Bollicine sul Carso trasloca in città e questa volta lo fa nel cuore di Trieste

 

 

Copia di IMG_1432

Sabato 17 giugno 2017 – Trieste, Stazione Marittima – 

Si terrà nella splendida cornice della Stazione Marittima di Trieste, direttamente affacciati sul mare, la terza edizione di Bollicine sul Carso, la frizzante manifestazione che porta anche quest’anno in città una vasta rassegna di “bollicine” appunto da Italia, Slovenia e Croazia.

La manifestazione enologica focalizzata sulla produzione di vino mosso si svolgerà sabato 17 giugno dalle ore 11 fino alle 23.

Bollicine sul Carso è un evento dedicato prettamente al settore della ristorazione, alberghiero e vinicolo, nato con l’obiettivo di offrire l’opportunità alle aziende partecipanti di promuovere il proprio marchio e sviluppare una rete di nuovi potenziali clienti.

bollicine 2
L’evento rappresenta un’occasione di confronto tra le aziende, non solo tra le cantine presenti, ma anche con gli sponsor e i professionisti del settore che parteciperanno.

Le “bollicine”, denominazione oramai entrata nella vulgata, che saranno offerte in degustazione, saranno di tutti i tipi di produzione: metodo Classico, Martinotti-Charmat, Champenoise e quello Ancestrale.

Protagonisti di questa terza edizione, gli oltre 40 produttori provenienti da alcune regioni italiane (Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia), dalla Slovenia (Brda, Vipava, Kras) e dalla Croazia (Istria).

Vi sarà, pertanto, la possibilità, per esperti e appassionati, di avvicinarsi e approfondire una particolare declinazione del mondo vinicolo, recentemente sempre più in ascesa complice il fenomeno, ormai non più fenomeno, della Glera in versione mossa, che prende nome dalla località carsica di Prosecco.

Il progetto è nato nel 2015 dalla volontà e passione dell’azienda Barone d.o.o., affermata nel mondo della ristorazione, in collaborazione con il vicepresidente dell’AIS FVG, Roberto Filipaz.

Visto il successo della manifestazione nei primi anni, l’edizione 2017 si presenta con una squadra allargata. A supportarne l’organizzazione ci sarà Enea Savini della Pizzeria Pam Pam di Aurisina e Linda Simeone (Le vie delle Foto) che si occuperà della comunicazione e della gestione degli eventi.

Nel corso della giornata ci saranno delle retrospettive offerte dal Sommelier Roberto Filipaz, che permetteranno ai visitatori di conoscere meglio alcuni vini.

Ci saranno, inoltre, dei punti di ristoro, che offriranno l’opportunità di assaggiare i prodotti freschi artigianali del Pastificio Barone preparati dall’associazione Cuochi Trieste, la “Scrocchiarella” preparata da Enea Savini della Pizzeria Pam Pam e piatti preparati da Dario Varisco del ristorante Dama Bianca.3

Annunci

Torna Bollicine sul Carso e Sistiana diventa per un giorno paradiso frizzante dei viticoltori

volantino Bollicine sul Carso

Sistiana (Trieste) 30 maggio 2016 –

Tutto è pronto per la seconda edizione de Le Bollicine sul Carso organizzato dal pastificio Barone in collaborazione con Roberto Filipaz di AIS FVG, che quest’anno si terrà in una location veramente incantevole che dall’alto delle falesie domina tutta la baia di Sistiana, con un panorama splendido che si apre alla vista sul mare da Pirano (Istria, Slovenia) a Grado (Italia).

L’evento si terrà lunedì 30 Maggio 2016 presso il centro di Promozione Territoriale di Sistiana, 56B (ex AIAT) a partire dalle ore 11.00.

boll2

Dopo il successo del 2015, numerosissimi sono stati i produttori interessati a partecipare alla seconda edizione.

Nello spazio adibito ad esposizione ben 36 viticoltori da Italia, Slovenia e Croazia vi faranno degustare le loro pregiate bollicine.

Si inizia alle ore 11.00 con i saluti di rito ed il benvenuto da parte dell’amministrazione comunale di Duino Aurisina per proseguire con il convegno  “METODO CLASSICO: LA SCELTA DEI CULTIVAR”.

ais
Moderatore dell’incontro sarà l’architetto Roberto Filipaz, Delegato dell’AIS FVG; interverranno l’enologo Gianni Menotti e l’estetologo Stelio Smotlak.
Nel pomeriggio sono previsti 3 incontri di degustazione guidata di circa 18 vini frizzanti (sei per ogni incontro) con i sommelier dell’AIS rispettivamente alle 15:30, 17:30 e 19:00.

boll3

Queste le cantine presenti:

Castelvecchio (Sagrado,GO – Italia)
Castelbrut (bianco)
Castelrosè (Rosato)

Bajta (Sales, TS – Italia)
Terraroza (bianco) – metodo classico

Bole (Piscanci, TS – Italia)
Malvasia 2015 – metodo Charmat
Vitovska 2015 – metodo Charmat

Casa Belfi (San Polo di Piave, TV – Italia)
Colfondo Prosecco bio doc – rifer. in bottiglia

Casa Caterina (Monticelli Brusati, BS – Italia)
Brut Rosè Saignèe
Brut Rosè Saignèe – Pinot Noir

Castello di Stefanago (Oltrepò Pavese – Italia)
Ancestrale Pinot Nero – metodo Classico VSQ
Ancestrale Rose’ – metodo Classico VSQ

Clarabella Soc. Coop. Agr. Onlus (Iseo – BS – Italia)
Brut DOCG S.A. – metodo classico

Cantina Odoni (Trieste – Italia)
Vitovska spumantizzata – metodo Charmat

Az. Agr Pernarcich Paolo (Medeazza, (TS) Italia)
Meduit

Az. Gervasi (Nimis, UD – Italia)
Spumante Demi Sec – metodo Martinotti / Charmat

P. Bacco dei Quaroni (Costamontefedele – Italia)
Spumante Pinot Nero Rosè P.B.Q. – metodo classico
Bonarda “Mons Acutus” – Croatina 90%, Barbera 10%

Piedimont (Gorizia, Italia)
Spumante 2011 – metodo classico

Soc. Agr. Randi S.S. (Fusignano, RA – Italia)
Burson Rosato Brut – metodo Charmat

Rodaro Paolo Winery (Spessa, UD – Italia)
Brut Nature di Paolo Rodaro – metodo classico

Az. Agr. Sancin (Montedoro, TS – Italia)
Spumante Brut White 2015 – Martinotti lungo

Tenuta di Blasig (Ronchi dei Legionari, GO – Italia)
Elisabetta Brut – metodo Charmat (60 giorni)

Varaschin Spumanti (Valdobbiadene, TV – Italia)
Prosecco Superiore Extra Dry DOCG
Prosecco Superiore Brut DOCG

Carga 1767 (Goriska Brda, Slovenija)
Donna Regina Brut Nature 2008 – klasicna penina
Donna Regina Rose’ 2010 – klasicna penina

Colja (Vipavska dolina, Slovenija)
Penina Carmi (belo) – klasicna metoda

Emeran Reya (Goriska Brda, Slovenija)
Brut Natur – klasicna metoda
Rose’ Extra Dry – klasicna metoda

Istenic (Bizeljsko, Slovenija)
No.1 Prestige extra Brut 2011 – klasicna metoda

Keltis (Bizeljsko, Juzna Stajerska – Slovenija)
Mario Rosè 2014 – klasicna metoda
Mario Brut 2014 – klasicna metoda

Klenar (Slovenska Istra, Slovenija)
KlenArt bela Extra Brut – klasicna metoda

Klet Brda (Brda, Slovenija)
Pene a Rebula – metoda Charmat

Vina Kobal (Kras, Slovenija)
Teranova penina – klasicna metoda

Vina Kras (Kras, Slovenija)
Marmorna Penina – metodo Charmat

Az. Medot (Dobrovo v Brdih, Slovenije)
Medot Brut 48 – klasicna metoda

Posestvo Berce (Berce, Slovenije)
Penina iz Zelena – klasicna metoda

Vinarstvo Rebula (Kras, Slovenija)
Brstovska Penina Malvazija – klasicna metoda
Brstovska Penina Vitovska – klasicna metoda

Sanabor (Stanjel, Slovenija)
Malvazija Extra Brut 2010 – klasicna metoda

Stoka (Kras, Slovenija)
Teranova penina Prima – klasicna metoda
Rose’ penina Prima – klasicna metoda

Vina Cattunar (Verteneglio, Hrvatska)
Malvazija istarska – Charmat method

Clai (Buje, Hrvatska)
Pjenusavo vino Extra Brut Nature 2013 – klasicna metoda

Franc Arman (Visinada, Hrvatska)
Malvazija Brut perla bianca – Charmat metoda

Prelac (Momjan, Hrvatska)
Blanc & Noir Brut

Puhelek Purek (Sveti Ivan Zelina, Hrvatska)
Kraljca – klasicna metoda

Veralda (Vipavska dolina, Hrvatska)
Rose’ Refosco Brut 2012 – klasicna metoda

Sarà un’opportunità per conoscere sia prodotti che produttori sia del settore vinicolo che di quello gastronomico.

Gli abbinamenti gastronomici

baroneNel corso della degustazione, verranno serviti gustosi e prelibati abbinamenti con i prodotti artigianali del Pastificio Barone rivisitati con simpatiche e golose ricette dagli chef:
– Dario Varisco (Ristorante “Alla Dama Bianca”, via Duino 61c, Duino TS – Italia)
– Bruno Tirel (Ristorante Ostaria Bepi Meo, via Romana 46, San Canzian d‘Isonzo GO – Italia)
– Pavel Marc (Ristorante La Posta di Sherwood, via Igo Gruden 56, Basovizza TS – Italia)
– Enea Savini (Pizzeria Pam Pam, Loc. Aurisina 168, Aurisina TS – Italia)

Si potranno inoltre assaggiare i formaggi della Fattoria Vidali, la oramai mitica “Bajtadella”, la mortadella dell’ Az. Agr Bajta e la scrocchiarella preparata da Enea Savini.

Il prezzo di partecipazione è di 15 Euro ad entrata + 5 Euro di cauzione al bicchiere.

radio city

La colonna sonora della giornata sarà affidata alla musica dell’emittente web Radio City Trieste.

 

 

Per info e prenotazioni scrivere a info@barone.si

Per visualizzare il catalogo, potete andare a questo link

Sponsor & Partner dell’evento:

Associazione Cuochi Trieste
AIS FVG Associazione Italiana Sommelier
Barone d.o.o. Pastificio Artigianale
BFLAB Formazione e Servizi
Borsa Trieste
Bro & Sis
Burn Art Production
Comune di Duino Aurisina
Consorzio Promo Trieste
Dominacrystals
Gruppo Ermada
Easy Ice
Emozione d’Autore
Lions Club Duino Aurisina
La Voglia Matta
Le vie delle foto
RadioCity Trieste
Q.B. quantobasta
Roby Pek
Sloncek
Surgiva
Vidali Fattoria

PROGRAM – Bubbles in the Karst 2016

The event on May 30 2016 will begin at 11.00 with the seminar, entitled “KLASIČNA METODA: IZBIRA SORT” (THE CLASSIC METHOD: CHOOSING THE VARIETIES).

The seminar will be carried out by the Chairman of the Board of AIS FJK, the architect Roberto Filipaz.

Some of the speakers will also include the enologist Gianni Menotti and the esthetologist Stelio Smotlak. We will also be greeted by a representative of the Municipality of Duino.
The program includes three guided tastings by AIS,
beginning at 15.30, 17.30 and 19.00 respectively. Each tasting will showcase products by five different manufacturers: we are now collecting applications for everyone interested.

The event will be held on the terrace of the “ex AIAT Sistiana” building (now Centro di Promozione Territoriale di Sistiana) at the top of the cliff, offering a magnificent view of the Bay of Sistiana and the beautiful landscape, which offers a view of the sea from Piran (Slovenian Istria) to Grado (Italy).

 

PROGRAM MJEHURIĆI NA KRASU 2016

Manifestacija će početi u 11 sati u ponedjeljak, 30. svibnja s debatom KLASIČNE METODE: IZBOR SORTI.

Debatu će voditi predsjednik uprave AIS FJK, arhitekt Roberto Filipaz.Među govornicima će biti i enolog Gianni Menotti, estetolog Stelio Smotlak i također će nas pozdravit predstavnik županije Devin.Tjekom dana program također nudi tri vođene degustacije sa strane AIS, koje će se održati u 15: 30h, 17: 30h i 19: 00h .

U svakoj degustaciji će sudjelovati pet različitih proizvođača: zainteresirani se možete već prijaviti.Manifestacija će se održati na terasi zgrade “ex AIAT Sistiana” na vrhu litice, nudeći veličanstven pogled na zaljev Sistiana i prekrasnu panoramu s pogledom na more iz Pirana (Slovenska Istra) u Grado (Italija).

 

PROGRAM MEHURČKI NA KRASU 2016

Dogodek se bo začel ob 11. uri v ponedeljek, 30. maja z razpravo KLASIČNA METODA: IZBIRA SORT

Razpravo bo vodil predsednik uprave AIS FJK, arhitekt Roberto Filipaz.Med govorniki bodo tudi enolog Gianni Menotti ,estetolog Stelio Smotlak in pozdravil nas bo tudi predstavnik Mestne občine Devin.

Na programu so predvidene tri vodene degustacije s strani AIS,
ob 15:30h , 17:30h in 19:00h .Vsake degustacije se bo udeležilo po 5 različnih proizvajalcev: zbiramo prijave zainteresiranih.

Dogodek bo potekal na terasi stavbe “ex AIAT Sistiana”, na vrhu pečine,ki ponuja čudoviti pogled na Sesljanski zaliv in čudovito panoramo, ki ponuja pogled na morje iz Pirana (Slovenska Istra) do Gradeža (Italija).

A Pontebba (Udine) il 25 e 26 luglio ritorna Taste the Borders

taste1Pontebba (Udine), sabato 25 e domenica 26 luglio 2015 – Eccellenze agroalimentari autentiche delle terre di confine. 

Cibo, luoghi e riflessioni su una nuova idea di montagna

 

Taste the Borders… oggi voglio raccontarvi di una manifestazione giunta alla sua terza edizione e che torna sabato 25 e domenica 26 luglio a Pontebba proponendo l’eccellenza del Friuli Venezia Giulia attraverso un’esperienza sensoriale
veramente interessante. Il sito della manifestazione alla voce “cos’è” spiega “Assaggiare diventa un’esperienza stimolante che mette in contatto palati e coscienze con un mondo antico che si vuole riscoprire e fare di nuovo proprio, magari adattandolo, migliorandolo, arricchendolo. Pensiamo di creare uno spazio di incontro per produttori, consumatori e divulgatori dell’arte del buon mangiare e del buon vivere, uno spazio che non ignori i confini geografici, ma che piuttosto li valuti per quello che veramente sono: porte aperte allo scambio di idee e di sapori veri.”

 

Veramente ricca di appuntamenti l’edizione 2015 che ancora una volta intende valorizzare un territorio che si affaccia sui confini con Austria e Slovenia, che è stato prezioso luogo di passaggio e scambio.

 

10408799_514970818650733_722004439614557746_n

un momento della precedente edizione (Archivio Taste the Borders)

Grande attesa per la kermesse gastronomica del sabato sera durante la quale i prodotti del territorio pontebbano saranno
reinterpretati da ristoratori e chef dei tre confini italiano sloveno e austriaco, affiancati da altrettanti produttori di vini.

 

A Taste the Borders saranno inoltre presenti i 7 presidi slow food che proporranno l’agroalimentare regionale di nicchia quali la Pitina, la Cipolla di Cavasso e della Val Cosa, l’Aglio di Resia, il Pan di Sorc, il Radic di Mont, il Formadi frant e il Pestàt di Fagagna. Sarà inoltre possibile degustare le birre artigianali prodotte dal pluripremiato “Birrificio Foglie d’Erba” di Forni di Sopra e la “Zahre Beer” di Sauris.

 

taste2Il programma della manifestazione propone poi una sperimentazione urbana che comporterà la riapertura temporanea dei piani terra storici del centro cittadino per ospitare attività, che comprende anche un un convegno, curato dall’architetto Alessandro Verona, per immaginare un sistema nuovo di mettere in relazione agricoltura, zootecnia, filiera del legno,valorizzazione storica, paesaggistica ed escursionistica, ospitalità e turismo.

 

11754253_514968575317624_6542061041243036901_n

un momento della precedente edizione (Archivio Taste the Borders)

Molto interessante anche il tema proposto nel convegno domenicale “Gente di montagna di racconta”, e di scoperta della
ricchezza di questo territorio con l’inaugurazione della mostra geopalentologica – multimediale e permanente – intitolata
“Quando Pramollo stava all’equatore” che racchiude un patrimonio paleontologico unico in Europa e racconta un tempo
collocato 300 milioni anni fa.

 

11752449_514971291984019_230199609762649508_n

un momento della precedente edizione (Archivio Taste the Borders)

Grande attesa anche per il Saxophone Festival e per le visite guidate al parco tematico della Grande Guerra accompagnati
dall’Associazione “Quello che le montagne restituiscono”.

 

Completeranno il programma un grande mercato che proporrà le eccellenze agroalimentari dei tre confini, laboratori sulle erbe e la biodivesità, giochi didattici per i bambini, racconti e storie narrati in modo itinerante per le vie della cittadina.

(foto archivio Taste the Borders)

 

taste3

IL PROGRAMMA COMPLETO

Venerdì 24 luglio – Anteprima Taste The Borders

18.30 – Via Roma – Riapertura Osteria Storica “LA SPINA”
21.30 – Sala Consigliare – SAXOPHONE FESTIVAL

Sabato 25 luglio

17.00 – Sala Consigliare – Convegno “Una nuova idea di montagna” a cura di Alessandro Verona

Presenta: Elena Macor – Assessore alla Cultura del Comune di Pontebba
Intervengono:
Cristina Micheloni COLTIVARE IN MONTAGNA
Melania Lunazzi LA MONTAGNA: rifugi, malghe, storia, natura, storie
Marilena Motta Rappresentante FIAB
Maurizio Ionico Società Ferrovie Udine Cividale
Michele Morgante INNOVA FVG COME ACCELERATORE DI PROCESSI
Conclusioni:
Cristiano Shaurli Assessore Regionale all’agricoltura e montagna.

18.30 – Bar da Romina – Presentazione “SLOW DRINK“ a cura di Slow Food
19.30 – Teatro – KERMESSE Taste the borders

A seguire alle ore 22.30, Teatro Italia SERATA MUSICALE con Dj Lord aperta al pubblico
21.30 – Sala Consigliare – SAXPHONE FESTIVAL Concerto Conferenza Marco Cerboni

Domenica 26 luglio

09.30 – VISITA GUIDATA PARCO TEMATICO GRANDE GUERRA – Ass. ” Quello che le montagne restituisco”
10.30 – Via Roma / Piazza Dante / Ponte Storico – Apertura Mercato Taste The Border – Apertura stand produttori lungo
le vie del paese. Presso i locali del paese, Menù a Tema con prodotti del territorio.
Presenti i sette presidi Slow Food FVG, malghe, produzioni tipiche, a Km. 0 e tutte da scoprire!
11.00 – Taste the Border People / GENTE DI MONTAGNA
GIGI FALESCHINI, verdure in Montagna…
DEVIS BONANNI, Progetto Pecora Nera
MARZIA DI GASPERO, Produrre Frutta a Pricot: Un’esperienza punti forti e non
KASPAR NICKLES “Nuova vita contadina tra borghi dimenticati”

12.00 – INAUGURAZIONE MOSTRA GEO-PALEONTOLOGICA “Quando Pramollo stava all’equatore”. Un viaggio
temporale nelle alpi carniche di 300 milioni di anni fa. A cura del Prof. Corrado Venturini con la presenza di Debora
Serracchiani Presidente regione Friuli Venezia Giulia
13.00 – Patio de Cuba “Aperitivo Quae” In ricordo del nostro amico Gianalberto
14.00 – Via Roma / Osteria alla Spina LABORATORI
Ennio Furlan “Erbe Alimurgiche”
Giusi Foschia “Erbe officinali, aromatiche e dimenticate”
Sebastiano Miccoli “La difesa delle biodiversità e la tutela dei piccoli produttori del territorio” a cura di Slow Food

15.30 – Giardino Fausto Schiavi IMPARANDO GIOCANDO Monica e Irene “L’appetito vien mangiando…” Kaspar
Nickles “Il Golf del contadino”
17.00 – Visita guidata “PER LE VIE DI PONTEBBA: storie e legende” con Armando Cojaniz
18.00 – Piazza Garibaldi – Saxophone Festival Concerto SaxOrchestra del 3° Saxophone Festival.
19.00 – Piazza Garibaldi – Saxophone Festival – Concerto “MISOS” – Sax Ensamble
21.00 – Teatro Italia – Saxophone Festival – Concerto “Orchestra Accademia d’Archi Arrigoni” Dir. Domenico Mason
Solisti: Alex Sebastianutti & MAC Saxophone Quartet Carniarmonie
22.30 – Via Roma / Piazza Dante / Ponte Storico – Taste the Borders Festa di chiusura

 

INFO
Comune di Pontebba, Piazza Garibaldi, 1
33016 Pontebba (UD)
Cell: +39 392 1773937
Phone: +39 0428 90161
Fax:+39 0428 91133
Email:info@tastetheborders.eu
Web: http://www.tastetheborders.eu/

Al via da stasera “Vinja in B” serate di gusto e vinili d’annata in Val Rosandra

18 e 25 luglio – 1 agosto: Cantina Parovel – San Dorligo della Valle (Trieste)

foto vinja

Sarà una serata carica di gustose suggestioni avvolte dai vini più profumati, gli oli più morbidi e dalla musica più intrigante e sarà dedicata a chi sceglierà di regalarsi una cena a lume di candela in uno dei luoghi più incantevoli ed affascinanti della provincia di Trieste, a ridosso dell’unico e caratteristico canyon del territorio, la Riserva Naturale della Val Rosandra.
Sotto un cielo trapunto di stelle, ai piedi del monte Carso e con il sottofondo della “rinfrescante musica” del torrente Rosandra ritorna Vinja in B , evento di successo che diventa appuntamento fisso dell’estate alla Cantina Parovel.

Accoppiata vincente quella che vede la fusione armonica tra il Live Cooking di grande suggestione di Roberto Marussi del Ristorante al Bagatto e la Cantina Parovel che ospiterà ancora una volta il raffinato menù proposto dal top della ristorazione triestina tra vigne, olivi e botti.

Menù che questa sera – accompagnato dai vini Barde e dagli extravergini Ul’ka, Rozò e Mackè Parovel – propone l’aperitivo di benvenuto con il Salumificio Dentesano, “In un mare di verde” una vellutata di spinaci con rana pescatrice, polpette di quinoa e mascarpone; “Lo Sgombro nell’orto” (sgombro, peperone verde, insalatina, arancia, anguria); “Sapori del Sud” (orecchiette al grano arso, pesce spada, melanzane affumicate, pomodorini e basilico); “Panzanella in bianco” (ombrina, vongole, pane e lattuga di mare) e per concludere “Ispirazione ulivo” (gelato allo yogurt e olive, meringhe all’alga, crumble al cioccolato) abbinato al liquore alle olive.

menù vinja

Tre appuntamenti, tre menù, tre diverse colonne sonore.

Si comincia quindi questa sera, 18 luglio, con Marco Starri che proporrà i raffinati ritmi del beat e del northern soul degli anni ’60 mentre il 25 luglio e il 1 agosto Yeronimus Kaplan porterà lo swing tra botti e olivi con due differenti vintage djsets: dal giradischi anni ’50 ad uno suadente grammofono anni ’30.

La prenotazione è obbligatoria. La quota a persona è di € 70,00 bevande incluse.
Info e prenotazioni presso il Ristorante Al Bagatto, tel+39 040 301771 o e-mail albagatto@libero.it

COME ARRIVARE:

CANTINA PAROVEL
Località Bagnoli della Rosandra – Boljunec, 624
San Dorligo della Valle – Dolina, Trieste 34018 – Italia
mob. +39 346 759 0953
Coordinate:
45°36’42.0″N 13°51’25.9″E
45.611660, 13.857198