Spettacolo al Buio all’Istituto Rittmeyer di Trieste

Istituto Rittmeyer – sabato 10 dicembre 2016 alle ore 17 – 

Il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e l’Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi e propongono all’interno dell’Istituto uno Spettacolo al Buio, che si inserisce nell’ambito di un percorso di apertura, conoscenza e sensibilizzazione che l’Istituto da anni rivolge ai suoi assistiti e alla città.

L’appuntamento è dedicato a tutti gli spettatori che desidereranno sperimentare questa particolarissima esperienza sensoriale; è ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Lo Spettacolo al Buio creato dallo Stabile regionale – che si terrà sabato 10 dicembre alle 17 nella sede di Viale Miramare 119 – è stato presentato nel corso di una particolarissima “Conferenza Stampa al buio” cui hanno preso parte Elena Weber e Pierpaolo Lenaz, rispettivamente Direttore Generale e Vice Presidente dell’Istituto Rittmeyer, il Direttore del Teatro Stabile regionale Franco Però, ed i protagonisti dello spettacolo Lara Komar e Andrea Germani.
L’Istituto Regionale Rittmeyer per i Ciechi – istituito a seguito del munifico lascito della baronessa Cecilia Rittmeyer – opera da più di cent’anni a favore delle persone con disabilità visiva.
Da alcuni anni l’Istituto Rittmeyer ha attivato percorsi di sensibilizzazione della cittadinanza triestina e regionale alla condizione dei disabili visivi: da questo sono nati gli eventi di Open Day, di visite guidate all’istituto ed ai propri laboratori, nonché al parco istituzionale denominato “Giardino dei sensi” ove vengono effettuate anche visite guidate bendate, proprio per far provare ai visitatori l’esperienza sensoriale.
Un altro filone in questi percorsi di sensibilizzazione sono gli eventi al buio: alle cene attivate nel 2009, si sono aggiunte le merende e gli aperitivi dal 2013 e dall’anno scorso anche i concerti al buio. Tutti questi eventi hanno riscosso e continuano a riscuotere un notevole successo di pubblico che consente all’Istituto di valorizzare sempre di più i servizi erogati, di far conoscere le proprie attività e contemporaneamente di far provare anche in questo caso l’esperienza sensoriale.
Per il Teatro Stabile regionale, il fatto di poter creare un Evento al buio ha rappresentato da un lato l’occasione di guardare con più profonda sensibilità alla condizione dei disabili visivi, dall’altro è stato un modo stimolante e affascinante di mettersi a confronto – soprattutto per gli attori, Lara Komar e Andrea Germani – con un’insolita platea. Per sperimentare attraverso il teatro, modi di comunicare diversi, calibrati al fine di lavorare con i propri “strumenti” secondo necessità e modalità diverse.
Nello Spettacolo al buio il corpo dell’attore assume un’altra funzione rispetto alla canonica espressività teatrale: “scompare” per mettersi in gioco in modo assolutamente inedito. Lo strumento principale diventa la voce, che vive ed esprime tutto e che può trovare nuove modulazioni, nuove enfasi, comunicare attraverso pause, rumori, silenzi, diverse sfumature e possibilità altrimenti poco considerate… Lo scambio, il confronto, saranno dunque arricchenti e preziosi non solo per la
platea, ma anche per chi si troverà in palcoscenico.
La platea, peraltro, sarà aperta a tutti gli interessati, in parte assistiti dell’Istituto Rittmeyer, dunque, ma in parte – e questo è il significativo invito rivolto durante la conferenza – spettatori che desidereranno sperimentare in quest’occasione questa particolarissima esperienza sensoriale.
Accanto a Lara Komar e Andrea Germani, che interpreteranno brani di Claudio Magris, Paolo Rumiz, Giani Stuparic ed alcune poesie di Antonio Quarantotti Gambini, sarà affascinante la presenza di Cecilia Barucca violoncellista del Quartetto Iris che da solista eseguirà alcune emozionanti pagine di Johann Sebastian Bach.
Lo spettacolo è una creazione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia che prosegue, con questa iniziativa nell’ottica di incrementare la propria attività in sinergia con altre realtà della città e della regione.
Lo Spettacolo al buio come detto va in scena sabato 10 dicembre alle ore 17.00 all’Istituto Rittmeyer (viale Miramare 119) ed è offerto gratuitamente agli interessati con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia al tel. 040-3593511.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...