La Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia apre alle nuove adesioni per il 2018

di Eva Trinca

 

SVS

Riaprono le adesioni per il 2018 alla “Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia“, l’accattivante progetto coordinato da PromoTurismoFVG che raccoglie in un unico abbraccio tutte le peculiarità enogastronomicoturistiche  che la nostra variegata regione può offrire.

Dalla montagna ai fiumi, dai colli alla pianura, dal Carso alla riviera ma soprattutto “DA NOI”.

_MG_5957

Foto Paolo Da Pozzo

“DA NOI” perché il più delle volte il turista enogastronomico viene a trovarci nelle nostre “case”, nel nostro piccolo “regno”, siede alla nostra tavola, visita le nostre cantine e soprattutto degusta i vini che vengono prodotti dalle nostre uve ed i prodotti tipici che il nostro territorio offre.

IMG-20180131-WA0004

Dicevamo un progetto accattivante: a partire dal logo (una bottiglia legata ad un filo continuo che si trasforma in un intrinseco ma infinito percorso di itinerari) per proseguire con la preziosa, pratica e minuziosa guida all’accoglienza che è appunto suddivisa per itinerari “DA NOI IN MONTAGNA, DA NOI SUI COLLI, DA NOI SUL FIUME, DA NOI IN PIANURA, DA NOI SUL CARSO, DA NOI IN RIVIERA” e propone una breve presentazione fotografica di ciascun itinerario per proseguire le strutture divise per categorie Wine&spirits, Taste per la parte ristorativa e Food&co per quella di produzione, ciascuna composta da una scheda  dove si possono trovare tutti i contatti ed una dettagliata descrizione oltre ad uno spazio dove poter appuntare i propri commenti relativi alla struttura stessa. La guida è composta da 200 pagine per circa 200 realtà e verrà distribuita gratuitamente negli infopoint di PromoTurismoFVG e nei locali aderenti.

home

Nulla è infine lasciato al caso per quanto riguarda il punto di forza di questo progetto: il sito web www.tastefvg.it che si apre immediatamente con un suggestivo video di forte impatto che non lascia dubbi ed è un invito (quasi impossibile da declinare) a “provare” i vini ed i sapori del Friuli Venezia Giulia offrendo la possibilità al gastronauta di trovare tutte le informazioni necessarie per creare il proprio itinerario enogatronomico personalizzato e di visionare gli orari di apertura aggiornati in tempo reale delle cantine vitivinicole per prenotare le visite guidate.Cattura

 

itinerari

Si è appena conclusa un’intensa settimana di presentazioni (che ha toccato Gemona del Friuli per la montagna, Fagagna per i colli, Zoppola per il fiume, Aquileia per la riviera, Sgonico per il Carso e Corno di Rosazzo per i colli) per far conoscere i dettagli del progetto della Strada del Vino e dei Sapori del FVG e per aprire a nuovi aderenti, cui hanno dimostrato il loro interesse ben 200 operatori del settore enogastronomico.

IMG-20180131-WA0000
La Strada del Vino e dei Sapori è un progetto nato nel 2017 che mira a creare un sistema integrato che unisce la produzione vitivinicola e agroalimentare d’eccellenza e con alti standard di accoglienza alle risorse culturali e ambientali della regione, per arrivare a un itinerario turistico enogastronomico completo, omogeneo e fruibile dai turisti.

Dopo la prima parte del progetto che lo scorso anno ha dato la possibilità di adesione a una parte degli operatori food&wine della regione, ha preso il via in questi giorni l’ampliamento delle categorie: da quest’anno, infatti, oltre ad aziende vitivinicole, aziende agricole, strutture di ristorazione (ristoranti, trattorie, osterie, agriturismo) sono invitati ad aderire alla rete anche enoteche e gastronomie.

Il Friuli Venezia Giulia è la prima regione d’Italia a emanare una legge (la numero 22 del 2015) con lo scopo di mettere in rete in modo coordinato, competitivo e non frammentario il turismo regionale legato al mondo del vino e dell’agroalimentare, in linea con la domanda del mercato turistico.

 

 

 

 

Annunci

A Trieste Ospitalità a Confronto 2018: dal B&B all’Hotel 5 stelle le prime colazioni con i prodotti del territorio

 

ospitalità a confronto fb

di Eva Trinca

 

Qual è il momento più importante della giornata quando siete in vacanza oppure in viaggio per lavoro? Sicuramente è quello della colazione, quando da soli o in compagnia o magari circondati dal vociare allegro di bambini programmate con cura la vostra giornata.

Per la seconda edizione dell’appuntamento “Ospitalità a Confronto”, abbiamo pensato di portarvi con noi in un sogno fantastico.

LA PRIMA EDIZIONE

La prima potremmo definirla sicuramente un’edizione “sobria”: frutto di una coorganizzazione tra l’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Promoturismo FVG e l’Associazione regionale B&B e Case Vacanze del Friuli Venezia Giulia ed in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale dell’Università degli Studi di Udine e su progetto dello studio Emozione d’Autore di Trieste, “Ospitalità a Confronto” nasce appunto quale momento di “confronto” per gli operatori del Friuli Venezia Giulia raffrontati ad altre realtà sia nazionali che internazionali.

Tenutasi nella splendida cornice di Villa Manin di Passariano, ha avuto come partner l’Ente per il Turismo Sloveno, come relatori Sergio Bolzonello vicepresidente della Regione FVG, Aljoša Ota Direttore dell’Ente Sloveno per il Turismo per l’Italia, Andrea Zannini docente del Dipartimento di Studi Umanistici e del Patrimonio Culturale Università degli Studi di Udine, Ondina Giacomin Presidente Abbav – Associazione B&B, affittacamere ed appartamenti del Veneto, Stefania Angeli Presidente Associazione B&B di Qualità del Trentino e Antonio Bravo della Direzione centrale attività produttive, turismo e cooperazione – Servizio turismo ed ha visto la presenza di un centinaio tra operatori e studenti del settore turistico.

OSPITALITA’ A CONFRONTO 2018

ospitalità a confronto flyer

L’edizione 2018 di “Ospitalità a Confronto” si terrà a Trieste ed andrà a colpire un momento particolare dell’incontro di un turista con la struttura che lo ospita: LA PRIMA COLAZIONE.
E questo verrà fatto a 360° confrontando l’offerta proposta dai B&B agli hotel 5 stelle, dalle case vacanza alle malghe, dagli agriturismi ai rifugi, dagli affittacamere agli alberghi diffusi ma soprattutto mettendo in evidenza un fattore fondamentale: l’utilizzo nelle prime colazioni dei prodotti tipici del territorio.

 

UN VIAGGIO FANTASTICO

Come anticipato, quest’anno abbiamo pensato di portarvi con noi in un sogno fantastico.

Allora chiudete gli occhi e, immaginando una carta dell’Italia, volgete lo sguardo sul Mare Adriatico.

Ora, lasciandovi trasportare da un po’ di quella fantasia che quando si viaggia non guasta mai, trasformate il Mare Adriatico in una bella pacioccona tazza da caffellatte con il suo bel piatto.

Ovviamente la vostra tazza è appoggiata ad un tavolo allestito per la colazione.

E questo tavolo vi offre ogni ben di Dio (si dice così vero?!?!?) dal dolce al salato alla frutta! Ce n’è veramente per tutti i gusti!

Se c’è una cosa che amo fare quando sono in vacanza mentre faccio colazione è giocherellare con la tazza con cui sto bevendo il caffè.

E mentre la tengo tra le due mani facendo mentalmente il programma della giornata, la giro leggermente di qua e di là.

Movimenti quasi impercettibili… ma ricordiamoci per chi si fosse distratto che la nostra tazza è sempre il nostro Mare Adriatico attorniato da tutti i territori che lo circondano, dalla Puglia alle Marche al Friuli Venezia Giulia alla Slovenia alla Croazia, solo per citarne alcuni.

E allora, se la nostra tazza volge alla Puglia, la nostra finestra sulle colazioni si aprirà sugli agrumeti e sui frutteti, tra spremute di arance e limoni profumatissimi e frutta fresca appena raccolta.

Se diamo un’occhiata alle Marche invece non possiamo non lasciarci tentare dai biscotti con olio extravergine di oliva e cannella mentre in Friuli Venezia Giulia la finestra si apre su marmellate di ogni tipo con un’ospite fissa: la torta Sacher che grazie alle influenze austriache non manca mai.

La nostra bella tazza di caffè non si lascia intimidire nemmeno quando volge lo sguardo alla Slovenia e alla Croazia dove colazioni alquanto caloriche attendono gli ospiti per far vivere loro emozioni indescrivibili.

Per la promozione turistica però, veicolo fondamentale di tutti questi gustosi e golosi incontri, è sicuramente la tipicità del prodotto del territorio che viene proposto ai propri ospiti.

Questo è il viaggio che abbiamo pensato di proporvi quest’anno.

Il nostro viaggio alla ricerca delle “colazioni con i prodotti tipici del territorio dal B&B all’Hotel 5 stelle” quest’anno toccherà la Puglia, le Marche, il Friuli Venezia Giulia, la Slovenia e la Croazia.

Ma non è detto che durante il nostro viaggio qualcuno decida di aggregarsi…

 

PER INFORMAZIONI
Emozione d’Autore di Eva Trinca
evatrinca@live.it – cell. 328 0831957

 

Fuoco ai fornelli: nel week end Trieste diventa capitale del gusto

locandina

di Eva Trinca

 

Dal 24 al 27 novembre al Salone degli Incanti di Trieste (ex Pescheria) 

Fuoco ai fornelli o come direbbe qualcuno…. affilate i coltelli ( e di coltelli ce ne saranno tanti al lavoro…. e magari qualcuno ne volerà pure…) ma come detto tutto è oramai pronto per la gustosissima prima edizione di TERGESTE. GLI INCANTI DEL GUSTO che vede in programma a Trieste dal 24 al 27 novembre nella splendida e suggestiva cornice di Santa Maria del Guato già ex Pescheria Centrale oggi ribattezzato Salone degli Incanti, un calendario ricco di appuntamenti tra cui il primo Concorso di Cucina Internazionale “Città di Trieste”, il concorso per le scuole alberghiere “Mady Fast”, vari show cooking quotidiani, una fiera alimentare dedicata ai prodotti del territorio locale, nazionale ed internazionale, un’area ristorante e una interessante serie di incontri dedicati al mondo dell’alimentazione.
“Tergeste. Gli Incanti del Gusto” è organizzato dall’Associazione Cuochi Trieste, Mainardi Food, in coorganizzazione con l’Assessorato al Commercio e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e con il patrocinio della Federazione Italiana Cuochi.

Dopo il grande successo di “Cena sotto le stelle” organizzata qualche mese fa in Piazza dell’Unità d’Italia, l’Associazione Cuochi presieduta da Luca Gioiello ha voluto condividere con Trieste un altro importante appuntamento al fine di fondere realtà e istituzioni della città alla professionalità dei cuochi iscritti, per dare così vita all’espressione di un lavoro portato avanti con passione e dedizione.

Numerose e importanti le realtà aziendali che hanno deciso di collaborare all’evento a partire da Eduardo Mainardi, patron di Mainardi Food che ha sostenuto fortemente il progetto e si è reso parte attiva nella sua realizzazione fino ad AFA Arredamenti, Bindi, Concessionario De Bona e tanti altri.

Oltre alla parte espositiva, alle postazioni dedicate alle esibizioni dei cuochi e all’auditorium dove avranno luogo gli interventi di esperti del settore, sarà installato un ristorante di circa 80 coperti che sarà aperto dal 24 al 26 novembre e proporrà dei menù ad hoc per l’evento dai costi contenuti, utilizzando prevalentemente i prodotti forniti dagli espositori stessi.

Novità assoluta per Trieste l’internazionalità del Concorso di Cucina “Città di Trieste – Trofeo Cuoco dell’Anno” che vedrà l’attribuzione del titolo al miglior cuoco in gara per un’idea sempre più concreta di Trieste come città europea e alla pari con altre grandi città italiane e straniere e poi, come da tradizione, la nomina del  miglior cuoco di Trieste per il 2017.

Spazio naturalmente anche agli studenti delle scuole alberghiere del Friuli Venezia Giulia con il concorso di cucina a loro dedicato: il futuro dei giovani cuochi rappresenta un valore fondamentale e la linfa stessa dell’Associazione.

Anche in questa occasione ci sarà il consueto spazio dedicato alla solidarietà: il costo dei biglietti pari a 3,00 euro sarà devoluto ad alcune realtà attive sul territorio ed è stato raggiunto un accordo con la SIAE che rinuncerà ai diritti per poter sostenere anch’essa il progetto.

Emozione d’Autore seguirà in diretta gli appuntamenti della manifestazione dal punto informativo del Salone degli Incanti dove potrete trovare, oltre alla musica di Radio City Trieste, anche materiale informativo sulla città e sull’enogastronomia locale e regionale gentilmente fornito da PromoTurismoFVG.

Il Salone degli Incanti si trova in Riva Nazario Sauro n. 1 e l’orario di apertura sarà dalle 09.00 alle 20.00.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

VENERDI’

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.30 Incontro con la stampa
Ore 11.00 Inaugurazione
Ore 11.00 Inizio concorso “ Mady Fast “ per le scuole alberghiere
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 15.00 Premiazioni concorso “ Mady Fast “ scuole alberghiere
Ore 20.00 Chiusura fiera

SABATO

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.00 Show cooking
Ore 11.00 Show cooking
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 16.00 Show cooking
Ore 17.00 Show cooking
Ore 18.00 Show cooking
Ore 19.00 Show cooking
Ore 20.00 Chiusura fiera

DOMENICA

Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 10.00 Show cooking
Ore 11.00 Show cooking
Dalle ore 12.30 alle ore 14.30 Apertura ristorante
Ore 16.00 Show cooking
Ore 17.00 Show cooking
Ore 18.00 Show cooking
Ore 19.00 Show cooking
Ore 20.00 Chiusura fiera

LUNEDI’

Ore 07.00 Apertura fiera per i concorrenti del concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 07.30 Incontro concorrenti con la giuria
Ore 08.00 Inizio concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 09.00 Apertura fiera
Ore 17.00 Chiusura concorso di cucina “Città di Trieste“
Ore 18.00 Premiazioni concorso “Città di Trieste“
Ore 20.00 Chiusura fiera

(il programma potrebbe subire delle variazioni)

PROGRAMMA INCONTRI ALL’AUDITORIUM DEL SALONE DEGLI INCANTI

SABATO

Introduzione agli interventi di Paola De Cassan, Discover Trieste e Marco Vitrotti, Blando Radio Show

10.00
Dr. Luciano Rizzo – Medico esperto di nutrizione
Mangiare è una necessità, mangiare bene è un’arte

10.30
Paola De Cassan – Social Media Manager di Discover Trieste
Discover Trieste: una fava tira l’altra
Un viaggio Enogastronomico sul web e sui social, perché il turismo si fa di pancia

11.00
Eduardo Mainardi – Founder di Mainardi Food
Massimiliano Degenhardt – Medico
Alimentarsi con prodotti di qualità – Alcune proprietà delle carni del suino nero cinta Senese

12.00
Furio Baldassi – Giornalista
Trieste. Piaceri e sapori

12.30
Antonio De Paolo – Amministratore Eataly Trieste
Lo sbarco di Eataly a Trieste

15.00
Stefano Ban – Titolare di BF lab
Claudia Bandera – Docente Haccp
Norme e rischi nella manipolazione di cibi e bevande

15.30
Ottone Paticchio – Imprenditore
Dal produttore al consumatore nel mondo

16.00
Patrizia Orlando – Tea trader e chef specializzata in spezie
Le spezie sono pura magia

16.30
Francesca Sarocchi – Blogger di MissMess.it
L’importanza e le emozioni del cibo di una travel blogger

17.00
Massimo Raimondi – Presidente SerraHub coop.
Luca Gennari – cofounder SerraHub
Dario Parisini – Presidente consorsio Interland e coop. Querciambiente
Dalla terra alla tavola, la filiera corta che collega la città di Trieste al retroterra rurale – SerraHub con Orti di Massimiliano

17.30
Amelia Gomiero – Chef pasticciera
Chocolatemakers

DOMENICA

Introduzione agli interventi di Marco Vitrotti, Blando Radio Show

10.00
Fiorella Macor – Fotografa e foodblogger
Food Photography da smartphone

11.30
Lions Club. Intervengono Jadranka Cavcic, Dario Angiolini, Cinzia Cosimi, Ugo Lupattelli, Lidia Strain e Nadia Brogi
Lions: per una sana alimentazione

12.00
Beatrice Donda – Foodblogger
Ginger expectation – pasticceria 2.0

12.30
Andrea Patroncino – Coordinatore Associazione Italiana Celiachia FVG
La celiachia da criticità a risorsa

15.00
Dott.ssa Fabiana Romanutti – Direttore del mensile qbquantobasta
Per saperne quantobasta: comunicazione e divulgazione, un mensile di carta

15.30
Chiara De Maria e Martina Ceci – fondatrici di Mailing Bakery
Mailing Bakery, piacere di conoscerci

16.00
Linda Simeone – Founder de Le vie delle Foto
Filippo Vidiz – Consulente Coffee marketing FE&l
Le vie delle Foto: l’arte a portata di caffè

16.30
Cristian Bacci e Ornella Macor – Mujaveg
Menu veg: un’opportunità per il futuro

17.00
Davor Podbevšek – Founder di BarbaSale
Barba Sale, l’arte del gusto

17.30
Giuliana Capponi – Leadership Ambassador Evergreen Life Products
Dal sogno alla Meta… ci vorrebbe una ricetta!

18.00
Dr. Dario Padovan – Biologo nutrizionista
Consigli alimentari su internet: rischi e pericoli

(il programma potrebbe subire delle variazioni)

 

 

 

 

Trieste: arriva la prima edizione di TERGESTE – Gli Incanti del Gusto

di Eva Trinca

23379997_1565114070211921_3877228451650260025_n

Dal 24 al 27 Novembre 2017 al Salone degli Incanti ( ex Pescheria )

Si terrà dal 24 al 27 Novembre 2017 nella suggestiva cornice dell’ex Pescheria ora Salone degli Incanti la prima edizione della manifestazione “TERGESTE Gli Incanti del Gusto”, esposizione tematica dedicata prevalentemente ai prodotti ed ai sapori tipicamente triestini e del territorio limitrofo. Non mancheranno tuttavia le eccellenze nazionali.

L’evento è organizzato da Associazione Cuochi Trieste e Mainardi Food in collaborazione con il Comune di Trieste.

Il programma dettagliato ve lo sveleremo ovviamente post conferenza stampa ufficiale ma al momento possiamo dirvi che è veramente ricchissimo.

Qualche anticipazione però ve la vogliamo dare.

“TERGESTE Gli Incanti del Gusto” oltre agli stand espositivi proporrà show cooking e numerosissimi appuntamenti oltre ad un area ristorante aperta a pranzo nelle giornate di venerdì, sabato e domenica.

In concomitanza all’evento, nelle giornate del 24 e 27 novembre si terranno i due appuntamenti legati al Concorso Internazionale di Cucina “Città di Trieste” .

Venerdì 24 sarà dedicato al concorso per le Scuole Alberghiere e cuochi juniores mentre lunedì 27 si svolgerà la competizione destinata ai cuochi professionisti.

Molto importante lo spazio dedicato ai giovani che si apprestano a diventare gli chef di domani: agli studenti delle scuole alberghiere della Regione infatti è dedicato il concorso che si terrà nella prima giornata della manifestazione.

Fucina e terra natia per tanti pluripremiati chef a livello internazionale, nell’ultima giornata della manifestazione, Trieste ospiterà per la prima volta un concorso internazionale che vedrà l’attribuzione del trofeo “TERGESTE – Gli Incanti del Gusto” al miglior cuoco in gara mentre, come da tradizione, ritornerà anche quest’anno l’attesissima sfida locale a colpi di mestoli e padelle che regalerà la nomina di “Cuoco dell’Anno” al migliore chef di Trieste.
Per partecipare ai due concorsi è possibile consultare il regolamento e scaricare la scheda di iscrizione sul sito dell’Associazione Cuochi Trieste.

La manifestazione sarà aperta al pubblico dalle 09:00 alle 20:00. L’ingresso (3,00 euro) andrà devoluto in beneficenza.

 

 

BARCOLANA 2017: a ritmo di pizzica tornano a Trieste i sapori, i profumi ed i colori di Puglia

20161006_094622

di Eva Trinca

Rive di Trieste – Bacino San Giusto – dal 4 all’8 ottobre

In occasione della 49^ edizione della Barcolana, dopo il grande successo dell’anno scorso, ritorna a Trieste PIAZZA PUGLIA. Dal 4 all’8 ottobre infatti la Puglia con i suoi profumi, i suoi sapori, i suoi suoni e le sue tradizioni tornerà a Trieste ad incantare le centinaia di migliaia di appassionati dell’evento di mare più importante d’Europa attraverso cinque giorni di Show Cooking e degustazioni continue proposti da noti chef come Alessandro Circiello, volto noto di Rai 1, e Luca MARCHINI, Chef stellato Presidente dell’Associazione JRE Jeunes Restauraters (Associazione Giovani Ristoratori d’Europa).

Ma PIAZZA PUGLIA – dove a fare da padrone di casa ci sarà l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Leonardo Di Gioia – non sarà solo un punto di incontro per gli amanti di enogastronomia e pizzica: infatti molte saranno le tematiche affrontate durante le giornate a partire dall’incontro tra gli Assessori regionali all’Agricoltura provenienti dalle 20 Regioni d’Italia per passare alla presentazione del “Festival delle Diomedee – Gustare il Mediterraneo” dove per l’occasione interverranno il Sindaco e l’Amministrazione Comunale delle Isole Tremiti; dal tema della cucina basata sulla sana alimentazione magistralmente curato dallo Chef Alessandro Circiello in un incontro con le istituzioni del Triveneto si passa a quello degli agrumi a cura del Consorzio di Tutela dell’Arancia del Gargano e del Limone Femminello del Gargano, agrumi questi che con Trieste hanno un legame particolare. Infatti l’antica tradizione garganica dell’esportazione dei prodotti agricoli via mare a vela, proprio verso il porto di Trieste già porto dell’Impero Austroungarico, ha dato nel passato la possibilità al Gargano, grazie a generazioni di Rodiani che per decenni hanno praticato l’arte della marineria, di esportare per lungo tempo i frutti della propria agricoltura; e questa pratica è stata rievocata proprio in occasione di una Barcolana di qualche anno fa con la Veleggiata degli Agrumi, un evento  fortemente voluto da Alfredo Ricucci, presidente del Consorzio di Tutela, per ricordare la tradizione di famiglia.

Partner Ufficiali di PIAZZA PUGLIA – ALIMENTARSI DI PUGLIA sono la Regione Puglia con il Dipartimento Agricoltura Rurale e Ambiente e l’Agenzia “Puglia Promozione”, Isole Tremiti, Contratto di Rete ALIMENTARSI DI PUGLIA, Associazione JRE Jeunes Restauraters (Associazione Giovani Ristoratori d’Europa), Consorzio di Tutela dell’Arancia Garganica e del Limone Femminello, Istituto ENAIP Trieste e Puglia Club Trieste.

Fittissimo il programma degli appuntamenti di PIAZZA PUGLIA (in rosso i due eventi principali di Barcolana 49).

4 OTTOBRE

Ore 10:00 – 22:00 Degustazioni dirette al pubblico in postazione “PREMIUM” di PIAZZA PUGLIA
Ore 10:30 Esibizione inaugurale di Barcolana 49 con il passaggio della Pattuglia Acrobatica delle FRECCE TRICOLORI
Ore 11:00 Accoglienza degli equipaggi della Puglia in arrivo nel Bacino San Giusto – rive di Trieste

20161006_094803
Ore 11:00 Degustazioni di prodotti enogastronomici tipici della Puglia
Ore 13:00/15:00 Show Cooking a cura degli Chef Pietro Del Gaudio, Giuseppe Scarlato, Francesco Villani

Ore 15:00 PIAZZA PUGLIA ospita la Giunta Comunale di Trieste con lo Show Cooking del maestro chef Graziano Manzatto che dal 1998 ha iniziato la collaborazione con diversi istituti professionali sia statali che regionali e che dal 2014 è Presidente onorario dei cuochi del Veneto.
Ore 17:00 L’agroalimentare pugliese in mostra: degustazioni e presentazioni delle Eccellenze
Ore 19:00 L’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Leonardo di Gioia saluta i visitatori della Barcolana presso lo stand PIAZZA PUGLIA
Ore 19:30 PIAZZA ITALIA ospita i pugliesi del mondo con l’Associazione Puglia Club di Trieste a ritmo di pizzica con degustazioni di prodotti tipici e Show cooking a cura degli Chef Pietro Del Gaudio, Giuseppe Scarlato, Francesco Villani

5 OTTOBRE

Ore 09:00 – 22:00 Degustazioni dirette al pubblico in postazione “PREMIUM” di PIAZZA PUGLIA
Ore 11:00 Accoglienza degli equipaggi in arrivo nel Bacino San Giusto – rive di Trieste
Ore 11:00 Degustazioni dei prodotti enogastronomici tipici della Puglia: “GLI AGRUMI” a cura del Consorzio di Tutela dell’Arancia del Gargano e del Limone Femminello del Gargano

20161007_100621
Ore 13:00 Show Cooking: Risotto “Viaggio al Sud” a cura dello Chef Stellato Luca MARCHINI, Presidente dell’Associazione JRE Jeunes Restauraters (Associazione Giovani Ristoratori d’Europa)
Ore 17:00 L’agroalimentare pugliese in mostra: degustazioni e presentazioni delle Eccellenze
Ore 19:00 L’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo di Gioia accoglie i 20 Pari delle 20 Regioni d’Italia
Ore 19:30 Show Cooking: “Crema pasticcera all’olio di oliva extravergine, lampascioni, ricotta ai capperi” a cura dello Chef Stellato Luca MARCHINI
Ore 20:00 serata a ritmo di pizzica

6 OTTOBRE

Ore 09:00 – 24:00 Degustazioni dirette al pubblico in postazione “PREMIUM” di PIAZZA PUGLIA
Ore 11:00 Accoglienza degli equipaggi in arrivo nel Bacino San Giusto – rive di Trieste
Ore 11:00 Degustazioni dei prodotti enogastronomici tipici della Puglia: “L’OLIO Elisir di lunga Vita” a cura delle Aziende facenti parte del CONTRATTO DI RETE ALIMENTARSI DI PUGLIA con la partecipazione dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Leonardo di Gioia

20161006_115627
Ore 13:00 Evento Special “Operator” – Incontro con le Istituzioni del Triveneto con lo Chef Alessandro Circiello. Esperto di cucina basata sulla sana alimentazione, da molti anni è impegnato in iniziative e campagne volte ad affermare il valore della salute a tavola. Opinion leader ed esperto di alimentazione “il futuro della cucina sarà sulle strategie nutrizionali funzionali su come agisce il cibo nel corpo umano ” è portavoce della figura del cuoco come promotore di salute. Volto noto dei programmi Rai, cura una rubrica all’interno del programma “Buongiorno Benessere” il sabato su Rai 1.
Ore 17:00 L’agroalimentare pugliese in mostra: degustazioni e presentazioni delle Eccellenze
Ore 19:00 “L’aperitivo Special” l’agroalimentare pugliese entra nel bar ed in barca
Ore 20:30 Evento Special “Operator” – Incontro con gli operatori della ristorazione del Triveneto, in PIAZZA PUGLIA, a cura dello Chef Alessandro Circiello
Ore 22:00 serata a ritmo di pizzica

7 OTTOBRE

Ore 09:00 – 24:00 Degustazioni dirette al pubblico in postazione “PREMIUM” di PIAZZA PUGLIA
Ore 11:00 Accoglienza degli equipaggi provenienti da tutto il mondo in arrivo nel Bacino San Giusto – rive di Trieste
Ore 11:00 Degustazioni dei prodotti enogastronomici tipici della Puglia a cura delle Aziende facenti parte del CONTRATTO DI RETE ALIMENTARSI DI PUGLIA
Ore 12:00 Conferenza Stampa del “Festival delle Diomedee – Gustare il Mediterraneo”; per l’occasione interverrà il Sindaco delle Isole Tremiti e la Sua Amministrazione
Ore 13:00 Evento Special “Operator” – Incontro con i giornalisti e la stampa accreditata in PIAZZA PUGLIA a cura dello Chef Alessandro Circiello
Ore 17:00 “L’aperitivo Social e Special” – l’agroalimentare pugliese entra nel bar ed in barca a cura dello Chef Alessandro CIRCIELLO

20161008_132330

Ore 18:00 In occasione della festa di San Francesco Caracciolo, Patrono dei Cuochi, PIAZZA PUGLIA ospita – sotto la direzione dello Chef Daniele Valmarin, proprietario del ristorante Hostaria Ai 3 Magnoni a Trieste – l’Associazione Cuochi Trieste presieduta dallo Chef Luca Gioiello, per presentare l’ormai abituale incontro con i cittadini, i turisti e con i partecipanti alla Barcolana dove sarà possibile degustare un piatto tipico del territorio che per quest’anno sposerà i sapori straordinari degli olii di Puglia.

Ore 19:00 L’agroalimentare pugliese in mostra: degustazioni e presentazioni delle Eccellenze
Ore 20:30 Evento Special “Operator”- Incontro con gli operatori della ristorazione del Triveneto in PIAZZA PUGLIA, a cura degli Chef Pietro Del Gaudio, Giuseppe Scarlato, Francesco Villani
Ore 21:00 Gli equipaggi in gara partecipano al concorso “indovina il vitigno e vinci la bottiglia”.

8 OTTOBRE

Ore 09:00 – 20:00 Degustazioni dirette al pubblico in postazione “PREMIUM” di PIAZZA PUGLIA

Ore 10:30 partenza della 49^ edizione della Barcolana
Ore 11:30 Degustazioni dei prodotti enogastronomici tipici della Puglia
Ore 13:00/15:00 Show Cooking a cura degli Chef Pietro Del Gaudio, Giuseppe Scarlato, Francesco Villani
Ore 17:00 L’agroalimentare pugliese in mostra: degustazioni e presentazioni delle Eccellenze
Ore 20:00 chiusura della manifestazione

ESTATE 2017 a Trieste: in Piazza dell’Unità arriva la CENA SOTTO LE STELLE

Mercoledì 26 luglio 2017, ore 20.30 –

(in caso di maltempo la cena verrà rinviata al mercoledì successivo)

19959352_1452582134798449_3545607673582378817_n

L’Associazione Cuochi Trieste in collaborazione con il Comune di Trieste organizza per Mercoledì 26 Luglio 2017 alle ore 20.30 in Piazza dell’Unità d’Italia a Trieste “CENA SOTTO LE STELLE” un evento unico nel suo genere per la città di Trieste per trascorrere una serata veramente indimenticabile ospitata in una location da “urlo”: la piazza più bella d’Europa. Impossibile non esserci!

La serata avrà anche un risvolto benefico: parte del ricavato infatti verrà devoluto all’Ospedale Infantile Burlo Garofolo e alla Fondazione Luchetta.

Il menù  della serata è stato realizzato dai cuochi dell’associazione triestina che nasce nel 2013 e che in questi quattro anni è stata sempre molto attiva sul territorio e prevede: una stratificazione di Melanzana Viola, Alice Barcolana, Jamar del Carso e bianchera aromatizzata al Basilico come antipasto ed una sfoglia all’uovo con farina di grani antichi e canoce di mare come primo piatto. Il secondo piatto consiste in una “Sorpresa del Golfo” con Crumble del Carso e Insalatina croccante alla Triestina su Crema di Indivia. Il tutto ovviamente abbinato ai vini del territorio regionale e più precisamente di Angoris.

Per rendere la serata veramente indimenticabile, è prevista la realizzazione di un dessert da Guinnes: verrà infatti realizzata la Crema Carsolina più lunga del mondo con ben 25 metri di sfoglia e di crema… una vera estasi anche per i meno golosi!

 

Il costo della cena – veramente irrisorio se si considera la location e lo scopo benefico – comprensivo di degustazione vini è di euro 70,00

Per motivi organizzativi, NON sarà possibile accedere alla piazza senza avere effettuato la prenotazione ed il pagamento anticipati.

Per informazioni e prenotazioni potete contattare il numero 338 6076900 oppure inviare una mail a atctrieste@gmail.com oppure rivolgervi al gazebo dell’Associazione Cuochi in Piazza della Borsa.
20121402_1456698831053446_8778914963536013557_o

Bollicine sul Carso trasloca in città e questa volta lo fa nel cuore di Trieste

 

 

Copia di IMG_1432

Sabato 17 giugno 2017 – Trieste, Stazione Marittima – 

Si terrà nella splendida cornice della Stazione Marittima di Trieste, direttamente affacciati sul mare, la terza edizione di Bollicine sul Carso, la frizzante manifestazione che porta anche quest’anno in città una vasta rassegna di “bollicine” appunto da Italia, Slovenia e Croazia.

La manifestazione enologica focalizzata sulla produzione di vino mosso si svolgerà sabato 17 giugno dalle ore 11 fino alle 23.

Bollicine sul Carso è un evento dedicato prettamente al settore della ristorazione, alberghiero e vinicolo, nato con l’obiettivo di offrire l’opportunità alle aziende partecipanti di promuovere il proprio marchio e sviluppare una rete di nuovi potenziali clienti.

bollicine 2
L’evento rappresenta un’occasione di confronto tra le aziende, non solo tra le cantine presenti, ma anche con gli sponsor e i professionisti del settore che parteciperanno.

Le “bollicine”, denominazione oramai entrata nella vulgata, che saranno offerte in degustazione, saranno di tutti i tipi di produzione: metodo Classico, Martinotti-Charmat, Champenoise e quello Ancestrale.

Protagonisti di questa terza edizione, gli oltre 40 produttori provenienti da alcune regioni italiane (Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia), dalla Slovenia (Brda, Vipava, Kras) e dalla Croazia (Istria).

Vi sarà, pertanto, la possibilità, per esperti e appassionati, di avvicinarsi e approfondire una particolare declinazione del mondo vinicolo, recentemente sempre più in ascesa complice il fenomeno, ormai non più fenomeno, della Glera in versione mossa, che prende nome dalla località carsica di Prosecco.

Il progetto è nato nel 2015 dalla volontà e passione dell’azienda Barone d.o.o., affermata nel mondo della ristorazione, in collaborazione con il vicepresidente dell’AIS FVG, Roberto Filipaz.

Visto il successo della manifestazione nei primi anni, l’edizione 2017 si presenta con una squadra allargata. A supportarne l’organizzazione ci sarà Enea Savini della Pizzeria Pam Pam di Aurisina e Linda Simeone (Le vie delle Foto) che si occuperà della comunicazione e della gestione degli eventi.

Nel corso della giornata ci saranno delle retrospettive offerte dal Sommelier Roberto Filipaz, che permetteranno ai visitatori di conoscere meglio alcuni vini.

Ci saranno, inoltre, dei punti di ristoro, che offriranno l’opportunità di assaggiare i prodotti freschi artigianali del Pastificio Barone preparati dall’associazione Cuochi Trieste, la “Scrocchiarella” preparata da Enea Savini della Pizzeria Pam Pam e piatti preparati da Dario Varisco del ristorante Dama Bianca.3