro Loco!

 

DOMENICA 20 MAGGIO

08:00
PIAZZA DEI DOGI
“En Plein Air in Villa”
Dall’alba al tramonto…Esposizione d’arte
A cura del Circolo Culturale Artistico Quadrivium di Codroipo

10:00
APERTURA STAND

10:00
SPAZIO INCONTRI
DIMOSTRAZIONE DELLA PRODUZIONE DI FORMAGGIO CON LA CREAZIONE DI UN MINI CASEIFICIO
A cura di ERSA FVG

10:30
PARCO DELLE RISORGIVE, CODROIPO
VISITA GUIDATA DEL PARCO DELLE RISRGIVE A CURA DEL CORPO FORESTALE DEL FVG, STAZIONE DI COSEANO.
Ritrovo presso il parcheggio adiacente il Campo Sportivo da Via delle Acacie e Via Gradiscje a Codroipo.
Gratuita. Gradita la prenotazione mail a info@prolocoregionefvg.org entro il 19 maggio.

11:00
SPAZIO INCONTRI
LE PRODUZIONI LATTIERO CASEARIE ESPRESSIONE DEL TERRITORIO DELLA REGIONE FVG: UN PERCORSO GUIDATO DI DEGUSTAZIONE PER CONOSCERLE E VALORIZZARLE
Iniziativa svolta nell’ambito dei progetti di cooperazione transfrontaliera MADE e TOP VALUE
A cura di ERSA FVG, Università degli Studi di Udine e Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo

15:00
NEI DINTORNI DI VILLA MANIN
GLESIUTIS. CHIESETTE CAMPESTRI DEL MEDIO FRIULI
Apertura straordinaria per la visita libera delle seguenti Glesiutis:
– Chiesetta San Giacomo Apostolo a Pozzecco di Bertiolo
– Chiesetta Santi Canzio, Canziano, Canzianilla e Proto a Gorizzo di Camino al Tagliamento
– Antica Pieve Matrice Santa Maria a Pieve di Rosa di Camino al Tagliamento
– Chiesetta Santa Cecilia a Rivolto di Codroipo
A cura di PIC – Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli

17:30
SPAZIO INCONTRI
PRESENTAZIONE DEL MARCHIO DI QUALITÀ DELL’AGROALIMENTARE DEL FVG
A seguire show cooking con prodotti AQUA a cura di EMANUELE SCARELLO, unico Chef 2 stelle Michelin del FVG
A cura di ERSA FVG e in collaborazione con lo Chef Emanuele Scarello

20:30
AREA SPETTACOLI
Rhythm & Blues Band
Coinvolgente concerto finale con la band che ha il suo quartier generale a Cividale del Friuli ed è sulla cresta dell’onda da oltre trent’anni.
Un grande spettacolo per ripercorrere la storia del “Rhythm and Blues”, a partire dai repertori classici di Otis Redding, Wilson Pickett, Aretha Franklin, B.B. King, Sam & Dave fino alle sue evoluzioni con i Blues Brothers, Joe Cocker, Buddy Miles ricordando i film che hanno rilanciato il genere, “Blues Brothers” e “The Commitments”!

22:30
AREA SPETTACOLI
L’incendio di Villa Manin
Suggestivo spettacolo piromusicale
A cura di Stabilimento Pirotecnico Friulveneto

 

Elenco delle Pro Loco partecipanti

PRO LOCO MONTEGNACCO- Cassacco (Ud)
Costa alla fiamma con polenta
Sunetis di Montegnà (biscotti di mais)

PRO LOCO FORNI AVOLTRI- Forni Avoltri (Ud)
Arista di maiale nostrano con ribes e cappucci di Forni Avoltri conditi con aceto di ribes
Frico friabile di Forni Avoltri con polenta
Crostata tradizionale ai frutti di bosco

PRO LOCO FIORE DEI LIBERI- Premariacco (Ud)
*Crostino di carne Limousine con aceto balsamico di mele
Tris di Limousine su letto di misticanza (Carne salada, Salame e Aspic)
Dolce di Nonna Bruna (pasta frolla con uvetta, frutta secca e marmellata artigianale di albicocche)
*La Pro Loco Fiore dei Liberi utilizza aceto balsamico realizzato con mele di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità A.Qu.A.

PRO LOCO VILLEUÀRBE- Basiliano (Ud)
Farro alla pescatora
Insalata di polpo con verdure
Mousse di ricotta di pecora con fragole e menta fresca
*La Pro Loco Vileuàrbe utilizza patate di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO CASTRUM CARMONIS- Cormons (Go)
Crostini con pancetta leggermente affumicata d’Osvaldo
Sapori di Cormòns (prosciutto dolce e leggermente affumicato d’Osvaldo, formaggio latteria Cormòns e grissini)
*Palacinca con marmellata di ciliege
*La Pro Loco Castrum Carmonis utilizza latte crudo vaccino di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA.

PRO LOCO CIMOLAIS- Cimolais (Pn)
In collaborazione con le Pro Loco del Consorzio Pro Loco Dolomiti Friulane e Magredi
*Gnocchi Dolomiti (gnocchi con sugo di Petuccia di presidio Slow Food della Valcellina, panna e porro)
Aringa affumicata con peperoni e pane
Gelato Fior di Malga con salsa di frutti di bosco
*La Pro Loco Cimolais utilizza patate di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO VARIANO- Basiliano (Ud)
*Le Chicche di Variano (gnocchetti di spinaci con sugo di arrosto, mele e rosmarino)
*Pan, Purcit e Fantasie (crostini di pane con carne di arrosto, pomodori secchi, olive, capperi, acciughe e basilico)
*La Magia del Sambuco (panna cotta al sambuco con sciroppo di fragole e mousse di ricotta)
*La Pro Loco Variano utilizza mele, carne suina e ricotta realizzata con latte crudo vaccino di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO GLEMONA- Gemona del Friuli (Ud)
*Gnocchi di polenta con crema di formaggi e crudo di San Daniele
*Tris di frico (frico di patate, frico friabile e Siribiti – frico al pomodoro)
Tiramisù da record
*La Pro Loco Pro Glemona utilizza prodotti caseari realizzati con latte crudo vaccino di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO IL VÂR- Camino al Tagliamento (Ud)
Crostino con bresaola di toro, rucola e grana
*Strozzapreti al ragù di toro
*Purcitoro in Cuccagna (spiedini di lonza con bresaola di toro su letto verde e fagioli)
*La Pro Loco Il Vâr utilizza carne suina di produzione regionale che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO CORDOVADO- Cordovado (Pn)
*Crostino di Sant’Andrea (salsiccia in crosta di pane)
*Maltagliati porro e salsiccia
*La Pro Loco Cordovado utilizza carne suina di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO CICONICCO- Fagagna (Ud)
Crostini di lardo
Gnocchi alla crema di coniglio
Spiedino di coniglio

PRO LOCO SAN DANIELE DEL FRIULI- San Daniele del Friuli (Ud)
Tartina al San Daniele
*La Regina di San Daniele (trota Fil di Fumo) con pane
Prosciutto di San Daniele con grissini
*La Pro Loco San Daniele utilizza trota iridea di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO RAGOGNA- Ragogna (Ud)
*Ragognocco (cestino di frico con gnocchi allo speck e ricotta affumicata)
*Gusti di Latteria (formaggi bianchi e speziati di latteria con focaccia, mostarda e mele)
*La Pro Loco Ragogna utilizza mele, patate e prodotti caseari realizzati con latte crudo vaccino di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO VILLA MANIN- Codroipo (Ud)
Fragole al limone
Fragole alla panna
Fragole al cioccolato

PRO LOCO POZZO / POÇ DA L’AGNUL- Codroipo (Ud)
Tagliatelle al sugo di capriolo
*Frico dell’Angelo con polenta
Baccalà con polenta
*La Pro Loco Pozzo – Poç da l’Agnul utilizza patate di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO ZOMPICCHIA- Codroipo (Ud)
*Gnocchi con sclopit, burro e salvia
*Frico con sclopit
*Stinco al forno con patate e sclopit
*La Pro Loco Zompicchia utilizza carne suina, patate e formaggio realizzato con latte crudo vaccino di produzione regionale che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO MORSANO AL TAGLIAMENTO- Morsano al Tagliamento (Pn)
Crostini al ragù d’oca
Gnocchi al ragù d’oca
Affettati misti d’oca

PRO LOCO VALTRAMONTINA- Tramonti di Sotto (Pn)
Gnocchetti al formai tal cit, noci e pepe
Tris di sapori della Val Tramontina con polenta (assaggi di Pitina, formaggio salato e Pistum)
Spezzatino di cervo alle bacche di ginepro con composta ai mirtilli e polenta
*La Pro Loco Valtramontina utilizza carne suina di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO SPILIMBERGO- Spilimbergo (Pn)
*Il Beltramin (panino con medaglione di salsiccia, Montasio e verdure)
Mosaico di Sapori (dolce con mele, cioccolato, menta e biscotto alle mandorle)
Gust’Asino (mousse di formaggio Asino, mascarpone e croccante di polenta)
*La Pro Loco Spilimbergo utilizza carne suina e formaggio realizzato con latte crudo vaccino di produzione regionale che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO PASIAN DI PRATO- Pasian di Prato (Ud)
Tortelloni alle erbe spontanee
*Orzotto alle erbe spontanee
*Crocchette di carne mista alle erbe spontanee con patate al forno
*La Pro Loco Pasian di Prato utilizza carne suina e ricotta realizzata con latte crudo vaccino di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO FLAIBANO- Flaibano (Ud)
*Frico classico con polenta
*Frico alle erbe con polenta
*Frico piccante con polenta
*La Pro Loco Flaibano utilizza patate di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO PAGNACCO- Pagnacco (Ud)
Gnocchi al ragù di bufalo
Brasato di bufalo con patate al forno e polenta
Bocconcini di bufalo con patate al forno e polenta

PRO LOCO SALETTO- Morsano al Tagliamento (Pn)
Crostini con crema di gamberi e verdure
Gamberi con salsa alle erbe

PRO LOCO PANTIANICCO- Mereto di Tomba (Ud)
*Pomella (frittella di mela)
*Strudel di mele
*La Pro Loco Pantianicco utilizza mele di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO MAJANO- Majano (Ud)
*Filetto del Festival con salsa all’aroma dell’extravergine friulano e patate alla contadina
*Filetto del Festival con salsa ai sapori dell’orto e patate alla contadina
*Filetto del Festival con salsa ai peperoni e pomodorini e patate alla contadina
*La Pro Loco Majano utilizza patate di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO VALLE DI SOFFUMBERGO- Faedis (Ud)
*Crespella con farina di castagne ripiena di formaggio caprino, speck e castagne
*Frico di castagne con asparagi verdi gratinati al formaggio caprino
Torta Paradiso con crema di castagne
*La Pro Loco Valle di Soffumbergo utilizza patate e prodotti caseari realizzati con latte crudo vaccino di produzione regionale, che hanno ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO PRECENICCO- Precenicco (Ud)
Alici marinate
Sarde in saôr con polenta
Sarde panate fritte con polenta

PRO LOCO MAGGIO CASTIONESE- Castions di Strada (Pn)
Crostini con paté di coniglio
Polpettine di coniglio
Semifreddo con fragole

PRO LOCO VILLA VICENTINA- Villa Vicentina (Ud)
*Salame cotto nell’aceto di Refosco con contorno di cipolla stufata, spruzzati di elisir balsamico di Refosco e accompagnati da polenta
Omelette alla marmellata di pesche di Fiumicello
Panna cotta con riduzione delicata al Refosco
*La Pro Loco Villa Vicentina utilizza carne suina di produzione regionale, che ha ricevuto dalla Regione Autonoma FVG il marchio di qualità AQUA

PRO LOCO BUJA- Buja (Ud)
Tartare di toro su letto di valeriana aromatizzata al tartufo
Carpaccio di toro con mozzarelline, misticanza e pane
Arrosto di toro con polenta

ENOTECA REGIONALE
I migliori vini della produzione vitivinicola del Friuli Venezia Giulia selezionati durante la Fiera Regionale dei Vini di Buttrio e la Mostra Concorso Vini D.O.C. Bertiûl tal Friûl di Bertiolo
L’Enoteca è curata da:
PRO LOCO BERTIOLO– Bertiolo (Ud)
PRO LOCO BURI– Buttrio (Ud)

GELATERIA REGIONALE
Gelato realizzato artigianalmente con l’utilizzo di prodotti a marchio AQUA In collaborazione con l’Associazione Gelatieri della Provincia di Udine, rappresentata dalla Gelateria “da Laura” di Rivignano
La Gelateria è curata da:
PRO LOCO PASSARIANO – Codroipo (Ud)

CHIOSCO BAR
Curato da:
PRO LOCO GRIONS– Sedegliano (Ud)
PRO LOCO SAN VITO– San Vito al Tagliamento (Pn)

BIRROTECA REGIONALE
Sei birrifici per dodici birre, selezionati tra i numerosi birrifici artigianali del Friuli Venezia Giulia
La Birroteca è curata da:
PRO LOCO RIVOLTO– Codroipo (Ud)

L’INGRESSO A SAPORI PRO LOCO È LIBERO

INFORMAZIONI
Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia Unione Nazionale Pro Loco d’Italia
Piazzale Manin, 10 – Passariano – 33033 Codroipo (Ud)
Tel. 0432 900908 – 0432 821257
http://www.prolocoregionefvg.itinfo@prolocoregionefvg.org
http://www.saporiproloco.it – #SaporiProLoco

 

SAPORI PRO LOCO 2018: IL PROGRAMMA COMPLETO

Sabato 12, domenica 13, venerdì 18, sabato 19, domenica 20 maggio – Villa Manin a Passariano di Codroipo

Inaugurazione ufficiale con le autorità domenica 13 maggio alle ore 11.00

632 Sapori di Pro Loco 2016. -® Foto Petrussi

Ritorna Sapori Pro Loco, la grande manifestazione enogastronomica organizzata dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia: la 17ma edizione si svolgerà come da tradizione nel prato tra le esedre della magnifica Villa Manin a Passariano di Codroipo il 12-13 maggio e il 18-19-20 maggio (inaugurazione ufficiale con le autorità domenica 13 maggio alle 11).

Confermato il format di successo che vedrà le Pro Loco del Friuli Venezia Giulia proporre, ognuna nel proprio stand, i migliori piatti tipici del territorio regionale a prezzi popolari e con l’utilizzo di stoviglie riutilizzabili e biodegradabili (la manifestazione ha il certificato di Ecofesta).

Per i visitatori sarà presente pure una fornita enoteca con i vini regionali, la birroteca con le birre artigianali e una gelateria con gelato artigianale.
Continuerà inoltre la felice collaborazione con Ersa, l’Agenzia per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, incentrata sulla promozione dei prodotti dalla filiera controllata e certificati con il marchio di qualità Aqua: novità di quest’anno, ci saranno anche degli showcooking per conoscere dal vivo, insieme ad esperti chef, la preparazione dei piatti più noti. Prezioso pure il sostegno della Fondazione Friuli, da sempre vicina alle attività del Comitato regionale delle Pro Loco che valorizzano tradizioni del territorio. Da ricordare che anche quest’anno lo spazio incontri sarà arredato con le sedie di design dell’Italian Chair District, il distretto della sedia italiana di Manzano, altra eccellenza territoriale valorizzata a Sapori Pro Loco. La manifestazione si deve al sostegno di enti e istituzioni, a partire dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia.

“Il Friuli Venezia Giulia vi apre le sue porte – dichiara Valter Pezzarini presidente del Comitato Regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale Pro loco d’Italia – con un’accoglienza all’insegna del gusto: per la diciassettesima volta Sapori Pro Loco sarà nei due fine settimana centrali di maggio una vetrina con le eccellenze enogastronomiche offerte dalle Pro Loco regionali unite a tante proposte culturali di livello. Una grande festa della tipicità che ha pure una forte valenza turistica, essendo diventata per molti un appuntamento fisso da non perdere, adatto a tutte le età e capace anche di attrarre visitatori da fuori regione. Il prato tra le esedre di Villa Manin ospiterà come di consueto gli stand di varie Pro Loco che proporranno oltre cento tra piatti, birre e vini tipici, oltre al gelato artigianale, i quali rappresentano tutte le sfumature di sapori del Friuli Venezia Giulia dalle montagne fino al mare passando per la collina e la pianura. Anche quest’anno abbiamo mantenuto prezzi popolari, in modo che siano accessibili a tutti, confermando pure la particolare attenzione per l’ambiente nella scelta di stoviglie ecocompatibili e riutilizzabili. Sarà una vera e propria anteprima dei piatti tipici che poi potranno essere ritrovati nelle centinaia di eventi che lungo il corso dell’anno gli oltre 20 mila volontari delle Pro Loco regionali organizzano con passione nei propri borghi. Si rinsalda inoltre sempre di più il legame con l’Ersa, l’Agenzia per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia, la quale proporrà dei momenti speciali, compresi dei nuovi show cooking, sui prodotti certificati con il marchio di qualità regionale Aqua nello Spazio Incontri, il quale ancora una volta verrà allestito con le sedute d’eccellenza dell’Italian Chair District di Manzano. Ricco il calendario delle attività collaterali in programma: spettacoli musicali e folkloristici, esibizioni bandistiche, momenti dedicati ai più piccoli con giochi, laboratori e animazioni, concerti con i cantanti più amati da giovani. Sapori Pro Loco si deve al sostegno di enti e istituzioni, a partire dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, che credono pienamente del valore di questo progetto, a vantaggio di tutta la comunità regionale. Che la festa cominci, dunque: vi auguriamo ore liete dove i sapori vi faranno da guida nella scoperta della splendida realtà delle nostre Pro Loco.”

NUMERI E NOVITÀ

Sapori Pro Loco 2018 vedrà all’opera 36 Pro Loco che proporranno 85 piatti tipici i quali, insieme a 12 birre artigianali, una quarantina di vini del territorio e i gelati artigianali, fanno salire il “menù” a oltre un centinaio di referenze. Sono 37 gli eventi collaterali e gli stand informativi inseriti nel ricco programma. Tra le novità rispetto lo scorso anno la presenza di due Pro Loco, che tornano a Villa Manin dopo essere state tra le protagoniste in passate edizioni: sono quella di Pagnacco e una delle due padrone di casa, ovvero la Pro Loco Villa Manin (l’altra del borgo è la Pro Loco Passariano). Altra novità gli show cooking con gli illustri chef Scarello e Pontoni inseriti nel calendario dei consueti incontri con Ersa FVG, nonché lo stand – bottega con in vendita i prodotti agroalimentari certificati AQUA.

PREZZI POPOLARI ED ECOSTOVIGLIE

Anche quest’anno Sapori Pro Loco propone la sua filosofia di degustazioni a prezzi accessibili a tutti: i piatti proposti andranno da un minimo di 1,50 a un massimo di 4,50 euro (prezzo rimasto invariato da diversi anni), in modo da dare a tutti la possibilità di assaggiare quante più specialità possibili. A Sapori Pro Loco si useranno inoltre posate, piatti e bicchieri compostabili: una scelta che significa rispetto e amore per la natura (per questo la manifestazione gode del marchio di Ecofesta).
I PIATTI DELLA TRADIZIONE

Sapori Pro Loco è un’ottimo punto di partenza per scoprire la cucina del Friuli Venezia Giulia, che unisce i gusti delle Alpi a quelli del Mare Adriatico. Da non perdere le diverse varianti di frico, tortino di formaggio da mangiare bello caldo, o i piatti a base di erbe spontanee, tipici della primavera. E poi ancora il rinomato prosciutto crudo di San Daniele, la costa alla fiamma e le tante varianti di piatti di carne, ma pure quelli di pesce sono assolutamente da provare come pure i dolci. Da ricordare come diverse Pro Loco hanno rinnovato il proprio menù, inserendo novità che pur essendo sempre legate alla tradizione portano ulteriore creatività nei piatti che si potranno degustare a Villa Manin.

VINI, BIRRE, GELATO DEL TERRITORIO

Nell’Enoteca regionale saranno proposti i migliori vini del Friuli Venezia Giulia da 32 cantine e tutte le zone Doc compresa la nuova Doc Friuli, selezionati durante la Fiera regionale dei Vini di Buttrio e la Mostra Concorso Vini Doc Bertiûl tal Friûl di Bertiolo (ci saranno anche vini autoctoni come Schioppettino, Picolìt e Ramandolo). L’Enoteca sarà gestita dalla Pro Loco di Bertiolo e dalla Pro Loco Buri di Buttrio.

Per la terza volta a Sapori Pro Loco ci sarà la Birroteca Regionale.  A curare la proposta la Pro Loco Rivolto insieme all’Associazione Artigiani Birrai del Friuli Venezia Giulia.

Per una bibita fresca, un sorbetto o un caffè funzionerà anche il chiosco bar di Sapori Pro Loco, gestito dalla Pro Loco Grions e dalla Pro Loco San Vito al Tagliamento, mentre la gelateria artigianale realizzato con prodotti AQUA sarà gestita dalla Pro Loco Passariano.

ACQUA A KM ZERO

L’acqua è fornita da Dolomia, sorgente regionale nel cuore del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, dichiarate patrimonio dell’Unesco nel 2009. Acqua Dolomia sgorga a 833 metri sul livello del mare e viene imbottigliata sempre corrente, con passione e rispetto per l’ambiente, da Sorgente Valcimoliana, nata nel 2008 a Cimolais (Pordenone) e che nel 2017 ha prodotto 80 milioni di bottiglie.

SEDIE D’ECCELLENZA

Nello Spazio incontri si potrà provare un’altra eccellenza del Friuli Venezia Giulia, ovvero le migliori sedute del Made in Italy a cura dell’Italian Chair District in collaborazione con la Pro Loco di Manzano.

PRODOTTI CERTIFICATI AQUA

Negli stand delle Pro Loco saranno protagonisti in molte ricette i prodotti certificati con il marchio di qualità Aqua della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia garantiti dal disciplinare di produzione. Prodotti che si potranno anche degustare nel nuovo stand-bottega dedicato. Inoltre le filiere di alcuni di essi e quella del vino e della birra, nonché di altri prodotti di eccellenza, saranno al centro di approfondimenti con degustazione nello Spazio incontri.

Sabato 12 maggio

Alle 18.30 si parte con L’olivicoltura in Friuli Venezia Giulia: Approccio all’assaggio degli Oli Extravergini d’oliva, momento in cui saranno fatti conoscere e degustare gli oli prodotti sul territorio regionale. A cura di Ersa FVG.

Domenica 13 maggio

Alle 14.30 laboratorio di cucina per i bambini Mani in pasta, a cura di Germano Pontoni, già presidente dei Cuochi Friuli Venezia Giulia, e il simpatico Ciccio Pasticcio, maestro di cucina per i più piccoli (per bambini da tre anni in su).

Alle 16.30 Un viaggio in Carnia tra sapori, piante e fiori, ovvero come conoscere e utilizzare le erbe spontanee in cucina. A cura di Ersa FVG in collaborazione con l’Uti della Carnia.

Alle 18.30 Degustare il vino, un breve corso di approccio alla degustazione dei vini regionali. A cura di Ersa FVG in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier FVG.

Venerdì 18 maggio

Alle 18.30 toccherà invece all’incontro su come Degustare le birre artigianali del FVG. Appuntamento a cura dell’Associazione Artigiani Birrari FVG.

Sabato 19 maggio

Alle 11 secondo appuntamento con Degustare il vino, un breve corso di approccio alla degustazione dei vini regionali. A cura di Ersa FVG in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier FVG.

Alle 15.30 si replica anche con Degustare le birre artigianali del FVG. Appuntamento a cura dell’Associazione Artigiani Birrari FVG.

Domenica 20 maggio

Alle 10 nell’area esterna allo Spazio incontri con la dimostrazione della produzione di formaggio con la creazione di un mini caseificio. A cura di Ersa FVG.

Alle 11 nello Spazio incontri si parlerà de Le produzioni lattiero casearie espressione del territorio della regione FVG: un percorso guidato di degustazione per conoscerle e valorizzarle, iniziativa svolta nell’ambito dei progetti di cooperazione transfrontaliera Made e Top Value. A cura di Ersa FVG, Università degli Studi di Udine e Consorzio di Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo.

Alle 17.30 la Presentazione del marchio di qualità dell’agroalimentare del FVG AQUA.

A seguire show cooking con i prodotti AQUA a cura di Emanuele Scarello, unico chef 2 stelle Michelin del Friuli Venezia Giulia e titolare del rinomato ristorante Agli Amici di Godia. A cura di Ersa FVG.

Sapori di Pro Loco 2017 © Foto Petrussi / Blue Foto

SPETTACOLI

Diverse le proposte che si alterneranno nell’Area spettacoli di Sapori Pro Loco.

Sabato 12 maggio

Alle 18.30 concerto di apertura Progetto Duetti della Scuola di musica Città di Codroipo.

Alle 20.30 diretta della trasmissione di Telefriuli Il Campanile del Sabato.

Alle 21 Gnot di Folclôr, Notte di Folklore, esibizione dei gruppi folkloristici del Friuli Venezia Giulia nell’ambito della Settimana della Cultura Friulana 2018 organizzata dalla Società Filologica Friulana (evento a cura dell’Unione dei Gruppi Folcloristici del FVG).

Domenica 13 maggio

Alle 11 sarà il Gruppo Bandistico Armonie di Sedegliano, diretto dal maestro Fabrizio Fontanot (evento in collaborazione con ANBIMA FVG) ad allietare la cerimonia ufficiale di inaugurazione.

Alle 15 nell’aula riunioni della Barchessa di Levante di Villa Manin sfida letteraria in lingua friulana su racconti brevi (a cura della Società Filologica Friulana e in diretta su Radio Onde Furlane).

Dalle 15 sfilata Associazione Trieste 800 con figuranti in abiti storici che si esibiranno coinvolgendo il pubblico in giochi e balli d’epoca con esposizione di oggetti che nel 1800 venivano utilizzati in occasione di feste all’aria aperta. A cura di Associazione Trieste 800 in collaborazione con Emozione d’Autore di Eva Trinca.

Alle 21 omaggio al grande compositore brasiliano Antonio Carlos Jobim con l’Udine Jazz collective, ensamble Jazz del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine a cura del maestro Glauco Venier e del maestro Alfonso Deidda.

Venerdì 18 maggio

Alle 21.30 concerto del gruppo di musica balcanica Radio Zastava, in collaborazione con Radio Onde Furlane

Sabato 19 maggio

Dalle 10 diretta radio dall’area festeggiamenti.

Alle 21.30 il cantautore Doro Gjat che presenterà in anteprima il suo nuovo album Orizzonti Verticali.

Domenica 20 maggio

Alle 20.30 Rhythm & Blues Band in concerto con tutto il repertorio di 30 anni di attività.

Alle 22.30 il grande spettacolo pirotecnico conclusivo L’Incendio di Villa Manin, a cura di Stabilimento Pirotecnico Friulveneto
INCONTRI

Oltre a quelli sull’agroalimentare con Ersa sopracitati, ci saranno anche altri interessanti momenti di approfondimento.

Sabato 19 maggio

Alle 17.30 nello Spazio Incontri doppio appuntamento con il settimanale Il Friuli sul No profit oggi in Friuli di Carlo Baldassi e un focus sul panorama regionale odierno e una visione del futuro del Friuli Venezia Giulia.

Alle 18.30 presentazione del Festival Conoscenza in festa, a cura dell’Università degli Studi di Udine in collaborazione con la Fondazione Friuli, il MIUR e la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

644 Sapori di Pro Loco 2016. -® Foto Petrussi

MERCATINI

Domenica 13 e 20 maggio dall’alba al tramonto 

Per gli appassionati di antiquariato Mercatino del Doge. A cura di Pro Loco Passariano, Confcommercio Udine – Mandamento della Bassa Friulana, in collaborazione con FIVA e Consorzio Ambulanti FVG.

In piazza dei Dogi En Plein air in Villa, esposizione d’arte a cura del Circolo Culturale Artistico Quadrivium di Codroipo

VISITE GUIDATE

Sapori Pro Loco è anche scoperta del territorio.

Domenica 13 maggio

Alle 10.30 nel Parco delle Risorgive di Codroipo visita guidata a cura del Corpo forestale del FVG – Stazione di Coseano (gratuita ma su prenotazione scrivendo a info@prolocoregionefvg.org entro il 12 maggio).

Alle 12.30 visita guidata alla mostra in Esedra di Levante a Villa Manin Il colore delle Emozioni.

Venerdì 18 maggio

Alle 18 passeggiata con guida naturalistica nel secolare parco di Villa Manin a cura di AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche FVG (appuntamento all’Infopoint dell’Area festeggiamenti, partecipazione libera, prenotazione via mail a info@guidanaturalistica.it).
Alle 21 nell’area festeggiamenti serata di osservazione di pianeti e satelliti a cura del CAST – Circolo Astrofili di Talmassons (in caso di tempo non favorevole all’osservazione sarà posticipato al giorno successivo).

Domenica 20 maggio

Dalle 15 alle 19 apertura straordinaria delle chiesette campestri del Medio Friuli (Bertiolo, Gorizzo, Rosa, Codroipo). A cura di PIC – Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli.

Sempre lo stesso giorno anche le ville di Belgrado, Canussio, Flambro, Santa Marizza, Varmo aderiranno a Giardini aperti, a cura del Circolo di giardinaggio “Amici in giardino”.

STAND

Sei gli stand informativi che nell’area festeggiamenti potranno farvi conoscere tante eccellenze del Friuli Venezia Giulia:

Ersa-La Bottega dei prodotti AQUA (con anche vendita degli stessi);

Afds Udine – Fidas FVG con promozione attività e animazione per bambini;

Croce rossa italiana – Comitato di Udine promozione attività, animazioni per bambini, dimostrazione di manovre di disostruzione pediatrica e rianimazione cardio – polmonare anche in adulti;

Arlef Agenzia regionale per la Lingua friulana promozione delle attività e delle iniziative per la tutela e la valorizzazione della lingua friulana;

Pic – Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli promozione attività;

Viva forestali regionali FVG promozione attività.

MOSTRE E MUSEI

In contemporanea a Sapori Pro Loco Villa Manin e la Città di Codroipo propongono la visita di esposizioni e mostre.

In Villa nella Barchessa di Levante la mostra L’Atelier dei fiori, gli abiti di Capucci incontrano le immagini di Gardone e la mostra Il colore delle emozioni.

Visitabili inoltre la cappella di Sant’Andrea, la sala delle carrozze e quelle di Flora e della stufa nonché il Parco secolare.

In città aperto il Civico museo archeologico, a San Martino quello delle carrozze d’epoca e la mostra Occhi di Burtone.

Luoghi raggiungibili anche in bicicletta grazie al servizio noleggio della Pro Loco Passariano.

ORGANIZZATORI

Sapori Pro Loco è organizzato dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia ed è riconosciuta come Ecofesta per l’attenzione alle tematiche ambientali.

Gode del patrocinio della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Città di Codroipo e Camera di Commercio di Udine.

Si svolge in collaborazione con Ersa (Agenzia regionale per lo sviluppo rurale), Fondazione Friuli e Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia Villa Manin.

Main partner Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia – Banca Intesa.

Media partner Telefriuli e Il Friuli.

L’acqua è fornita da Dolomia, sorgente regionale dal cuore delle Dolomiti friulane.

Collaborazioni con Società Filologica Friulana, Anbima Fvg, Ugf Fvg, Italiana Chair District, Pic del Medio Friuli, Croce rossa italiana Comitato di Udine, Radio Onde furlane, Radio Punto Zero, Arlef, Imagazine, Servizio civile nazionale.

Partner tecnici: Ambiente Servizi, Art&Grafica, Autopiù, Birra Castello, Colombino&Polano, Flash, Friuli Antincendi, Friulana Gas, FullAgency, Illy caffè, Piemme, Sebach, Mondial Pol e Stabilimento pirotecnico FriulVeneto.

 

Olio Capitale 2018: gli appuntamenti di martedì 6 marzo

2.JPG

Martedì 6 marzo alla Stazione Marittima di Trieste –

Tanti e vari gli appuntamenti in programma per martedì 6 marzo, ultima giornata di Olio Capitale, il Salone degli extravergini tipici e di qualità che ha richiamato a Trieste 222 produttori da tutta Italia e da Grecia.

IL PROGRAMMA COMPLETO

DEGUSTAZIONI GUIDATE

OIL BAR SALA NORDIO
10.00-14.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A

SCUOLA DI CUCINA 1° PIANO

Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
10.30 – 12.00 Scuole di cucina: dimostrazioni menù completo scuole alberghiere
Istituto – AD FORMANDUM presenta:
“Lasagne all’olio di carciofi in polvere con liquirizia”
Docente Giulio Giaiotti
Scuola alberghiera Civiform
Scuola alberghiera IAL
Chef de Cuisine: Francesca Mattiroli
Barman: Mario Frausin
“Il passato guarda al futuro” – Gallina sott’olio e i suoi sottoaceti
“Piccolo compendio della dolcezza” – Crema alla nocciola mantecata all’olio d’oliva e grissini all’olio d’oliva
Cocktail “Olio, amore e…”

 

Olio Capitale 2018: gli appuntamenti di lunedì 5 marzo

salone.JPG

Fino al 6 marzo alla Stazione Marittima di Trieste –

 

 

 

Tanti e vari gli appuntamenti in programma per lunedì 5 marzo, terza giornata di Olio Capitale, il Salone degli extravergini tipici e di qualità che ha richiamato a Trieste 222 produttori da tutta Italia e da Grecia.

IL PROGRAMMA COMPLETO

CONVEGNI

Sala Oceania AB

Ore 10.00 – 11.50 Convegno “Fake news e cibo: il caso dell’olio Extra Vergine d’oliva”
Lo scenario di produzione e consumo a livello internazionale, per non
dare numeri a caso
Alberto Grimelli
Gli oli extra vergini di oliva non sono tutti uguali, come scoprire le
differenze
Alberto Grimelli
Le bufale nel frantoio, deontologia e informazione per creare valore
Alfonso Dileva, giornalista
Marcello Scoccia
Cenni di degustazione, degustazione guidata 4 oli (difetto, intensità
leggero, medio, intenso)
Assaggiatore ONAOO
Piatto che scegli, olio che trovi
Emanuele Scarello, Chef 2 stelle Michelin

Magazzino 42 – OIL ROOM

Ore 11.00 – 12.00 L’assaggio dell’olio extravergine d’oliva per operatori di settore
Ore 15.30 – 16.30 “Olio extravergine mai più un costo ma un ottimo guadagno” a cura di Piero Palanti

DEGUSTAZIONI GUIDATE

OIL BAR SALA NORDIO

10.00-19.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A

SCUOLA DI CUCINA 1° PIANO

Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
Ore 11.00 – 12.15 Pizza & Olio Tomas Kavcic (Prj Lojzetu Slovenia) “Omaggio a
Olio Capitale con pogaca. Monologo by Tomaz Kavcic con gin estratto dalle foglie di olivo.”
Ore 15.00 – 17.00 Olio senza confini
Gottfried Bachler (Ristorante Bachler Althofen, Austria)
“Salmerino con i gnocchi di formaggio fresco con evo. Agnello
& vitello servito con Knödel di patate e olio evo frutatto intenso”
Teo Fernitich (Ristorante Sanrocco di Verteneglio, Croazia)
“Coda de rospo e maionese leggera di olio d’oliva Istriano.
Crudo de canoce. Caramelle gommose – di olio d’oliva Istriano”
Lorenzo Cogo (Ristorante El Coq, Italia) “Pane e olio in dessert.
Spaghetto aglio e olio ( con nocciole e Sakè)”

Associazione Nazionale Donne dell’Olio Stand H 5

Ore 11.00 – 14.00 Suggestioni d’autore. Aperitivi all’olio d’oliva
Ore 12.00 – 13.00 I percorsi del gusto. Assaggi alla cieca non solo d’olio, destinati ad adulti e bambini
Ore 14.00 – 15.00 Giochi all’olio d’oliva, destinati ai bambini
Ore 17.00 – 18.00 La grande tombola dell’olivo e dell’olio. Gioco e premi. A cura
dell’Associazione Nazionale Donne dell’Olio e di Dialoghi fluidi
Ore 10.00 – 19.00 L’Olio in Mostra. Mostra dei disegni del Maestro Valerio Marini

Olio Capitale 2018: l’eccellenza dell’extravergine a Trieste

logo_OlioCapitale_cmykDal 3 al 6 marzo 2018 – Stazione Marittima di Trieste

Si terrà dal 3 al 6 marzo alla Stazione Marittima di Trieste la dodicesima edizione di Olio Capitale, il salone degli extravergini tipici e di qualità, organizzato da Aries, con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio: un’edizione ricca di novità e nuove collaborazioni, oltre che di riconferme per le formule di maggior successo.

“Anche quest’anno Olio Capitale sarà la casa comune dell’olio italiano, un luogo d’incontro dell’Italia olivicola, dove scoprire e degustare i migliori extra vergine d’oliva delle regioni produttrici. Ringrazio gli sponsor Despar Interspar Eurospar, Credit Agricole Friuladria e Consorzio di Tutela Vini del Collio che quest’anno ci hanno sostenuto per far crescere ancora l’evento” ha rilevato Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia durante la presentazione dell’evento.

IMG_20180223_104151.jpg

Quest’anno l’olio nuovo da assaggiare nella quattro-giorni di Trieste giungerà da Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, per la prima volta dal Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto, oltre che da Grecia e Croazia. “Olio Capitale è una delle bellissime manifestazioni di Trieste. La sede nella Stazione Marittima è molto amata, ma a breve potrà essere ospitata dalla suggestiva location di Porto Vecchio e diverrà ancor più spettacolare” commenta Roberto Dipiazza, Sindaco di Trieste.

Saranno 222 i produttori presenti in fiera, mentre sono ben 303 gli oli che si stanno contendendo il premio del Concorso Olio Capitale, più del 50 per cento non espositori con provenienza da Italia, Croazia, Slovenia, Grecia, Spagna e Portogallo.

3
Un numero vicinissimo al record di partecipazione per questo concorso che nei suoi dodici anni di vita è andato acquisendo sempre maggiore autorevolezza e riconoscibilità internazionale. “La nostra Associazione è da sempre vicina a questa manifestazione –conferma Antonio Ghersinic, in rappresentanza dell’Associazione Città dell’Olio -. Creare questa fiera a Trieste dodici anni fa, è stata una scommessa, ma i dati oggi ci confermano che è stata vincente”. “La qualità è l’elemento fondante che ci permette di rimanere l’unica fiera incentrata unicamente sull’extravergine d’oliva, con successo di pubblico e un numero significativo di espositori provenienti da tutta Italia – spiega Patrizia Andolfatto, direttore di Aries-. Gli espositori sono il cuore della manifestazione, sia per questa fiera che per TriestEspresso Expo che ci sarà questo autunno, ma vi sono tante iniziative che le completano. Fra queste i focus settoriali, che in questi anni di avvicinamento al 2020, quando Trieste sarà Città della Scienza, saranno dedicati proprio alla scienza”.

6

Ed è sul Concorso Olio Capitale che convergono varie novità di questa edizione, con la proclamazione dei vincitori del Concorso all’inaugurazione, e non più alla conclusione della Fiera, e la nuova menzione speciale “Crédit Agricole FriulAdria” per il migliore olio del Nord Est, spiega Emanuela Bagattin direttore territoriale dell’istituto bancario.

 

 

Confermata, ma ancor più allettante quest’anno, la Scuola di Cucina, guidata da Emanuele Scarello, chef 2 stelle Michelin, e realizzata anche grazie alla collaborazione della FIPE Trieste che quest’hanno ha voluto invitare anche barman e pasticceri per proporre cocktail e dolci in abbinamento all’extravergine rileva Bruno Vesnaver, presidente Fipe Trieste. Tanti gli chef e i volti noti, da Fabrizio Nonis-El Beker alla blogger Angela Maci, che si alterneranno offrendo i propri suggerimenti sui migliori abbinamenti oli-pietanze e che condivideranno una propria ricetta con il pubblico. Una ricetta non solo da guardare, ma anche da assaggiare. E da gustare in abbinamento a un calice di vino del Consorzio di Tutela del Collio, conferma Robert Princic presidente del Consorzio. Despar entrerà nella Cucina di Olio Capitale con i laboratori “Sapori del Nostro Territorio” per esaltare, anche grazie all’olio, i prodotti locali ha chiarito Fabio Donà, Direttore Marketing Despar Triveneto ed Emilia Romagna.

La promozione della cultura dell’extravergine passerà anche quest’anno attraverso l’Oil Bar, il bar degli oli dove accomodarsi al banco e poter scegliere tra le centinaia di etichette esposte in fiera. Ogni giorno con orario continuato, garantirà ai visitatori, dai più` ai meno esperti, di poter approfittare di degustazioni guidate di tutti gli oli presenti in fiera, grazie alle spiegazioni di esperti assaggiatori dell’Organizzazione Laboratori Esperti e Assaggiatori (OLEA).

4

E poi i momenti di approfondimento: dal quinto Forum della Commanderie des Cordons Bleus de France Italia dedicato all’extravergine d’oliva, al convegno inaugurale che guarderà all’olio con occhio scientifico affrontando il tema La scienza e il valore del paesaggio olivicolo, e ancora l’incontro su Fake news e cibo: il caso dell’extravergine d’oliva, ideato per i giornalisti ma aperto anche al grande pubblico.

La fotografia del mercato

Olio extra vergine di oliva italiano in salute, con una produzione stimata di 370mila tonnellate nella campagna olearia 2017/18. Si tratta del doppio della produzione della scorsa annata, ma di un dato ancora lontano dal potenziale produttivo di 500 mila tonnellate che l’Italia può sviluppare.
Il quadro produttivo regionale, in questa stagione, è piuttosto disomogeneo.
A festeggiare è stato soprattutto il Sud mentre la siccità ha colpito duramente il Centro Italia che registra produzioni sotto media. Situazione difficile sul lago di Garda, mentre sarà buona la produzione ligure.
Se guardiamo al Sud, dove Puglia, Calabria e Sicilia rappresentano l’80% e più della produzione nazionale, la Sicilia dovrebbe avere una produzione triplicata rispetto alla deludente annata precedente. Bene anche la Calabria dove la produzione dovrebbe essere “solo” il doppio rispetto alla scorsa campagna. Segno positivo anche in Puglia dove la situazione appare più diversificata, con il Salento con meno olive del barese e del foggiano che hanno mostrato un ottimo carico produttivo. Situazione più difficile nel centro Italia, con flessioni spesso a due cifre, in Toscana, Lazio, Umbria e Marche.
A colpire quest’anno non è stata la mosca, come è stato nel precedente annus horribilis, ma il caldo, manifestatosi soprattutto durante la fioritura e l’allegagione dei frutticini e la siccità che si è prolungata spesso fino a settembre.
È stata la diffusione, sempre più capillare, dell’irrigazione ad aver ridotto le perdite di olive, anche se i produttori hanno visto incrementare i propri costi di produzione, anche di diverse centinaia di euro ad ettaro.

Il contesto internazionale
Situazione molto difficile in Spagna con una produzione di poco superiore al milione di tonnellate, in diminuzione del 15% rispetto all’anno precedente. Incrementi piuttosto rilevanti si prevedono in Grecia (+44%) e in Turchia (+62%) per un volume che in entrambi i casi si stima a 280 mila tonnellate. In Tunisia la produzione dovrebbe essere di 220 mila tonnellate, in aumento sensibile rispetto allo scorso anno, ma molto dipenderà dalle rese, che al momento sono superiori alla media degli ultimi anni.

Le quotazioni dell’olio
Di fronte a uno scenario tendenzialmente positivo per la nostra olivicoltura l’unica nota stonata, per il mondo produttivo, è stata l’abbassamento delle quotazioni all’ingrosso dell’olio extra vergine di oliva italiano, passato, in poche settimane, da 5,5 euro/kg a 4,2 euro/kg, con prezzi che sono scesi anche sotto i 4 euro/kg a fine dicembre per recuperare poi a gennaio. In Calabria le quotazioni di dicembre si sono attestate tra i 4 e i 4,4 euro al chilo mentre in Sicilia la forbice è più ampia e va dai 5 ai 6 euro al chilo.
In generale le prime settimane del 2018 segnalano un aumento generalizzato delle quotazioni, anche se di pochi punti percentuali, portandosi a valori di 4,3-4,4 euro/kg sulla piazza di Bari.

Gli scambi commerciali
Situazione difficile anche sul fronte degli scambi commerciali con l’Italia che perde qualche posizione. I dati Istat sugli scambi italiani con l’estero nei primi nove mesi del 2017 confermano la battuta d’arresto piuttosto sensibile delle esportazioni a volume (-17%), accompagnata da una riduzione degli introiti meno che proporzionale (-4%) dovuta all’aumento dei listini. Le esportazioni italiane nei primi nove mesi dell’anno hanno subito riduzioni significative in tutti i principali Paesi clienti a partire dagli Stati Uniti (-11,4%), per passare alla Germania (-24,7%), Canada (-32%) e Belgio (-42,9%). Segnali positivi solo da Cina (+31,1%), Taiwan (+9,4%) e Brasile (+2,8%). Nel complesso l’Italia olivicolo-olearia ha perso 50 mila tonnellate di export.

A Olio Capitale, incontri bilaterali con buyer esteri
Proprio per supportare i produttori nel non agevole compito di creare nuovi canali commerciali verso l’estero, durante i quattro giorni di manifestazione saranno organizzati incontri bilaterali fra espositori e selezionati buyer.
Quest’anno i buyer selezionati, provengono da Paesi Bassi, Uk, Austria, Slovacchia, Ungheria, Francia e Belgio, oltre alla conferma dell’interesse da parte di buyer giapponesi.
Quest’anno, dopo molto tempo, tornano buyer dalla Lituania e dalla Finlandia.

La Scuola di Cucina, coordinata dallo chef Emanuele Scarello

L’olio d’oliva extravergine è il grasso buono per eccellenza… ricco di acidi grassi benefici e potenti antiossidanti. È un pilastro dell’alimentazione per alcune delle popolazioni più in salute del mondo. Molte persone credono che non sia adatto alla cottura, in realtà l’olio d’oliva è una scelta eccellente per cucinare e non solo come condimento, ma come alimento. Per questo motivo una squadra di chef, coordinata da Emanuele Scarello, del ristorante Agli Amici di Godia (due stelle Michelin) interpreterà alcune ricette molto sfiziose sotto l’occhio attento del pubblico.
«L’olio extravergine d’oliva non è solo il principe dei condimenti, ma è ormai considerato giustamente il “re” della dieta mediterranea- ha sottolineato Scarello-. Il blasonato ‘oro verde’ può dare un senso a un piatto. Il compito di noi chef è quello di evidenziare le sue peculiarità».

Il giornalista enogastronomico Giuseppe Cordioli condurrà i vari show cooking, programmati a Olio Capitale, che vedranno impegnati: Paolo Zoppolatti (Al Giardinetto, Cormons), Tomaz Kavcic (Prj Lojzetu, Zemono), mentre Lorenzo Cogo (El Coq, Vicenza), Teo Fernetich (Sanrocco, Verteneglio) e Gottfried Bachler (Bachler, Althofen) daranno vita a un confronto denominato “Olio senza confini”. Per dimostrare che anche con la carne l’olio extravergine esalta il gusto ci sarà Fabrizio Nonis, personaggio televisivo, meglio noto come El Beker forte della sua esperienza come macellaio e divulgatore, che conduce vari programmi e realizza una rubrica per la “Prova del cuoco” su Raiuno. Ma ci sarà anche uno spazio per le blogger Chiara Giglio (Voglia matta), Annalisa Sandri (Manca il sale) e Angela Maci (Storiebuone) che scambieranno alcune impressioni non solo sul ruolo dei social, ma mettendosi ai fornelli per mettere in pratica quello che consigliano in Internet.

Il pubblico partecipante alla Scuola di Cucina avrà modo di seguire la preparazione della ricetta e poi assaggiarla, accompagnata da un calice di vino del Consorzio Tutela Vini del Collio. La scelta del vino per ciascun piatto sarà racconta da un sommelier che quindi fornirà anche delle indicazioni utili anche su questo abbinamento.

Quest’anno anche Despar entra nella Cucina di Olio Capitale con i laboratori “Sapori del Nostro Territorio”, durante i quali produttori locali della Venezia Giulia e del Friuli racconteranno la loro storia e faranno assaggiare i prodotti tipici della tradizione regionale, preparati per l’occasione dallo chef, Igor Peresson.

Anche quest’anno, gli chef della Fipe Trieste proporranno abbinamenti tra piatti della tradizione locale e i migliori oli extravergini: ad alternarsi ai fornelli ci saranno Edoardo Iurkic di Eppinger, i barman Damiano Pellaschiar del Bar Urbanis e Matteo Pizzolini dell’Antico Caffè Torinese. Verrà inoltre presentato il vincitore del concorso “Le Teresiane”.

Infine, martedì sarà la giornata dedicata agli istituti professionali con la partecipazione delle Scuole Alberghiere IAL, Civiform e Ad Formandum Trieste.

Gli incontri di approfondimento di Olio Capitale

Trieste anche quest’anno si trasforma per quattro giorni nella capitale dell’extra vergine d’oliva. Nel 2020, lo sappiamo, sarà Capitale della scienza, con ESOF2020. Quale miglior occasione, allora, per unire scienza e cultura dell’olio? Il convegno inaugurale di questa edizione di Olio Capitale sarà improntato proprio su questo incontro.

“La scienza e il valore del paesaggio olivicolo” è il tema del convegno inaugurale, che come tutti gli anni è organizzato in partnership con l’Associazione Città dell’Olio. Sabato 4 marzo, con inizio alle ore 10.00 nella Sala Oceania, dopo gli interventi di apertura di Antonio Paoletti, Presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia e Enrico Lupi presidente delle Città dell’Olio e i saluti delle autorità, si susseguiranno tre sessioni tematiche.
La prima sull’impatto dei cambiamenti climatici sull’olivicoltura con la relazione di Alessandra Pesce, Dirigente di Ricerca CREA Segreteria tecnica Vice Ministro Olivero, MIPAAF e la testimonianza di Roberto Zampiccoli olivicoltore di Arco.
Quindi, la sessione “Il DNA delle cultivar dell’oliva” con gli interventi di Gianluca Carenzo, Direttore Generale Fondazione Parco Tecnologico Padano e Maria Grazia Piangerelli, Dirigente Ufficio PREF IV, MIPAAF Laboratorio centrale di Roma presso ICQRF e la testimonianza di Simone Rossi, olivicoltore di Imperia.
La terza e ultima sessione è dedicata alla valorizzazione del Paesaggio Olivicolo e vede le relazioni di Mauro Agnoletti Coordinatore Gruppo Paesaggio MIPAAF e Docente Università Agraria di Firenze – Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali, Cristiano Erriu, Assessore degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica Regione Autonoma Sardegna e Bernardino Sperandio, Sindaco di Trevi (Pg), Coordinatore Fascia Olivetata Assisi-Spoleto. Modera il giornalista enogastronomico Carlo Cambi.

Cordon Bleus de France
Di diverso tenore, l’appuntamento organizzato da La Commanderie des Cordons Bleus de France Italiana del Friuli Venezia Giulia per domenica 4 marzo alle ore 10. Si tratta del suo quinto Forum di formazione di alta cultura gastronomica sul tema “Olio EVO e Non Solo” aperto a tutti gli interessati.
Il Forum 2018 presenterà la storia dell’olivicoltura a Trieste e nel Collio, il ruolo dell’olio EVO nella cucina stellata e nella cioccolateria d’autore e l’abbinamento di olio e vino nelle ricette gourmet e di tradizione.
Questi argomenti saranno presentati da Elena Parovel, gestore assieme al fratello Euro della storica azienda agricola Parovel di San Dorligo, Piero Zanini, stella Michelin della celebre Taverna di Colloredo di Monte Albano, Giuliana Fonda, imprenditrice triestina del cioccolato d’autore a Brescia, e Stefano Cosma, esperto di enogastronomia e comunicazione del settore. Al termine una tavola rotonda con il Presidente Nazionale della Commanderie, Toni Sarcina. Il Delegato Regionale della Commanderie, Giorgio Sedmak chiuderà infine il Forum.

Per i ristoratori
È dedicato ai ristoratori l’appuntamento di lunedì 5 marzo, alle 15.30 “Olio extravergine mai più un costo, ma un ottimo guadagno” a cura di Piero Palanti. Nell’ambito di questo incontro che si volgerà nell’Oil Bar, verrà tracciata una panoramica del mercato e delle sue potenzialità. Verrà creato un confronto animato con i ristoratori che spesso considerano l’olio extravergine di qualità un costo e non un guadagno. L’obiettivo è insegnare a proporre l’olio extravergine come qualsiasi altro prodotto e non considerarlo più un mero strumento di cottura, esaltandone il lato edonistico per valorizzarlo e adoperarlo nella propria proposta ristorativa in modo remunerativo.

Per i giornalisti
Infine, l’approfondimento organizzato in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Partendo dal presupposto che l’olio extravergine d’oliva è uno dei prodotti agroalimentari italiani che sta acquisendo sempre maggiore riconoscibilità e gradimento all’estero, va conosciuto bene, scoperto, compreso per poter scriverne e parlarne con competenza e attendibilità. Per tale ragione lunedì 5 marzo, con inizio alle ore 10.15, nella sala Oceania della Stazione Marittima di Trieste, si svolgerà una mattinata di approfondimento su una tematica che è il linea con i temi ormai trattati quotidianamente dai media, ovvero quelli del mangiar sano, della cucina di qualità, delle eccellenze italiane che fanno grande il nostro Paese e la sua produzione agroalimentare. L’incontro offrirà uno spaccato sul tema affrontandolo da diverse prospettive.
L’oleologo e giornalista, Alberto Grimelli, delineerà un quadro aggiornato su consumi e produzione, a livello nazionale e internazionale, e chiarirà le differenze fra le diverse tipologie di olio. Alfonso Di leva, giornalista, sposterà il focus su come questo settore viene comunicato, con particolare attenzione alle “fake news nel frantoio”, tra deontologia e corretta informazione. L’incontro si concluderà con l’intervento dello chef Emanuele Scarello, che chiarirà in che modo gli extravergini d’olivo vadano abbinati a piatti diversi, mentre Marcello Scoccia, assaggiatore ONAOO, fornirà i rudimenti dell’assaggio.

Concorso Olio Capitale
Grandi novità per il Concorso Olio Capitale. Quest’anno i nomi dei vincitori verranno proclamati il primo giorno di fiera, sabato 3 marzo, e non nell’ambito della cerimonia conclusiva come è avvenuto fino ad ora. Una scelta nata per dare ancora maggior visibilità ai vincitori, offrendo la possibilità al pubblico di poter scoprire e assaggiare gli oli premiati anche nelle giornate di manifestazione, dal momento che i partecipanti al concorso possono essere anche espositori.

Ma come funziona il meccanismo di questo concorso ormai sempre più riconosciuto a livello internazionale? Dopo la preselezione dei campioni da parte di un panel professionale, gli oli vengono valutati da tre differenti giurie: una di assaggiatori professionisti, una costituita dai fruitori professionali del prodotto, ovvero cuochi e ristoratori, e una di consumatori.
Si e` voluto rappresentare cosi` uno spaccato del mercato dell’olio d’oliva, delle diverse sensibilità` e dei gusti di questi tre diversi fruitori del prodotto. Saranno, infatti, i loro tre punti di vista a concorrere a proclamare i vincitori delle tre categorie ammesse: fruttato leggero, medio, intenso.

Non solo, ciascuna giuria, che opererà` in modo del tutto trasparente durante la manifestazione, potrà` assegnare anche una menzione d’onore all’olio che l’ha maggiormente affascinata e colpita.
E tra le novità di questa edizione, anche la menzione speciale “Young” assegnata all’olio che ha ottenuto il punteggio più elevato, tra le Aziende partecipanti al concorso costituite ed in produzione nel corso degli ultimi cinque anni (2013-2017) e la menzione speciale “Crédit Agricole FriulAdria” per il miglior olio del Nord Est. Per effetto della partnership, i clienti della banca avranno diritto a uno sconto sul biglietto d’ingresso alla manifestazione.
Chiude il cerchio delle menzioni speciali, l’ormai consolidata Ex Albis Ulivis”, che verrà assegnato all’olio che ha ottenuto il punteggio più elevato fra le tre categorie.

Ed è proprio sul fronte della giuria popolare che interviene un’ulteriore bella novità di questa edizione. Grazie alla collaborazione con Despar, Olio Capitale ha vissuto un’anteprima “in trasferta” sabato 24 febbraio a Udine, nel supermercato Eurospar in Piazzale Rita Levi Montalcini, dove una giuria di clienti (preiscritti nei giorni scorsi sul sito http://www.despar.it), ha assaggiato alcuni degli oli in concorso, compilando poi una scheda di valutazione che contribuirà a identificare il miglior olio della campagna olearia 2017/2018.
Una festa dell’olio anche “fuori-salone”
Olio Capitale esce dai confini della Stazione Marittima di Trieste portando gli oli extra vergine e le iniziative di divulgazione anche nei ristoranti. Dopo il successo della prima edizione, torna “A cena con l’oleologo”, il ciclo di serate dedicate all’extra vergine realizzate in collaborazione con l’Associazione nazionale Città dell’Olio. Concluse le tappe di avvicinamento nei ristoranti di Portogruaro, Treviso e Pordenone, dal 26 febbraio al 6 marzo anche nei ristoranti di Trieste sono previsti aperitivi e menù a tema con i piatti della cucina locale esaltati dagli oli regionali protagonisti della Fiera. Quest’anno i ristoratori proporranno una carta degli oli illustrata dall’oleologo.

E nei negozi del centro di Trieste, si rinnova anche quest’anno l’iniziativa Olio Capitale Shopping, realizzata in collaborazione con Confcommercio Trieste. Oltre alla possibilità di ricevere biglietti ridotti per accedere alla manifestazione, i più fortunati, fino ad esaurimento scorte, riceveranno un golosissimo omaggio: una tavoletta di cioccolata all’olio extravergine d’oliva.

I ristoranti di Trieste in cui saranno serviti aperitivi e menù a tema dal 26 febbraio al 6 marzo:

Harry’s Grill 040 7600011 Piazza Unità d’Italia
Ai Fiori 040 300633 Piazza Attilio Hortis, 7
Pepenero Pepebianco 040 7600716 Via Rittmeyer, 14/a
Puro Ristoro 040 302787 Via Torino, 31
Antica Ghiacceretta 040 322 0307 Via dei Fornelli, 2
La bottega del Trimalcione 347 887 4242 via del Lazzaretto Vecchio 3
Bracerie Venete 040 765058 Via della Madonnina, 5
Hosteria Malcanton 040 2410719 Via Malcanton, 10
Chimera di Bacco 040 364023 Via del Pane, 2
Savron 040 225592 Via Elisa Baciocchi, 2/a

Olio Capitale & Dintorni

Comune di Trieste e Camera di Commercio Venezia Giulia fanno squadra per promuovere la città attraverso Olio Capitale, l’evento di inizio marzo che attira migliaia di visitatori nel capoluogo giuliano.
Olio Capitale, organizzato da Aries Camera di Commercio Venezia Giulia, dal 3 al 6 marzo 2018, spalancherà le porte dei Musei Comunali, offrendo a espositori e visitatori l’opportunità di esplorare gratuitamente o con biglietto di ingresso ridotto gli immensi patrimoni storici, artistici e naturalistici custoditi dal sistema museale triestino: dalla Galleria d’arte moderna del Revoltella, che attualmente presenta le mostre “Zoran Music occhi vetrificati” e “Il primo Novecento”, alle dimore storiche (Sartorio e Morpurgo), dal Castello di San Giusto (Armeria, Lapidario Tergestino e Alinari Image Museum) alle collezioni archeologiche del Museo di Storia ed Arte, dal Museo di guerra per la pace Diego de Henriquez al Museo di Storia Naturale, dal Museo del Mare, all’Aquario, al Museo d’Arte Orientale, alle raccolte teatrali e musicali dello Schmidl, dalla Risiera di San Sabba al Museo della Cultura Istriana Fiumana e Dalmata. Per accedere ai musei e poter fruire dell’opportunità sarà sufficiente presentare il biglietto di ingresso acquistato per visitare il salone degli oli extravergini di qualità Olio Capitale.
Nel contempo nell’Infopoint di piazza dell’Unità sarà possibile trovare informazioni e promozioni del salone che coinvolge centinaia di produttori italiani e internazionali.

ERSA a Olio Capitale
ERSA partecipa ad Olio Capitale edizione 2018 con quattro spazi e coinvolge quattro associazioni di produttori del territorio regionale. Il primo spazio è lo stand istituzionale dove Ersa cura la mostra degli oli extravergini da olive prodotti in FVG. In programma degustazioni – a titolo gratuito – di circa 20 campioni di olio.
Il secondo stand è riservato alla Dop Tergeste, che ospita 3 aziende (che fanno degustare e vendono olio), il terzo all’AIPO FVG, che sarà presente con 3 aziende produttrici. Infine lo stand dedicato alle Associazioni del Comune di Tarcento che è un’ area che ha risentito dell’annata difficile per la produzione di olio e A.FR.OL sarà presente con 3 aziende olivicole. Sul versante della produzione – fanno sapere dall’ERSA – mentre il 2016 è stato un’annata da incorniciare con 15-16.000 q di olive prodotte in regione, il 2017 è stata invece, un’annata difficile, con un significativo calo della produzione di olive nelle province di Gorizia, Udine, Pordenone e in generale, in tutta l’Italia del Nord. In Friuli Venezia Giulia si sono prodotti solo 10.000 q di olive di cui circa 8.000 solo nella sola provincia di Trieste.

PROGRAMMA

Sabato 3 marzo 2018

Ore 10.00 Apertura fiera con taglio del nastro
Sala Oceania AB
Ore 10.15 Saluti delle Autorità
Premiazione vincitori concorso Olio Capitale edizione 2018
Ore 10.30 – 12.00 Convegno “LA SCIENZA E IL VALORE DEL PAESAGGIO OLIVICOLO”
Apertura Lavori
Antonio PAOLETTI, Presidente Camera di Commercio Venezia Giulia
Saluti delle Autorità
Introduzione
Enrico LUPI, Presidente Associazione nazionale Città dell’Olio
I Sessione “L’impatto dei cambiamenti climatici sull’olivicoltura”
Relazione
I cambiamenti climatici e la produzione olivicola
Alessandra PESCE, Dirigente di Ricerca CREA Segreteria tecnica Vice
Ministro Olivero, MIPAAF
Interventi
Olivicoltura e cambiamenti climatici: esperienze a livello del 46° Parallelo
Nord”
Roberto ZAMPICCOLI, olivicoltore Arco (TN)
II Sessione “Il DNA delle cultivar dell’oliva”
Relazione
Il marchio “DNA controllato”: uno strumento a servizio della tracciabilità di
filiera
Pamela ABBRUSCATO, Responsabile della Piattaforma Genomica del PTP
Science Park
Tracciabilità geografica e varietale dell’olio extravergine di oliva e la questione
dell’utilizzo della tecnica analitica del DNA e di altre metodologie da parte di
un Organismo di controllo
Maria Grazia PIANGERELLI, Dirigente Ufficio PREF IV – Laboratorio
centrale di Roma presso ICQRF, MIPAAF
Interventi
DNA controllato cultivar Taggiasca
Simone ROSSI, olivicoltore Imperia (IM)
III Sessione “La valorizzazione del Paesaggio Olivicolo”
Relazione
Paesaggio e olivicoltura: riflessioni ed opportunità in vista della nuova PAC
Mauro AGNOLETTI, Coordinatore Gruppo Paesaggio MIPAAF Docente
Università Agraria di Firenze – Dipartimento di Gestione dei Sistemi
Agrari, Alimentari e Forestali
Interventi
Paesaggio rurale e olivicolo in Sardegna: esperienze e opportunità
Cristiano ERRIU, Assessore degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica
Regione Sardegna
La Fascia Olivata Assisi-Spoleto
Bernardino SPERANDIO, Sindaco di Trevi (Pg), Coordinatore Fascia
Olivetata Assisi-Spoleto
Modera:
Carlo CAMBI, giornalista enogastronomico
Magazzino 42 – OIL ROOM
Ore 11.00 – 12.00 “La bellezza dell’olio”
A cura di Marilù Surico – Associazione Nazionale Donne dell’Olio
Ore 15.00 – 16.00 Sessione assaggi oli vincitori e menzioni d’onore del 12°
concorso Olio Capitale
Ore 17.00 – 18.00 ” EVO SOAP ”
A cura di Marilù Surico – Associazione Nazionale Donne dell’Olio
DEGUSTAZIONI GUIDATE
OIL BAR SALA NORDIO
10.00-19.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A
Scuola di cucina 1° piano
Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi
per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
Modera: Giuseppe Cordioli, giornalista

Ore 11.00 – 12.15 Emanuele Scarello (2 stelle Michelin) ristorante “Agli amici”
(Godia – Udine) – ” La seta di cioccolato bianco con olio Evo. La zuppa di Olio”
Ore 12.30-14.00 Sapori del nostro Territorio a cura di Despar
Ore 14.30-15.50 Edoardo Iurkic – Eppinger – Cake con olio EVO Bianchera e
Ganasse al cioccololato con olio EVO (senza grassi animali e senza glutine)
Ore 16.00 – 17.30 Paolo Zoppolatti (1 stella Michelin) ristorante Al Giardinetto
(Cormòns) – “Broccoli aglio olio e peperoncino. Millefoglie all’olio con baccalà mantecato”
Ore 17.45 – 18.45 “Vita da blogger ai fornelli” con blogger Chiara Giglio (Voglia matta), Annalisa Sandri (Manca il sale) e Angela Maci (Storiebuone)
Associazione Nazionale Donne dell’Olio Stand H 5
Ore 11.00 – 12.00 Giochi all’olio d’oliva, destinati ai bambini
Ore 12.00 – 13.00 I percorsi del gusto. Assaggi alla cieca non solo d’olio, destinati ad adulti e bambini
Ore 16.00 – 19.00 Suggestioni d’autore. Aperitivi all’olio d’oliva
Ore 10.00 – 19.00 L’Olio in Mostra. Mostra dei disegni del Maestro Valerio Marini

Domenica 4 marzo 2018

CONVEGNI
Sala Oceania AB
Ore 10.15 – 12.30 Forum Cordons Bleus 2018 “5° FORUM DI FORMAZIONE Olio
EVO e Non Solo”
Indirizzo di saluto
G.Sedmak, T.Sarcina
L’Olivicoltura a Trieste
Elena Parovel
Olio EVO e Cucina Stellata
Piero Zanini
Olio EVO e Cioccolato
Olio EVO e Vini del Collio
Tavola Rotonda Moderatore T.Sarcina
Magazzino 42- OIL ROOM
Ore 11.00 -12.00 “La bellezza dell’olio. ”
A cura di Marilù Surico – Associazione Nazionale Donne dell’Olio
Ore 15.00 -16.00 L’assaggio dell’olio extravergine d’oliva. Tre Regioni a confronto
Calabria, Puglia, Sicilia
Ore 17.00 – 17.45 ” EVO SOAP”
A cura di Marilù Surico – Associazione Nazionale Donne dell’Olio
DEGUSTAZIONI GUIDATE
OIL BAR SALA NORDIO
10.00 -19.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A
Scuola di cucina 1° piano
Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
Ore 11.00 – 12.15 Fabrizio Nonis Il Beker – “Macarons di carne e olio. Sfilacci, pane e olio”
Ore 12.30 – 14.00 Sapori del nostro Territorio a cura di Despar
Ore 14.15 – 14.50 Barman Damiano Pellaschiar – Bar Urbanis – cocktail
“bruschetta in <B>” con olio EVO timbro istriano

Ore 14.50 – 15.00 Presentazione vincitore concorso “Le Teresiane”
Ore 15.00 – 15.45 Barman Matteo Pizzolini – Antico caffè Torinese – cocktail “Km Øil”
Ore 16.00 – 17.30 Sapori del nostro Territorio a cura di Despar
Associazione Nazionale Donne dell’Olio Stand H 5
Ore 11.00 – 14.00 Suggestioni d’autore. Aperitivi all’olio d’oliva
Ore 12.00 – 13.00 I percorsi del gusto. Assaggi alla cieca non solo d’olio, destinati ad adulti e bambini

Ore 14.00 – 15.00 Giochi all’olio d’oliva, destinati ai bambini
Ore 17.00 – 18.00 La grande tombola dell’olivo e dell’olio. Gioco e premi. A cura
dell’Associazione Nazionale Donne dell’Olio e di Dialoghi fluidi
Ore 10.00 – 19.00 L’Olio in Mostra. Mostra dei disegni del Maestro Valerio Marini

Lunedì 5 marzo 2018

CONVEGNI
Sala Oceania AB
Ore 10.00 – 11.50 Convegno “Fake news e cibo: il caso dell’olio Extra Vergine d’oliva”
Lo scenario di produzione e consumo a livello internazionale, per non
dare numeri a caso
Alberto Grimelli
Gli oli extra vergini di oliva non sono tutti uguali, come scoprire le
differenze
Alberto Grimelli
Le bufale nel frantoio, deontologia e informazione per creare valore
Alfonso Dileva, giornalista
Marcello Scoccia
Cenni di degustazione, degustazione guidata 4 oli (difetto, intensità
leggero, medio, intenso)
Assaggiatore ONAOO
Piatto che scegli, olio che trovi
Emanuele Scarello, Chef 2 stelle Michelin
Magazzino 42 – OIL ROOM
Ore 11.00 – 12.00 L’assaggio dell’olio extravergine d’oliva per operatori di settore
Ore 15.30 – 16.30 “Olio extravergine mai più un costo ma un ottimo guadagno” a cura di Piero Palanti
STAZIONI GUIDATE
OIL BAR SALA NORDIO
10.00-19.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A
Scuola di cucina 1° piano
Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
Ore 11.00 – 12.15 Pizza & Olio Tomas Kavcic (Prj Lojzetu Slovenia) “Omaggio a
Olio Capitale con pogaca. Monologo by Tomaz Kavcic con gin estratto dalle foglie di olivo.”
Ore 15.00 – 17.00 Olio senza confini
Gottfried Bachler (Ristorante Bachler Althofen, Austria)
“Salmerino con i gnocchi di formaggio fresco con evo. Agnello
& vitello servito con Knödel di patate e olio evo frutatto intenso”
Teo Fernitich (Ristorante Sanrocco di Verteneglio, Croazia)
“Coda de rospo e maionese leggera di olio d’oliva Istriano.
Crudo de canoce. Caramelle gommose – di olio d’oliva Istriano”
Lorenzo Cogo (Ristorante El Coq, Italia) “Pane e olio in dessert.
Spaghetto aglio e olio ( con nocciole e Sakè)”
Associazione Nazionale Donne dell’Olio Stand H 5
Ore 11.00 – 14.00 Suggestioni d’autore. Aperitivi all’olio d’oliva
Ore 12.00 – 13.00 I percorsi del gusto. Assaggi alla cieca non solo d’olio, destinati ad adulti e bambini
Ore 14.00 – 15.00 Giochi all’olio d’oliva, destinati ai bambini
Ore 17.00 – 18.00 La grande tombola dell’olivo e dell’olio. Gioco e premi. A cura
dell’Associazione Nazionale Donne dell’Olio e di Dialoghi fluidi
Ore 10.00 – 19.00 L’Olio in Mostra. Mostra dei disegni del Maestro Valerio Marini

Martedì 6 marzo 2018

DEGUSTAZIONI GUIDATE
OIL BAR SALA NORDIO
10.00-14.00 Degustazioni Guidate di tutti gli oli presenti in fiera a cura di esperti
assaggiatori di O.L.E.A
Scuola di cucina
Le dimostrazioni di cucina coinvolgeranno chef stellati, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi per scoprire i migliori abbinamenti tra oli e pietanze.
10.30 – 12.00 Scuole di cucina: dimostrazioni menù completo scuole alberghiere
Istituto – AD FORMANDUM presenta:
“Lasagne all’olio di carciofi in polvere con liquirizia”
Docente Giulio Giaiotti
Scuola alberghiera Civiform
Scuola alberghiera IAL
Chef de Cuisine: Francesca Mattiroli
Barman: Mario Frausin
“Il passato guarda al futuro” – Gallina sott’olio e i suoi sottoaceti
“Piccolo compendio della dolcezza” – Crema alla nocciola mantecata all’olio d’oliva e grissini all’olio d’oliva
Cocktail “Olio, amore e…”

Per riservare il vostro posto alle degustazioni di Olio extra vergine e alle sessioni di Scuola di cucina è possibile effettuare le iscrizioni presso gli info point.

Per maggiori informazioni contattaci su: info@oliocapitale.it

* programma soggetto a possibili modifiche