Anziani a Trieste: il Centro Marenzi, dove l’età è un valore aggiunto!

 

Oggi volevo raccontarvi di un posto molto speciale. Si chiama A.C.A.A.R. Centro Marenzi (Amici dei Centri Anziani per l’Aggregazione Rionale) e si trova in Via dell’Istria 102 a Trieste.
Come molti di voi sapranno io da tanti anni faccio “la radio”: non sono una DJ, forse potrei definirmi una speaker ma diciamo che intrattengo con la mia musica preferita gli ascoltatori della fascia oraria da me coperta e soprattutto mi rilasso ascoltando della buona musica. La radio con cui collaboro ormai da oltre 5 anni è Radio City Trieste, una web radio accattivante e grintosa, fatta di una squadra di amici/colleghi ciascuno con le proprie preferenze musicali che in questi anni ha fatto crescere l’emittente in maniera molto vigorosa. Ma oggi, per quanto la ami molto non sono qua a parlarvi della City. La City serve solo da aggancio in quanto, avendo gli studi all’interno del Centro Marenzi, fa sì che noi speakers siamo associati a questa bella Associazione.
Come detto, il Marenzi è prima di tutto un centro diurno per anziani del Comune gestito dall’A.CA.A.R. e diretto in maniera meravigliosa da Claudio Piuca meglio noto come Zio Claudio; apparentemente burbero gode però di una “scontrosa grazia” così come la nostra città, lo “Zio” così come viene simpaticamente chiamato da tutti, è in realtà una persona con un cuore immenso che ha preso a cuore questo centro da molti anni e lo conduce in maniera veramente egregia.
Ricordo le prime volte che arrivavo alla sede, e le occhiate di semirimprovero delle signore presenti (c’è anche qualche ometto ma in misura sicuramente inferiore vista la percentuale di uomini/donne sulla faccia dela terra) che mi ammonivano di salutare sottovoce in quanto disturbavo il loro gioco di carte o la loro tombola.
Poi, volta dopo volta, abbiamo cominciato a conoscerci ed ora che – dopo un periodo di pausa – ho ripreso a “fare la radio” in maniera costante, ho imparato a conoscere molte di loro e ad alcune mi ci sono veramente affezionata.
Dovete sapere che la mia trasmissione va in onda ogni venerdì dalle 14.30 alle 16.00. e l’ultimo venerdì del mese si festeggiano sempre i compleanni dei nati nel mese.
La festa dei compleanni è un momento speciale: lo Zio Claudio canta, vengono offerte ai presenti patatine e pizzette (come di tradizione alle feste…), le signore ed i “rari” signori ballano, ma più frequentemente le signore ballano tra loro ricordando tempi e amori lontani.
Ogni tanto capita di vedere qualche malinconica lacrimuccia altre volte si ride fino alle lacrime…
La cosa che ogni volta mi colpisce profondamente è la loro cura nel prepararsi per partecipare alla festa. Devo dire che sono sempre eleganti quando vengono al centro anche durante la settimana; la maggior parte di loro truccate nonostante l’età avanzata (qualche over ’80 non manca…).
Ma per la festa dei compleanni è tutta una gara a chi si mette più in ghingheri. Abiti elegantissimi, collane e trucchi, lustrini e pailettes che sbriluccicano, capelli appena usciti dal parrucchiere.
E mi guardo io, sfinita dopo una settimana di lavoro, uscita trafelata dall’ufficio all’una e mezza per correre in radio a fare la trasmissione, scarpe di ginnastica ed abiti comodi prevalentemente neri perchè vanno bene in ogni occasione, il trucco che si chiede da quanto tempo non esce dalla borsa da viaggio, reduce dell’ultimo convegno dove ovviamente mi sono truccata a malapena.
E le osservo nuovamente mentre ballano, loro che magari sono sole, non hanno figli, o marito, o nipoti e che comunque guardano al loro futuro serenamente, programmandosi le imminenti ferie.
Loro, a cui basta un ballo per essere allegre.
Poi arriva il momento della torta, le foto di rito delle festeggiate con un regalo per tutte, realizzato rigorosamente a mano dalle signore del corso di cucito.


Le feste dei compleanni più belle sono quelle che si possono trascorrere in primavera ed estate nel grande giardino del Marenzi, tra fresche fronde e profumo di fiori.
Ed io vengo invasa da un estremo senso di pace e di serenità che mi ripaga per tutta la fatica della settimana.
Perchè vi ho raccontato del Marenzi? Perchè volevo condividere con un po’ di amiche/amici triestini di FB che hanno superato i 60-65 anni un posto dedicato a persone che amano la vita nonostante gli anni che passano, che preferiscono stare in compagnia e non chiudersi in casa seduti sul divano davanti alla tv o magari davanti al computer o magari segnalarlo a qualche amico/amica più giovane che ha i genitori/zii/nonni ancora pimpanti ed attivi e che magari talvolta si annoiano.
Ora ci stiamo preparando per le vacanze estive al mare ed in montagna e poi ci saranno i festeggiamenti ferragostani oltre ovviamente alle solite attività quotidiane e settimanali.


Ecco… io ho condiviso e per una volta la notizia è proprio bella!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...