Live like a local: il progetto di PromoTurismoFVG si evolve dal virtuale al reale

Live Like a Local

13 luglio, 7 e  21 settembre, 5 e 19 ottobre 2019 –

Arrampicarsi sugli alberi, scoprire botteghe artigiane, pedalare fra i castelli e colline moreniche, fare trekking fra i vigneti del Collio o assieme agli asini: sono queste le prime escursioni che PromoTurismoFVG propone ai turisti che vogliono vivere il territorio come un cittadino del Friuli Venezia Giulia.

“Live like a local”, vivi come un abitante, è il nome del contenitore di esperienze territoriali organizzate da alcuni dei Social Ambassador più attivi del blog fvglivexperience.

Vivendo una giornata accompagnati da abitanti della regione, i turisti potranno quindi sentirsi non semplici visitatori, ma veri e propri cittadini temporanei immersi nella comunità locale.

L’obbiettivo di questa nuova parte del progetto Social Ambassador è effettuare un’azione di disintermediazione turistica concreta, avvicinando i turisti agli operatori locali e aumentando l’autenticità della promozione.

Si vuole far sentire il turista parte integrante del territorio in modo che lui stesso diventi ambasciatore e promotore del Friuli Venezia Giulia.

La prima experience “Arrampicarsi sugli alberi con Andrea Maroè” è organizzata per il 13 luglio e prevede la conoscenza dell’ambiente naturale boschivo della regione e la scalata di una quercia da cui si può ammirare un panorama unico della regione.

Il calendario di experience continua poi a settembre con la visita il 7 “Fra le botteghe artigiane di Trieste con MissClaire”, il 21 “Collinbici: fra i castelli delle colline moreniche con Giuliano Piccoli” e a ottobre il 5 con “Esperienze asinine a misura di famiglia con Sabrina Pellizon” e il 19 “Trekking tra i vigneti del Collio con Michele Castro”.

Tutte le informazioni sono presenti sulla pagina dedicata del portale turistico regionale: https://www.turismofvg.it/Live-Like-a-Local

Il progetto Social Ambassador è stato avviato da PromoTurismoFVG nel 2017 con una prima fase di ricerca di portavoce del territorio regionale e con la creazione del blog fvglivexperience.it che ha portato risultati lusinghieri: nell’ultimo anno il blog è stato consultato da di più di 100mila utenti, dei quali più del 70% naviga nel blog attraverso il proprio dispositivo mobile.

Il progetto è stato anche presentato in diversi eventi e convegni sul tema della comunicazione web e social, come ad esempio la Borsa del Turismo On line di Firenze, come best practice di turismo esperienziale nel panorama italiano.

Ora, dopo aver effettuato una seconda campagna che chiama a raccolta nuovi abitanti del Friuli Venezia Giulia amanti del proprio territorio e con la passione per la fotografia e la produzione video, PromoTurismoFVG ha ricevuto la risposta di ben 110 interessati che vogliono mettersi in gioco.

A questo recruiting si affianca un’ulteriore evoluzione concreta del progetto con l’organizzazione di escursioni alla scoperta di una parte inedita del Friuli Venezia Giulia in compagnia degli Ambassador.

Annunci

Estate 2019 a Pordenone: calendario ricchissimo!

Dal 28 giugno al 1 settembre 2019 –

pn blues festival pubblico

Quest’anno saranno 64 i giorni dell’Estate a Pordenone – cartellone di eventi a cura dell’amministrazione comunale col sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli e Coop Alleanza 3.0, con la collaborazione di Associazione Sviluppo e Territorio e delle associazioni del territorio.

La kermesse amplia infatti il calendario partendo il 28 giugno e terminando il primo settembre. Interessati come sempre tutti gli ambiti cittadini – piazze, cortili, sagrati, musei, strade – con una particolare attenzione ai quartieri e alle famiglie.

steve hackettSpazio dunque a musica, teatro, cinema, mostre, incontri, laboratori, poesia, intrattenimento, sport, solidarietà, shopping, divertimento. Due i grandi festival internazionali che caratterizzano rispettivamente i mesi di luglio e agosto: PordenoneBlues Festival – che dopo il debutto in piazza XX Settembre avrà il suo cuore pulsante al Parco di San Valentino – e il Music in Village, con quartiere generale al parco IV Novembre.
Chiusura col botto, domenica 1 settembre in piazza XX Settembre, affidata alla San Marco Brass Orchestra – formazione dell’Orchestra e Coro San Marco – con la direzione eccezionale di Paolo Belli.

Inaugurazione
In pieno centro cittadino si respirerà aria di vacanza, con l’inedito evento inaugurale – venerdì 28 giugno alle 19 – in una piazza XX Settembre, allestita con giochi d’acqua 🆕 che faranno la gioia dei più piccoli, e coinvolgenti atmosfere da milonga.

Si potrà godere del concerto del Quinteto Porteño, comodamente seduti ai tavolini del salotto realizzato in collaborazione con gli esercenti della piazza, danzando i memorabili tanghi di Astor Piazzolla assieme alle coppie di danzatori presenti. Un altro angolo della piazza sarà dedicato all’arte circense col Blink Circus, un innovativo circo digitale da vedere con gli occhiali 3d, portato da PordenoneAir, le cui attività animeranno il centro già dalle 18.30 e che proseguiranno poi fino al 13 luglio al venerdì e al sabato unendo sempre musica e teatro di strada.
E quello inaugurale sarà un lungo, ricco fine settimana, con il Truck’n food al parco IV novembre, Torre in musica, nell’omonimo quartiere, i giochi d’acqua che saranno attivi per tutto il sabato e la domenica, e i concerti di PordenonAir.

Punta di diamante dell’Estate a Pordenone sarà il Pordenone Blues Festival che dal 15 al 20 luglio presenta artisti internazionali come il mitico Kool & the Gang, Steve Hackett e le star del The Commitments, con un occhio di riguardo anche alla promozione del territorio, a cui farà da contraltare a fine agosto il Miv Festival il 29 e 30 agosto, accompagnato dal Finger Food Festival.
Prestigiosa presenza a metà agosto si conferma la residenza della Gustav Mahler Jugendorchester al Teatro Comunale Giuseppe Verdi e in altri spazi della città.

foto-GMJO18_

Durante la loro permanenza i giovani musicisti regaleranno alla cittadinanza una serata di musica nel centro storico.

concerto-in-piazza-XX-Settembre-Small
Immancabili gli appuntamenti con il folklore internazionale, del festival giovanile (6 luglio) e del festival di Aviano Piancavallo (14 agosto), sempre in piazza XX Settembre.

Cinema
Il Cinema sotto le stelle a cura di Cinemazero, verrà inaugurato il primo luglio dal progetto A colpi di note e comprende nella sua programmazione diversi eventi speciali. Non solo.

Da quest’anno si sposterà anche nei quartieri 🆕. FMK – Filmakers al Chiostro, vetrina per i giovani filmmakers di tutto il mondo, rimane invece fedele al Chiostro di San Francesco (9 – 11 luglio).

Musica
Si rinnovano i Concerti aperitivo della domenica mattina nel Convento di San Francesco, che saranno curati da due associazioni cittadine, Polinote e Fadiesis, ma aprono alla musica anche il Museo Civico d’arte, il Museo Archeologico, il Museo di Storia Naturale e il chiostro della Biblioteca.
Farandola presenta i concerti dei vincitori del concorso internazionale  Diapason d’oro, nell’ambito del Pordenone Music Festival, nei musei civici.
Il santuario delle Grazie ospita il Festival Internazionale Cori d’Europa.

La Filarmonica Città di Pordenone si esibisce in diversi luoghi della città.

Barocco Europeo porta la musica antica nel convento di San Francesco.
Cem per i suoi 3 concerti di agosto sceglie la nuova Arena Marcolin 🆕, dietro la chiesa del beato Odorico, da raggiungere comodamente in bicicletta 💡 grazie ai nuovi collegamenti ciclabili.
Due gli omaggi a De André a 20 anni dalla morte, il 7 agosto in piazza Risorgimento e a luglio a Torre; la Società Filarmonia omaggia Caruso all’Auditorium Concordia;  l’associazione Tomat fa una dedica a Elton John nel chiostro della Biblioteca civica.

Teatro
L’arena verde nel parco del castello di Torre si conferma come luogo ideale per il teatro. Qui i Papu presenteranno il loro nuovo spettacolo “A che punto è la rotta?” con una non stop dal 7 al 17 luglio, mentre ad agosto regna incontrastata la rassegna di teatro popolare della Fita.
Il Convento di San Francesco accoglie le Dark Lady presentate dalle Muse Orfane.
Ma il teatro si fa anche itinerante nei quartieri con la Scuola Sperimentale dell’Attore, Ortoteatro, Eta Beta Teatro, Arti & Mestieri, Gruppo Teatro Pordenone.
E anche Il Teatro c’era una volta di Ortoteatro per bambini e famiglie fa il giro dei quartieri, tra piazzali e parchi.

Paff! Giallo, poesia, tango
Il Paff! 🆕 fa il suo debutto nell’Estate a Pordenone lavorando a pieno regime, tra mostre, concerti, spettacoli, visite guidate, speciali aperture serali. Pordenone Pensa 🆕 per l’estate si tinge di giallo con tre “misteriosi” appuntamenti il 22, 23 e 24 luglio, tra piazzetta San Marco e la Loggia.
La festa di poesia è puntuale con due lunedì nel chiostro della biblioteca.
Palazzo Montereale Mantica ospiterà per la prima volta il camp estivo di tango 🆕.

Biblioteca civica e bambini
In biblioteca civica si terranno incontri, approfondimenti di cultura musicale (con la novità delle lezioni concerto nella sala esposizioni 🆕), e attività per bambini.
Mercoledì è la giornata del laboratorio di letture animate con attività creative; il sabato è dedicato alle letture ad alta voce per bambini fino a 6 anni e i loro genitori.
Con l’associazione Thesis le biblioteche di quartiere raccontano storie ispirate al Centro America, ricche di esotice avventure, per la gioia dei più piccoli.
Quasi ogni mercoledì pomeriggio di luglio e agosto nei parchi dei quartieri si terranno laboratori creativi per bambini e famiglie.

Sono dedicati ai bambini (oltre che agli adulti) anche i laboratori di mosaico di Bambini e autismo onlus.

pubblico per il pordenone blues festival -

Quartieri
I quartieri sono sempre più protagonisti e sono coinvolti come non mai 🆕, tra teatro, cinema, musica e laboratori.
Con la Suola Sperimentale dell’attore il teatro si fa nei giardini del mondo, Largo Cervignano accoglie al mercoledì una rassegna dedicata dal gruppo Teatro Rocco, che porterà poi il suo Teatro per non dimenticare anche in altri tre quartieri
EtaBeta, per il suo teatro in quartiere sceglie invece le Grazie, Rorai Grande, Borgo Meduna.
Anche gli Sproloqui sull’arte dei Papu saranno in tournèe  nei quartieri.
Piazza Valle, dove rimane tradizione la Festa della Catalpa, accoglie il Canto sconfinato.

A Torre la musica sposa la gastronomia.

Socialità, solidarietà e dialogo fra culture
Non mancano le iniziative di solidarietà, a cominciare da Motors for life 🆕, il 6 e 7 luglio a Pordenone Fiere, per arrivare al Cercalibro (25/26 luglio, Biblioteca civica) che permette agli studenti di scambiarsi i libri di testo.
Il Teatro c’era una volta va a anche a Casa Serena, unendo le generazioni dei nonni e dei nipoti.
A promuovere il dialogo tra le culture ci pensa dal 16 al 20 luglio nel Convento di San Francesco il festival Raccontare il deserto con un ricco calendario per scoprire l’Africa e le sue culture.

I Giovedì sotto le stelle
I giovedì di luglio sono sotto le stelle con i negozi aperti e tante iniziative in centro città, a cura di Sviluppo e Territorio e altre associazioni cittadine: dalla scuola di ballo al music corner in corso Garibaldi a cura di Orchestra e coro San Marco, dalle presentazioni di libri in corte Torres con la libreria Quo Vadis all’anguriata, dai giochi gonfiabili ai balli country ai giochi da tavolo, dagli scacchi alle selezioni di Miss Italia.

Per l’occasione il Museo civico d’arte – dove si svolgerà la visita guidata serale a cura di Promoturismo Fvg –  rimarrà aperto fino alle 21.

Visite guidate e attività en plein air
Proseguono al sabato mattina le visite guidate alla città, mentre la guida Susi Moro al mercoledì condurrà alla scoperta dei borghi e di angoli inediti della città anche con accompagnamento musicale.
Il Noncello Sunday (21 luglio) diventa occasione per riscoprire e vivere il Noncello.
Tra gli eventi sportivi figurano infine il meeting di atletica leggera Mario Agosti e il ciclismo, su pista e su strada.
Occasione speciale per vivere la città in movimento sarà lo street workout di domenica 30 giugno.

arena-calderari_pubblico_01

Mostre e Musei
Ricca e variegata la proposta espositiva.
Galleria Bertoia ospita fino al 21 luglio la mostra Femmes 1900, la Donna Art Nouveau, con un ricco corredo di eventi collaterali e approfondimenti, tra visite animate con attori, percorsi in mostra, conferenze con proiezioni, una serata dedicata alla pioniera del giornalismo d’inchiesta Nellie By, concerti a tema, presentazioni di libri.
Al Museo civico d’arte è in corso fino al 7 luglio la personale “Cardè, tra luci e  sogni”.
Al Museo archeologico è in corso fino al 25 agosto la mostra “Aldo Missinato Fotografo”
Il Museo Civico di Storia Naturale ospita dalll8 al 31 agosto “La poesia del treno”, con fotografie di Nicole Cremon.
Al Paff! è in corso fino al 22 settembre “Side by Side” di Giorgio Cavazzano.
Le sale espositive della Biblioteca accolgono la mostra fotografica di Humus Park, per rivivere le emozioni della land art.
Il Museo archeologico di Torre e il Museo d’arte la domenica propongono visite guidate e laboratori per famiglie, mentre al Museo di storia Naturale si rinnova l’appuntamento col laboratorio per bambini e famiglie del 15 agosto.

Aspettando il Pordenone
Diverse iniziative saranno dedicate a Giovanni Antonio de’ Sacchis, aspettando la grande mostra in programma in autunno, come la presentazione della guida con itinerario cittadino al museo civico o la passeggiate alla scoperta dei luoghi cittadini, che conservano le sue opere.
E per scoprire gli affreschi del Pordenone nel pordenonese si potrà approfittare dei tour organizzati assieme a Promoturismo Fvg: partenza in pullman dal parcheggio di Pordenone Fiere alle 9, sabato 20 luglio e sabato 17 agosto luglio con due itinerari diversi, che toccheranno Spilimbergo, Vacile, Valvasone Arzene, Lestans, Pinzano al Tagliamento, San Martino al Tagliamento, Travesio e Valeriano.

Estate a Pordenone è anche su Facebook, su Twitter e su Instagram
raccontala e seguila con l’hashtag #estateapordenone

http://www.comune.pordenone.it/estate

A Lignano Pineta Incontri con l’autore e con il vino presenta Dodi Battaglia

Al Palapineta di Lignano giovedì 27 giugno ore 18.30 –

 

2017-live-1

Un post spiaggia di musica e parole giovedì 27 giugno agli “Incontri con l’autore e con il vino. Alle 18.30al Palapineta nel Parco del Mare di Lignano Pineta, Dodi Battaglia presenta le sue “Perle” (Azzurra Music).

Le “Perle” sono 40 canzoni della storia musicale dei Pooh che nei concerti della band non hanno mai avuto spazio.

Strette tra decine di grandi successi,  le “Perle” sono rimaste nascoste per tanti anni.

Ma il popolo dei fan dei Pooh le chiedeva ad ogni concerto con sempre più insistenza. Dodi Battaglia ha quindi ideato un progetto dedicato solamente ad esse.

Dodi Battaglia_live 2018 2Ha costruito un tour nei teatri d’Italia partito ad ottobre del 2018 ed arrivato con successo sempre crescente a quasi 40 date nelle principali città.

Grande l’entusiasmo e l’emozione che queste canzoni creano negli animi di chi assiste ai concerti quasi tutti esauriti in ogni ordine di posti.

E grande è la richiesta di un documento, una testimonianza di questo repertorio.

È così che nasce il progetto discografico di PERLE: uno straordinario packaging composto di un libro cartonato di 60 pagine con un testo dedicato ad ogni canzone, tante foto e 2 CD contenenti “Perle” del calibro di “Linda”, “Cercami”, “Classe 58”, “Vienna”.

 

Un percorso musicale che copre diversi generi, dal pop al progressive (“Uno straniero…”, “Padre del fuoco…”), al pop sinfonico e power pop. Dodi rispolvera canzoni come “Cara bellissima”, “Orient express”, “Oceano”, “Aria di mezzanotte”, “Come si fa”, “E’ bello riaverti”, “E vorrei”, “Inutili memorie”.

E se non bastasse, il doppio album contiene una “Perla tra le perle”: il brano inedito “Un’anima” realizzato in studio su un testo lasciato dall’amico Giorgio Faletti.

Una vera chicca.

Per finire, non scordiamoci la chitarra di uno dei più grandi musicisti in circolazione: come giustamente ci ricorda Giulio Brusati, Dodi Battaglia è stato lo scudo dei Pooh contro molti critici a cui non andava giù il pop zuccheroso di Facchinetti, D’Orazio, Canzian. “OK, ma i Pooh hanno il più grande chitarrista. Non si tocca!”.

DE LORENZI VINI - PINOT GRIGIOPer la presentazione di giovedì 27 giugno l’azienda De Lorenzi Vini di Pravisdomini proporrà in degustazione Pinot Grigio DOC Friuli 2018.

Un vino dal profumo fruttato, fresco con sentore di mela verde e dal sapore gradevole, leggermente acidulo.

Incontri con l’autore e con il vino 2019 prosegue al Palapineta nel Parco del Mare di Lignano Pineta ogni giovedì fino al 5 settembre sempre alle ore 18.30 .

Ingresso libero.

Info: http://www.lignanonelterzomillennio.it

Nuove emozioni tutte da esplorare nel lago di Sauris

di Eva Trinca

foto archivio Albergo Diffuso Sauris

foto archivio Albergo Diffuso Sauris

Ora: l’amore sfrenato che io nutro per Sauris e…

… per il suo suggestivo lago, per le sue case pittoresche, per la sua gente cordiale e affettuosa molti dei quali per me sono anche un po’ famiglia, per le sue distese infinite di crocus al disciogliersi della neve o le colline che esplodono di rododendri a primavera inoltrata, per le strade alberate che in autunno si infiammano regalando moltitudini di sfumature, per il fatto che è stata, è e sarà per sempre il mio “ritiro”, quello buono, quello dove vivere le emozioni, dove lasciarsi coccolare, dove lo scoppiettare del fuoco in un camino e la neve che scende è pura poesia, dove un’alba un tramonto un temporale ed il suo arcobaleno sono poesia…

dicevo … l’amore sfrenato che io nutro per Sauris è indiscusso!

Ma quest’anno Sauris ha deciso di regalarvi qualcosa in più!

 

Ed io non posso non parlarvene!

“Dume dume ame zahrar zea”: esplora il lago di Sauris e vivi un’esperienza unica

pannello_sailing-sauris-1024x512

“Dume dume ame zahrar zea” significa in saurano “tutto intorno al lago”, sicuramente il modo migliore per descrivere le tante opportunità riservate a chi quest’estate vorrà trascorrere qualche giorno a Sauris, ridente località del Friuli Venezia Giulia, luogo dove a volte … non osano neppure le aquile…

Il lago di Sauris si trova in località La Maina ed è il migliore benvenuto che un ospite possa ricevere arrivando a Sauris, perché subito dopo avere superato l’ultima galleria la vista si apre al lago e alle sue acque turchesi che invitano ad una sosta per godere di questo splendido panorama.

E finalmente dall’estate 2019 il lago offre, oltre al relax e alla pace, anche molte altre nuove attività adatte agli appassionati della vita all’aria aperta e dello sport, ma anche per le famiglie e i bambini.

 

foto archivio Albergo Diffuso Sauris

foto archivio Albergo Diffuso Sauris

Varie sono le emozioni che si possono vivere sul lago di Sauris attraverso una nuova prospettiva: con canoe, canoe canadesi, sup, ma anche con pattini e barca a vela.

Situato a 977 metri di altitudine, il clima in estate è sicuramente l’ideale per vivere il lago ed esplorare tutti i suoi angoli, anche con le guide naturalistiche specializzate.

SUP e canoe sono stabili e inaffondabili, facili da utilizzare, adatti sia per adulti che per bambini.

Informazioni e prenotazioni

info@albergodiffusosauris.com oppure tel. 0433 86221

CALENDARIO ATTIVITA’

Domenica 30 giugno
Inaugurazione – dalle ore 15:00 alle 18:00 prove libere sul lago per tutti gratis

Sabato 6 e domenica 7 luglio

Orario 10:00-18:00

Da venerdì 12 luglio a domenica 21 luglio (in occasione della festa del Prosciutto)
Tutti i giorni con orario 10:00-18:00
Oltre alle normali attività sarà possibile usufruire anche di piccole barche a vela

Da lunedì 22 luglio fino alla fine di agosto

Tutti i giorni con orario 10:00-18:00

Dal 10 luglio fino alla fine di agosto

Tutti i mercoledì

  • Escursioni sul lago con guide naturalistiche della durata di circa due ore durante tutto il giorno
  • Corso di canoa

TARIFFE

Canoe e SUP

  •  1 ora                                          10 euro/persona
  •  2 ore                                          18 euro/persona
  • Mezza giornata/max 4 ore     30 euro/ persona
  • Giornata intera/max 7 ore     40 euro/persona
  • Abbonamento 5 uscite            45 euro/persona
  • Abbonamento 10 uscite          80 euro/persona
  • Bambini gratis fino a 10 anni, se utilizzano imbarcazioni con il genitore (canoa biposto, canoe canadese, pattino)

Escursione con guida naturalistica

  • Durata circa 2 ore                             28 euro/persona
  • Bambini fino a 10 anni gratis.
  • Ragazzi 10-18 anni                            15 euro/persona

Corsi di canoa

  • Adulti                                                    20 euro/ora
  • Bambini                                                15 euro ora

Possibilità di concordare abbonamenti con l’istruttore.

Sconto 10% per gli ospiti dell’Albergo Diffuso Sauris e saurani.

Informazioni e prenotazioni

info@albergodiffusosauris.com oppure tel. 0433 86221

A Grado è di moda il Fish nic !

Grado, 30 giugno –  4 agosto – 8 settembre 2019

thumbnail_FishNic2

A Grado, l’Isola del Sole, dopo il successo della scorsa stagione, a grande richiesta ritornano gli appuntamenti gourmet con il Fish nic, i pic nic in laguna che consentono di gustare piatti raffinati e prodotti tipici del territorio del Friuli VG (vini,olio, pesce, prodotti da forno) in una location spettacolare: l’isola Valle del Moro, una ex valle da pesca.

Le valli da pesca sono aree di laguna delimitate da argini o recinzioni dove si pratica la “vallicoltura”, una tipologia di itticoltura (allevamento del pesce) estensiva.

Le valli, le cui dimensioni possono variare notevolmente da poche decine di ettari sino a oltre un migliaio, nonostante siano di fatto un ambiente artificiale, sono fondamentali nel preservare il delicato ecosistema lagunare.

Per tale motivo il Consorzio GradoTurismo ha pensato di valorizzare questo straordinario patrimonio naturalistico-culturale (si tratta infatti di una pratica assai antica, ricordata già in documenti dell’XI secolo) organizzando un piacevole momento di convivialità, che coniuga l’aspetto legato alle tradizioni con quello enogastronomico.

A far conoscere i prodotti tipici del territorio ci penseranno i resident chef che, in diverse postazioni sull’isola, prepareranno gustosi e raffinati piatti e coinvolgeranno i partecipanti in un piacevole show cooking.

thumbnail_FishNic1

All’ora del pranzo, dopo il drink di benvenuto, all’ombra degli alberi, viene sistemato tutto ciò che serve a godersi in serenità il pic nic (coperte, posate, bicchieri, tovaglie, cuscini).

A quel punto, ogni partecipante riceve il proprio cestino con le pietanze preparate dagli chef in diversi punti dell’isola, con due postazioni di salato, una con le bevande e una con prodotti dolci. I cibi saranno abbinati a vini Doc friulani.

Durante il Fish nic sarà possibile degustare anche il Santonego®, il tipico liquore gradese a base di un mix di erbe di laguna, tra cui spicca l’assenzio marino. Terminato il pranzo, ci si può rilassare, chiacchierare, giocare o passeggiare.

Per l’appuntamento di giugno, gli chef proporranno un menù a base di pesce, con un occhio attento anche alla preparazione digustosi piatti vegetariani.

La prenotazione è obbligatoria, fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Il costo, omnicomprensivo, è fissato in 80 € per gli adulti e 30 € per i bambini.

Il ritrovo dei partecipanti è previsto per domenica 30 giugno al porto Mandracchio, alle ore 10.30, per imbarcarsi a bordo dei taxi boat e raggiungere l’isola. Rientro previsto per le ore 16.15.

Altri due appuntamenti con il Fish nic sono in programma per domenica 4 agosto e domenica 9 settembre.

 

Informazioni e prenotazioni

Consorzio Grado Turismo – Tel. 0431 80383

http://www.grado.it/eventi- experience@grado.it

http://www.grado.itinfo@gradoturismo.org

 

Festival Jazz 2019 all’Arco di Riccardo

Fino al 29 agosto ogni giovedì – inizio ore 21.00 – 

Dodici serate musicali a ingresso libero a base di Soft Jazz, New Age, Etnic, Pop Jazz all’ombra dell’Arco di Riccardo.

Per promuovere, rivitalizzare e valorizzare la suggestiva e riqualificata area insistente su via Riccardo, che sorge nei pressi dell’Arco di Riccardo, nella Cittavecchia di Trieste, l’Associazione culturale “Il Circolo Vizioso” in collaborazione con le attività commerciali della zona (American Bar Dream Team, Ristorante Tapas Barcelona e Arcoriccardo Ristorante), dopo il successo della passata stagione ha allestito un nuovo calendario di eventi estivi del giovedì sera intitolato “Festival jazz dell’Arco di Riccardo”.

Si tratta di un programma musicale ricco e variegato a ingresso libero che spazia tra vari generi e in grado quindi di accontentare un pubblico trasversale. L’organizzazione è stata particolarmente attenta a predisporre un calendario di concerti di elevato contenuto culturale e a basso impatto sonoro nel rispetto delle ordinanze sulle emissioni sonore e del vicinato.

Di scena, artisti di primo piano del panorama locale, regionale e nazionale come Paolo Muscovi (che vanta collaborazioni e incisioni con Ron, Enrico Ruggeri, Neffa, Nina Zilli, Fausto Leali, Arisa, The Commitmens, Karen Coleman, Antonio Marangolo e molti altri), Giovanni Maier, docente al Dipartimento di jazz del conservatorio “G. Tartini” di Trieste, il batterista sloveno Aljosa Jeric e Fabio Jegher (compositore, traduttore musicale e docente presso la IULM particolarmente attivo in Italia, in Europa e negli Stati Uniti ammirato anche a Umbria Jazz e a TriesteLovesJazz).

L’inizio dei concerti è previsto per le ore 21.00 e il termine per le ore 22.30.

In caso di maltempo gli eventi saranno annullati e un eventuale recupero sarà comunicato a mezzo stampa e pubblicato sulla pagina facebook dedicata.

Il repertorio presenterà in maggioranza temi classici e standard del jazz più tradizionale e del latin jazz con qualche leggera puntata verso situazioni più d’avanguardia.

GIUGNO

13: Classici Jazzai Trio di Giorgio Gerin con Giorgio Gerin, Piano – Luca Erra, Basso – Denis Zupin, Batteria

20: Fabio Jegher Quartet con Fabio Jegher, Batteria – Giuliano Tull, Sax – Maki Cepak, Chitarra – Mario Cogno, Contrabbasso

27: Cubis Trio con Flavio Davanzo, Tromba – Giovanni Maier, Contrabbasso – Aljosa Jeric, Batteria

LUGLIO

4: Domenico Lobuono Trio con Domenico Lobuono, Chitarra –  Mario Cogno, Contrabbasso – Andrea D’Ostuni, Batteria

11: Jezva Quartet con Giuliano Tull

18: Fabio Jegher Quartet con Fabio Jegher, Batteria – Flavio Davanzo, Tromba – Maki Cepak, Chitarra – Mario Cogno, Contrabbasso

25: Fabio Jegher Quartet con Fabio Jegher, Batteria – Giuliano Tull, Sax – Maki Cepak, Chitarra – Mario Cogno, Contrabbasso

AGOSTO

1: Domenico Lobuono Trio con Domenico Lobuono, Chitarra –  Mario Cogno, Contrabbasso – Andrea D’Ostuni, Batteria

8: Fabio Jegher Quintet con Fabio Jegher, Batteria – Flavio Davanzo – tromba, Giuliano Tull, Sax – Mario Cogno, Contrabbasso – Giorgio Gerin, Piano

15: Fabio Jegher Sextet con Fabio Jegher, Batteria – Giuliano Tull, Sax soprano e tenore – Mario Cogno, Contrabbasso – Flavio Davanzo, Tromba e flicorno – Maurizio Cepparo, Trombone e Giorgio Gerin, Piano

22: Jezva Quartet con Giuliano Tull

29: Flavio Davanzo Trio con Flavio Davanzo, Tromba – Paolo Muscovi, Batteria – Riccardo Morpurgo, Piano

Incontro aperto a Palazzo Gopcevich: il bene diffuso del no profit

Giovedì 6 giugno 2019 ore 11.00 a Trieste – Palazzo Gopcevich – 

Incontro aperto alla comunità

Qual è il bene diffuso generato dal non profit, come la visione e l’operato del Terzo Settore è capace di generare relazioni di fiducia e valore a beneficio di tutta una comunità e alla base di una società sana, coesa e solidale? Sarà questo il cuore dell’incontro a ingresso libero che si terrà a Trieste, giovedì 6 giugno alle ore 11.00 nella sala conferenze di Palazzo Gopcevich (via Rossini 4) dal titolo “Il bene diffuso del Non Profit: generare reti di fiducia e valore per la comunità. Il caso di A.B.C.”

Un incontro al quale è invitata a prendere parte tutta la cittadinanza per riflettere insieme su questi temi. In particolare si prenderà in considerazione il caso di A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo onlus, organizzazione che da 14 anni è il punto di riferimento per i bambini ricoverati nella chirurgica dell’ospedale Burlo Garofolo e per le loro famiglie, che darà voce a beneficiari, donatori, volontari, istituzioni per raccontare il proprio impatto nella comunità e il suo modello di azione.

Tra il ricco panel di relatori Carlo Grilli, Assessore ai Servizi e Politiche Sociali Comune di Trieste con il quale si discuterà di welfare partecipato, ovvero come l’azione del pubblico ormai si interfaccia con quella dei privati, Roberto Ferri, vicepresidente del Centro Servizi Volontariato del Fvg al quale sarà affidato il compito di condividere il valore della rete tra associazioni del Terzo settore, Francesca Tosolini, Commissario Straordinario del Burlo Garofolo con la quale ci si confronterà sull’impatto dell’azione di A.B.C. sull’identità, sul percepito dell’Istituto e sul miglioramento del percorso di cura dei piccoli pazienti. Stefano Uliana, Amministratore delegato di Calligaris Spa e Tiziana Benussi, Presidente della Fondazione CRTrieste porteranno la voce dei donatori, coloro i quali rendono possibile tutte queste attività.

Previsti inoltre gli interventi di Chiara De Vita, Università di Trieste che illustrerà i risultati di una ricerca condotta in seno ad un dottorato sulla valutazione dell’impatto sociale di A.B.C. e sugli effetti positivi per lo sviluppo cognitivo dei bambini, Chiara Marzona, uno dei tanti genitori che hanno beneficiato dell’intervento dell’associazione, Fulio Felice Bragoni, Presidente Solidarietà Trieste, Sandra Pellizzoni, volontaria A.B.C. Chiude l’incontro Jurgen Schleef, Direttore Dipartimento di Chirurgica del Burlo che ha seguito fin dalla sua nascita A.B.C.

Modera Giusy Battain, Direttrice A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo onlus.